• Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

In primo piano oggi

A gennaio, 5 mostre d'arte da non perdere

mostre d'arte

Arte | Di Gianna Gambini. Mostre di gennaio: grandi protagoniste, le rivoluzioni. Da quella russa dei pittori del '900  a quella musicale anni '70 a quella della fotografia Leica.

In questo inizio di anno le città italiane offrono interessanti spunti di riflessione, grazie ad esposizioni che non attingono soltanto all’arte figurativa, ma anche alla storia, alla musica, alla fotografia e agli oggetti d’uso.

La Rivoluzione Russa. Da Djagilev all’Astrattismo, a Gorizia fino a marzo

Il 2017 che si è appena concluso ha visto tra le ricorrenze di maggior rilievo il primo centenario della Rivoluzione d’Ottobre in Russia e per ricordare questo dal 21 dicembre scorso il Palazzo Attems Petzenstein di Gorizia ospita l’esposizione La Rivoluzione Russa. Da Djagilev all’Astrattismo (1898-1922). La mostra, che chiuderà i battenti nel prossimo mese di marzo, si pone l’obiettivo di riferire al grande pubblico che le spinte rivoluzionarie del 1917 in Russia non hanno portato soltanto alla deposizione del regime monarchico dello zar e all’avvento del Comunismo con Lenin, ma hanno anche favorito un rinnovamento nell’ambito delle varie arti quali il teatro, la letteratura, il balletto e sicuramente l’arte figurativa. Tra i pittori più noti, di cui è possibile osservare le opere nell’esposizione del capoluogo friulano, si ricordano Benois, Bakst, Kandinskij, Malevič, Končalovskij, Larionov, Tatlin, Gončarova, Stepanova, Ekster.
Il percorso espositivo, arricchito da contenuti multimediali, offre una continua interazione tra l’Arte e la Storia, mostrando che lo sviluppo dell’una è inevitabilmente legato allo scorrere dell’altra.
Per info http://www.beniculturali.it.

Revolutija. Da Chagall A Malevich Da Repin A Kandinsky, a Bologna fino a maggio

Revolutija. Da Chagall A Malevich Da Repin A Kandinsky, a Bologna fino a maggio

Anche la città di Bologna rende omaggio al centenario della Rivoluzione Russa con l'esposizione Revolutija. Da Chagall A Malevich Da Repin A Kandinsky, presso il MAMbo, Museo di Arte Moderna, fino al mese di maggio. Revolutija è una mostra che ospita oltre 70 opere che racconteranno gli stili e le dinamiche di sviluppo di artisti tra cui Nathan Altman, Natalia Goncharova, Kazimir Malevich, Wassily Kandinsky, Marc Chagall, Valentin Serov, Alexandr Rodchenko e molti altri per dar conto della straordinaria modernità dei movimenti culturali della Russia d’inizio Novecento: dal primitivismo al cubo-futurismo, fino al suprematismo, costruendo contemporaneamente un parallelo cronologico tra l’espressionismo figurativo e il puro astrattismo. L’esposizione, particolarmente ricca e coinvolgente, è stata realizzata grazie alla collaborazione in esclusiva con il Museo di Stato Russo di San Pietroburgo.
Per info mostrarevolutija.it.

Revolution. Musica e ribelli 1966-1970, a Milano fino al 4 aprile

Revolution. Musica e ribelli 1966-1970, a Milano fino al 4 aprile

Ad altri anni di cambiamento e di movimenti rivoluzionari, si riferisce, invece la mostra Revolution. Musica e ribelli 1966-1970. Dalla Londra dei Beatles a Woodstock, presente fino al prossimo 4 aprile 2018 presso La fabbrica del vapore di Milano. L’esposizione presenta al pubblico le storie, gli oggetti e i cambiamenti che in quegli anni hanno permesso al mondo contemporaneo di ottenere le conquiste di cui oggi tutti noi possono usufruire. Il clima sociale e culturale degli alti anni Sessanta viene proposto in un’esperienza immersiva che propone oggetti di moda, design, film e canzoni che investono i visitatori catapultandoli in un’atmosfera arricchita dalla musica del periodo.
Per info www.mostrarevolution.it.

Illustri Persuasioni. Tra le due guerre, a Treviso fino al 4 marzo

Illustri Persuasioni. Tra le due guerre, a Treviso fino al 4 marzo

Sarà prorogata fino al prossimo 4 marzo, avendo riscosso un discreto successo di pubblico la mostra Illustri Persuasioni. Tra le due guerre, ospitata presso il Museo Nazionale Collezione Salce di Treviso. L’esposizione accoglie centotrentadue manifesti pubblicitari e locandine selezionati dai 24.850 della propria raccolta, arrivata allo Stato per lascito testamentario del trevigiano Ferdinando Salce. In questa esposizione l’attenzione è focalizzata sugli autori dei manifesti pubblicitari, in anni in cui la persuasione tramite le immagini e gli slogan ha un’efficacia non soltanto commerciale ed economica, ma soprattutto politica e morale. La propaganda politica studia e sviluppa il concetto di comunicazione di massa, di cui la pubblicità è la perfetta rispondenza iconografica. Sono anni in cui anche i grandi geni già affermati, come Leonetto Cappiello e Marcello Dudovich, sperimentano la tenuta delle loro idee comunicative attraverso un linguaggio più volumetrico e incisivo, continuando ad inventare personaggi indimenticabili come il folletto nella buccia d’arancia per Campari o l’elegante donna in blu per la Fiat Balilla.
Per info www.polomusealeveneto.beniculturali.it.

I Grandi Maestri. 100 Anni Di Fotografia Leica, a Roma fino alla fine di febbraio

I Grandi Maestri. 100 Anni Di Fotografia Leica, a Roma fino alla fine di febbraio

Il complesso del Vittoriano (Ala Brasini) ospita fino alla fine di febbraio l’esposizione I Grandi Maestri. 100 Anni Di Fotografia Leica. Unica tappa italiana, questa mostra rende omaggio alla prima macchina fotografica 35 mm provvista di pellicola, alla fotografia d’epoca e a tutti gli artisti che hanno utilizzato la Leica dagli anni venti ai giorni d’oggi, celebrando le loro immagini. I visitatori potranno osservare oltre 350 opere dei maggiori e più prestigiosi autori - da Henri Cartier-Bresson a Gianni Berengo Gardin, da William Klein a Robert Frank, Robert Capa, Elliott Erwitt e molti altri - decine di documenti originali, riviste e libri rari, fotografie vintage, macchine fotografiche d’epoca, compongono questa ricca esposizione, interessante sia per gli appassionati di fotografia, sia per i profani di questa forma contemporanea di arte.
Per info www.ilvittoriano.com.


Gianna Gambini - Gli scrittori della porta accanto

Gianna Gambini
Laureata in Lettere presso l’Università degli Studi di Firenze. Dopo aver conseguito alcuni master e il diploma di specializzazione presso la SISS di Pisa, lavora come insegnante, presso la Scuola Secondaria di Primo grado. Sposata con una figlia vive nel comune di Terranuova Bracciolini.
Tartarughe marine, 0111Edizioni.
Equilibrio precario, 0111Edizioni.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO