• Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano oggi

Roberto Di Molfetta presenta: Essere Forti mentalmente

Roberto Di Molfetta presenta: Essere Forti mentalmente

Anteprima | Intervista a cura di Silvia Pattarini. Essere Forti Mentalmente, l'ultima opera letteraria di Roberto Di Molfetta, Selfpublished, 2017, un saggio per migliorare la qualità della vita e aumentare le opportunità per vivere bene.


ESSERE FORTI MENTALMENTE

di Roberto Di Molfetta
Selfpublished
Saggio
ISBN 978-1520873213
cartaceo 15,60€
ebook 4,99€

Orientare il proprio pensiero nei confronti della vita vuol dire non essere impreparati di fronte alle difficoltà. La vita può essere una cosa meravigliosa, ma anche noiosa e terribilmente tragica, al punto che alcuni preferiscono andarsene in anticipo. Non farsi trovare impreparati, dalle piccole avversità del quotidiano alle grandi tragedie esistenziale, è un modo per essere positivi anche di fronte alle grandi sfide, e quindi essere sempre pronti a risalire dagli abissi, a non arrendersi mai, a non lasciarsi mai andare allo sconforto e soprattutto alla disperazione senza via di uscita. Spesso nel Web si leggono frasi come "sorridi e la vita sorriderà a te". Non basta un sorriso di circostanza, bisogna avere l'atteggiamento non solo esterno ma anche interiore, cambiare mentalità se non si pensa nel modo giusto. Altrimenti è inutile, avremo solo una maschera per gli altri e il cuore a pezzi. Bisogna essere positivi dentro, e avere la mente e la vita preparata al cambiamento, agli ostacoli, a tutto. Nella mia quattordicesima opera ho scritto molto di mio, ma mi sono affidato anche a molti scritti di esperti di psicologia. L'insieme di quello che pubblico ha insieme l'originalità delle mie idee e le mie esperienze, con le riflessioni, l'esperienza di esperti anche di alto livello. Il tutto vuole essere un modo approfondito e ragionato con cui offrirvi degli strumenti cognitivi per affrontare meglio la vita, per voi stessi e per le persone a cui tenete. L'obiettivo finale della forza mentale è uno solo: migliorare la qualità della vita e le opportunità di vivere meglio.


L'autore racconta



Buongiorno Roberto, benvenuto nel blog de Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri. Raccontaci brevemente di te: quando hai iniziato a scrivere e cosa?
Grazie. Buongiorno, posso dire che ho sempre avuto la passione per la scrittura. Ricordo le prime poesie dopo il primo amore deludente. Ma solo da due anni ho iniziato a scrivere libri interi, con "La società cattiva", un saggio sulla presenza della cattiveria nei vari settori e gruppi sociali.

Quanti libri hai scritto, quali sono? 
Sono circa una ventina: psicologia, comunicazione, sociologia, poesia e anche informatica.
Non scrivo di narrativa, anche se ne ho letto molta quando ero ragazzo.

Come è nata l’idea di questo libro Essere forti mentalmente
È nato tutto da un articolo tradotto dall'inglese. Non era lungo, era una specie di decalogo su cosa rende le persone più forti mentalmente. Da queste idee sono nati i capitoli: ogni idea dell'articolo che ha ispirato tutto è diventata un capitolo intero del mio libro.

A monte della tua opera ci sta un lavoro di ricerca e documentazione o non si è reso necessario? 
Il libro è un mix spero ben equilibrato, di testi di psicologi del benessere, saggi di ogni tempo, e idee e spunti miei personali.

E.M. Cioran affermava: “I libri andrebbero scritti unicamente per dire cose che non si oserebbe confidare a nessuno”. Ci anticipi qualche indiscrezione sulla trama di Essere forti mentalmente, quanto basta per incuriosire il lettore?
Nel libro parlo di come mutare i propri atteggiamenti verso i fatti della vita. Spesso le cose non sono un male in sé, ma il male deriva piuttosto da come le affrontiamo, dalle nostre ansie, dalle nostre paure. Per esempio, il cambiamento: spesso fa perdere le proprie certezze, la propria zona di comfort; ma visto nel modo giusto, può essere anche un modo per ricominciare una vita, migliore e più appagante, scrollandosi di dosso certezze sorpassate. Pensiamo ad una relazione che finisce: perdere il partner spaventa, ma in realtà può essere dovuto al fatto che il rapporto si era lacerato. Vedere la libertà come problema è riduttivo: magari si potrebbe sostituire il rapporto ormai lacerato, con uno nuovo, più stimolante.

Nei tuoi personaggi, anche in quelli secondari, c’è qualche esperienza autobiografica, o hai preso spunto da persone di tua conoscenza, oppure sono esclusivamente frutto di fantasia?
I miei libri, trattandosi di saggi, oppure di libri tecnici, sono tutti tratti dalla realtà. Sono opere sui fatti reali, di fantasia non c'è nulla, al massimo ci sono le mie opinioni personali sui fatti.

Un tweet di Bermat cita così: “I libri non verranno uccisi dagli ebook, ma da quelli che comprano solo titoli presenti nei primi 10 posti della classifica”.  Che ne pensi al riguardo e com’è il tuo rapporto con gli ebook?
Grazie al formato ebook ho potuto entrare nel settore dei libri autopubblicati, senza costi di entrata. Essendo io un professionista dell'informatica, ho potuto impegnarmi ed ottenere ottimi risultati semplicemente creando il libro, la copertina, i file e promuovendoli con i miei siti, senza passare per un editore, con i contratti onerosi che possono proporre agli scrittori emergenti.

Già, non tutte le case editrici propongono contratti onerosi agli emergenti, fortunatamente esistono parecchi editori che non pretendono alcun contributo dall'autore. 
Per invogliare il lettore a leggere il tuo ultimo libro lasciaci qualche stralcio d’autore: uno spaccato accattivante tratto dal tuo Essere Forti Mentalmente.
L'equivoco di fondo della società contemporanea è che si confonde la felicità della persona con il successo, o peggio ancora con la celebrità o la ricchezza. Ma esistono molte persone ricche o famose che odiano la loro vita, anche star molto importanti e celeberrime sono arrivate al suicidio pur avendo avuto tutto dalla società.La felicità può essere vista come la gioia di vivere realizzatasi mentalmente. Ma questo non è un libro sulla felicità, ma sulla forza mentale. Diventare forti non è un punto di arrivo nella vita, ma è un condizione utile per sentirsi bene con noi stessi e con il mondo.Se non hai i giusti atteggiamenti nei confronti della vita, difficilmente potrai vivere bene il positivo e il negativo del tuo percorso esistenziale. Il successo potrebbe sembrare la chiave, ma non è così; avere il giusto atteggiamento è più importante.Se avessimo dei soldi senza gioire nel possederli o nello spenderli, a cosa servirebbe ? Leggiamo tra le notizie il tentativo di molti di scappare dal grigiore quotidiano drogandosi, giocando d'azzardo, sprecando denaro per avere beni materiali che soddisfano il breve termine di una giornata.Allora non sono le cose che fanno felici, per molti, ma come le viviamo. Non è il matrimonio la felicità, ma il nostro atteggiamento nei confronti della donna che abbiamo sposato. Se lei ci fa stare bene, ecco che il nostro atteggiamento è quello giusto e il matrimonio è stato utile ad avere una sicurezza e delle garanzie nel coronamento del rapporto.

La tua opera si fa portavoce di qualche messaggio particolare, o si propone esclusivamente di incuriosire o intrattenere piacevolmente il lettore?
La mia opera punta a dare degli strumenti cognitivi utili a rafforzare la forza mentale. E' un libro utile alla persona, che non vuole farsi travolgere dalla visione negativa dei fatti della vita che sono ineluttabili.

Ramon Eder afferma: “Quando un libro ci fa sorridere questo libro vale più di ciò che costa”. Sei d’accordo con questa affermazione o ti è capitato di pensare la stessa cosa leggendo un libro particolarmente divertente?
Per indole sono un tipo spiritoso ma più quando sono in compagnia, con le persone davanti. Quando scrivo non faccio molte battute, ma lascio l'interesse per il libro nel valore dei contenuti, nella chiarezza del linguaggio e all'importanza dei concetti espressi.
Ma nella vita adoro il film comici, ridere, anche perché nell'epoca delle crisi come il terrorismo, i problemi economici globali, i cambiamenti epocali culturali, ridere è la migliore terapia.

Grazie per essere stato con noi, in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri.
Grazie a voi per l'intervista, saluti a tutti
Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO