• Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano oggi

L'ultimo dipinto di Sara de Vos, di Dominic Smith

L'ultimo dipinto di Sara de Vos, di Dominic Smith

Libri | Recensione di Giulia Mastrantoni. L'ultimo dipinto di Sara de Vos di Dominic Smith, Giunti, 2017. Un romanzo che fa dell'amore una fregatura e dell'arte una ragione di vita.

Leggere qualcosa che spazia nel tempo e nella geografia non è sempre facile. Certo, di sicuro avere tanti scenari davanti agli occhi aiuta a tenere alta l’attenzione, ma per il lettore è anche una sfida: immagina Sydney nel 2000, poi l’Europa nel diciassettesimo secolo e infine arriva a Brooklyn passando per il 1957. No, non è un esercizio di fantasia semplice. 
Ho iniziato a leggere L'ultimo dipinto di Sara de Vos di Dominic Smith, in lingua originale (The Last Painting of Sara De Vos), perché era una lettura scelta da un book club di Melbourne. Ero piuttosto sollevata, a dire il vero, perché il romanzo precedente mi avevo lasciato addosso una strana inquietudine.
Mi sono ritrovata da subito spaesata e incuriosita: che cosa c’entrano Marty e Rachel con Ellie? Perché Sara De Vos fa capolino ogni tre per due?
Dopo i primi capitoli, la trama si è fatta più chiara: gira intorno a un quadro rubato, di cui nessuno conosce la storia. Ma soprattutto, nessuno sa che ne esiste una copia.
Quando Marty e Rachel danno una festa, alla fine degli anni '50, il dipinto viene trafugato dalla camera da letto della coppia, per essere prontamente sostituito con un falso. Marty se ne accorge dopo diverso tempo e decide di indagare. Chi ha preso il quadro e perché?
Sara De Vos è l’autrice della tela. Si tratta di una pittrice del diciassettesimo secolo che vive non distante da Amsterdam e che è nei guai, perché i soldi non sono mai abbastanza e la reputazione della sua famiglia non sta attraversando un momento facile…
Ellie è una dottoranda australiana, che vive a Brooklyn negli anni '50, in un monolocale economico quanto disastrato. Restaura quadri, scrive la sua tesi lentamente e si incanta davanti ai capolavori del diciassettesimo secolo. La sua vita è ritirata, tranquilla, silenziosa...

Fate attenzione: da questo punto in poi ci sarà uno spoiler notevole. Se non volete saperne troppo di L'ultimo dipinto di Sara de Vos di Dominic Smith, andate direttamente al link d'acquisto ebook 9,99€

Siamo nel 1957. Quando Marty scopre che Ellie ha replicato il dipinto rubato, decide di conoscerla. Vuole avvicinarsi a lei, scoprire qualcosa di più su questa ragazza così enigmatica e ombrosa. Ma se ne innamora e finisce con il tradire sua moglie, Rachel, e raccontare una marea di frottole a Ellie.
La scena della prima volta di Marty ed Ellie è emblematica: come affermerà lei stessa nelle pagine conclusive, è stata quasi una violazione del corpo di quella ventenne piena di libri e tele. Non ci sono state parole, non c’è stato quell’incanto presente agli inizi della loro storia. E Marty ne è cosciente: sa di aver derubato Ellie così come Ellie ha rubato il quadro. Un furto per un furto, no?
Quando i due si rincontrano, anni dopo l’episodio, nel 2000, Marty salva la vita e la carriera di Ellie. I nodi si sciolgono, i segreti si raccontano, i sentimenti riaffiorano. E poi vanno via, così come nelle più realistiche delle storie d’amore.

Un romanzo strano, che fa dell’amore una fregatura e dell’arte una ragione di vita. E come dargli torto?

L'ultimo dipinto di Sara de Vos

di Dominic Smith
Giunti
Romanzo storico
ISBN 978-1925266801
Ebook 9,99€
Cartaceo 13,60€

Sinossi
Amsterdam, 1635: siamo in pieno Secolo d'oro e Sara de Vos è una delle pochissime donne che dipinge in esterno. Da quando la sua bambina è stata portata via dalla peste, c'è un'immagine precisa che la ossessiona: una ragazza a piedi nudi nella neve, al crepuscolo, che sul limitare di un bosco di betulle osserva i pattinatori su un lago ghiacciato. 
New York, 1957: l'unico dipinto sopravvissuto di Sara de Vos è appeso nella camera da letto di un facoltoso avvocato, Marty de Groot. Appartiene alla sua famiglia da oltre tre secoli. Mentre l'avvocato fronteggia la depressione della moglie dando ricevimenti di beneficenza nel loro lussuoso attico dell'Upper East Side, non sa che in uno spoglio appartamento di Brooklyn una talentuosa studentessa di nome Ellie sta per riprodurne una copia pressoché identica. Un gesto non privo di conseguenze che legherà in modo imprevedibile il suo destino a quello di Marty. 
Sydney, 2000: Ellie è ormai un'affermata storica dell'arte e sta allestendo una mostra sull'argomento che da sempre le sta più a cuore: le pittrici del Secolo d'oro. Quando si accorge che stanno arrivando due copie dello stesso dipinto di Sara de Vos, il passato la investe con una prepotenza inaspettata rischiando di mandare in frantumi la reputazione e la carriera che Ellie ha costruito con tanta devozione.


Giulia Mastrantoni
Da quattro anni collaboro all’inserto Scuola del Messaggero Veneto, scrivo per il mash up online SugarPulp e per la rivista dell’Università di Trieste Sconfinare.
Dopo aver trascorso un periodo in Inghilterra, ho iniziato un periodo di studi in Canada, ma, dovunque sia, scrivo.
Misteri di una notte d’estate, ed. Montag.
One Little Girl – From Italy to Canada, eBook selfpublished.
Veronica è mia, Pensi Edizioni.
La forma del sole, StreetLib collana gli scrittori della porta accanto.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO