• Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Le cose che sai di me, di Clara Sànchez

Le cose che sai di me, di Clara Sànchez

Libri | Recensione di Ornella Nalon. Le cose che sai di me, di Clara Sànchez, Garzanti, 2014.  Un romanzo scorrevole e veloce, un ampio spaccato sul mondo delle modelle, con personaggi superficiali, opportunisti e spesso senza morale.

Patricia ha una vita perfetta: è giovane, bella, è un'apprezzata e ben pagata indossatrice, è sposata con un uomo che adora. Non capisce il motivo per cui è rimasta così turbata da una sconosciuta che le ha predetto un pericolo di morte imminente, durante uno dei suoi tanti viaggi in aereo.
Una volta atterrata, spera di dimenticarsene con il ritorno alla sua ovattata vita di sempre; le sue passerelle l'aspettano, ma soprattutto l'attendono le braccia del suo amato Elìas, tra le quali si sente oltremodo felice. Tutto sembra procedere come il solito, finché non accade un piccolo incidente durante una sfilata, che sembra dare l'avvio a una lunga serie di disavventure.
Allora, Patricia ricorda che Viviana l'aveva messa in guardia sull'eventualità che una persona stesse tramando contro di lei e sente il bisogno di rintracciarla per conoscere maggiori particolari e, nel caso, un metodo per contrastare tale potere. Dopo questo nuovo incontro, ne seguiranno molti altri, dai quali la ragazza trarrà poche risposte ma una maggiore energia per affrontare le sue difficili prove. Piccole o grandissime sfide che le faranno scoprire di essere dotata di una grande forza interiore. Quella forza che la sosterrà, senza impazzire, di fronte alla frantumazione di tutte le sue certezze.


Avevo grandi aspettative, su questo libro. 

Mi si era presentato davanti con il suo bel formato cartonato con sovraccoperta, una magnifica immagine di copertina, un titolo accattivante che sapeva sì di storia d'amore, che non è propriamente il mio genere preferito, ma di quelle che hanno qualcosa in più da raccontare, oltre alle smancerie dell'innamoramento. E poi c'era il nome importante dell'autrice: Clara Sànchez. Un nome diventato famoso più che altro per Il profumo delle foglie di limone,  un best seller. Così, non è stato possibile resistergli.
L'ho iniziato a leggere con avidità, la quale mi ha accompagnata per i primi capitoli, finché non mi sono resa conto che la storia era soltanto una storiella e che nulla mi avrebbe lasciato se non una sottile delusione.

La protagonista è una ragazza superficiale e nemmeno tanto intelligente. Si ritiene felice, ma ciò che realmente possiede sono solamente i soldi, mentre non riesce a garantirsi l'amore di nessuno di coloro che la circonda. 

Si ritiene fortunata perché ha raggiunto un'ottima posizione in giovane età, ma nemmeno uno scrupolo di coscienza per avere concesso il suo corpo in cambio di qualche facilitazione nella carriera. Quando qualcosa comincia a sgretolarsi nel suo mondo di cristallo, anziché porsi qualche legittima domanda sui suoi rapporti e su se stessa, è pronta a credere all'occulto e a dare fiducia a una povera disgraziata che è la prima a mettere in dubbio i suoi poteri.
Non esiste un personaggio che si possa veramente ammirare, in questo romanzo. Ognuno ha qualcosa di disprezzabile che lo fa rendere odioso. Gli stessi genitori trattano Patricia come un salvadanaio, il padre, addirittura, si è fatto licenziare per vivere con ciò che le passa la figlia. La sorella maggiore viene descritta come una persona assennata e intellettuale, che disprezza il mondo frivolo di Patricia, però, alla fine, si fa stipendiare da lei per farle da segretaria. Per non parlare del personale della sua agenzia di modelle! Il presidente dell'agenzia, con nome italiano e, guarda caso, invischiato in affari loschi; Irina, il suo braccio destro, una donna inflessibile e imperturbabile che tratta le modelle non come esseri umani ma come macchine per fare denaro; la giovane collega Manuela, anch'essa arrivista all'inverosimile che si tiene in forma e che sostiene i ritmi frenetici del suo lavoro grazie alle droghe, delle quali fa un uso smodato e poi il fotografo e anche Jorge, l'agente di suo marito, che rispondono al cliché dell'uomo sposato con il tradimento nel proprio DNA. Tuttavia, il primato dell'antipatia non può che essere assegnato al marito, un pittore nemmeno tanto talentuoso che vive serenamente sulle sue spalle e approfitta dell'ascendente che ha su di lei per far sì che esaudisca ogni suo desiderio, non esimendosi dal fare i capricci come un bambino.


Se vogliamo attribuire qualche  pregio a Le cose che sai di me di Clara Sànchez, uno di questi è che offre un ampio spaccato sul mondo delle modelle.

La concorrenza spietata tra le giovani modelle, alimentata dall'esigenza del settore di proporre persone sempre più giovani e corpi sempre più magri, le loro rinunce alimentari per essere della taglia ideale, l'uso di droghe per aiutarsi ad ottenerla, l'esistenza di più di qualche compromesso per agevolare la propria carriera.
Inoltre, il romanzo è scritto in maniera semplice e si presta a una lettura scorrevole e veloce.
Per cui, non mi sento di parlarne soltanto male, ma ciò non toglie che non riesca a motivare il successo che ha riscosso. Che poi, quando sono venuta a sapere che questo stesso romanzo ha vinto il premio “Planeta”, il quale è un importante premio spagnolo che conferisce all'autore un assegno di 601.000€, lo stupore è diventato persino delusione. In Italia potremmo fregiarsi di nomi ben più meritevoli, ma lo sappiamo già, nel nostro paese è tutta un'altra storia.
E se questa diventasse la mia ultima recensione e poi dovessi sparire, non preoccupatevi cari lettori, con tutta probabilità mi sarò trasferita nel suolo spagnolo a caccia di un improbabile, ma nemmeno più di tanto, premio letterario.


Le cose che sai di me

di Clara Sànchez
Garzanti
Narrativa
ISBN 978-8811688525
Cartaceo 7,43€
Ebook 7,99€

Sinossi
Il piccolo pezzo di cielo che si intravede dal finestrino è di un azzurro intenso. Patricia è sull’aereo che la sta riportando a casa, a Madrid. All’improvviso la sconosciuta che le è seduta accanto le dice una cosa che la sconvolge: «Qualcuno vuole la tua morte». Patricia è colpita da quella rivelazione, ma poi ripensa alla sua vita e si tranquillizza: a ventisei anni è realizzata, felicemente sposata e con un lavoro che la porta a girare il mondo. Niente può turbare la sua serenità. È sicura che quella donna, che dice di riconoscere le vibrazioni emanate dalle persone, si sbaglia. Eppure a Patricia, tornata alla routine di sempre, iniziano a succedere banali imprevisti che giorno dopo giorno si trasformano in piccoli incidenti. Incidenti che stravolgono le sue abitudini e il suo lavoro. Non può fare a meno di ripensare alla donna dell’aereo e alle sue parole. Parole che a poco a poco minano le sue certezze. Vuole sapere se è davvero in pericolo. Vuole scoprire chi desidera farle del male, e quando il sospetto cresce dentro di lei, inizia a guardarsi intorno con occhi diversi, dubitando delle persone che ha vicino. Sente che tutto il suo mondo sta crollando pezzo dopo pezzo, ma deve trovare il coraggio di resistere: la minaccia è più vicina di quanto immaginasse. Però deve essere pronta a mettere in discussione tutta la sua vita, a leggere dentro sé stessa. Perché anche la felicità ha le sue ombre. Anche un cielo senza nuvole può dar vita in un attimo a una terribile tempesta.
Con Le cose che sai di me, Clara Sanchez si è aggiudicata il Premio Planeta, il più importante riconoscimento letterario spagnolo. In Italia, grazie al sorprendente successo del Profumo delle foglie di limone e di Entra nella mia vita, l’autrice ha conquistato un milione di lettori, dominando le classifiche. Nel suo nuovo romanzo, da mesi al numero uno incontrastato dei bestseller spagnoli, esplora la realtà nel profondo, lì dove la sicurezza vacilla e gli inganni si svelano. Una storia che ha sconvolto i lettori per la sua intensità. Scoperte e rivelazioni inaspettate, tradimenti ed emozioni nascoste in un romanzo che insegna come il cielo non abbia un colore solo.


Ornella Nalon

Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, 0111 Edizioni.
Una luce sul futuro, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram