• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Non volare via, di Sara Rattaro

Non volare via, di Sara Rattaro - Recensione

Libri | Recensione di Samantha Terrasi. Non volare via, di Sara Rattaro, Garzanti. Una storia di famiglia, di tradimenti, di sogni e di un amore che cambia significato. E di rinascita, quando si ha la voglia e la forza per accoglierla.

L’amore può davvero tutto? È una domanda a cui non è facile rispondere. Eppure ne leggiamo di storie che sollevano l’amore a prima cosa davanti a tutto il resto. Ma è davvero possibile? Cancellare tutto il passato o annientare il futuro per un unico solo grande amore?
Non è la morte che ci fa paura. È la vita. Quando ci stupiamo di quanto sia difficile affrontarla o quanto sia complicata spiegarla, dobbiamo ricordare che in una frazione di secondo tutto può cambiare.
Lo scopriamo tra le pagine di Non volare via di Sara Rattaro, una di quelle storie, non sdolcinate o edulcorate, che ci insegnano qualcosa. Lontana da giudizi o da prese di posizione, racconta come lo farebbe una qualsiasi storia della vita a chi sa ascoltare.


Quattro persone. Un marito, una moglie e due figli. 

Alice e Matteo. Matteo è un bambino con un handicap. È sordo dalla nascita. Una menomazione che fa stringere la famiglia intorno al suo ruolo. Una grande rete dove la caduta è attutita perché tutti rimangono ben saldi. Ma quando le mani si allontanano? Cosa può succedere? Se non curi la tua rete, il filo si sfilaccia.
È sempre una questione di aspettative, perché quello che desideriamo ci mette in attesa, ma quello che non immagineremmo mai, invece, ci cambia la vita.
Il romanzo è anche una grande partita a scacchi dove chi insegna è l’elemento fragile della famiglia. Alberto, il marito, si ritrova a ribaltare la propria vita per scoprire qualcosa che andava oltre quello che credeva di avere. 

Non volare via, di Sara Rattaro, è la storia di un amore che travolge nel momento della vita in cui non ti aspetti che lo faccia. 

Perché c’è un amore grande quello che ti spinge a sognare e quello che lascia una ferita dalla cicatrice formatasi troppo in superficie. Un amore irrisolto. Tu volevi qualcosa ma l’amore ti ha deluso portandoti via i sogni e quel futuro che era solo nella tua testa. E quando si riaffaccia nell’età matura, non riesci a dire di no, riallinei il tempo, perché quell’interruzione va colmata. 
Alberto fa proprio questo all’ombra della moglie Sandra, riallinea il passato al presente, mentre i figli crescono.
La sola cosa di cui sono certo è che mi ci sono voluti cinquant’anni per scoprire che gli eroi sono le persone che fanno le cose quando devono essere fatte, incuranti delle conseguenze. Ma anche che gli eroi sono persone piene di guai.
Ma l’amore può ferire? Anche quando pensavi che appartenesse a quel mondo solo dipinto di rosa e possibilità? Sì, ferisce chi abbiamo intorno. Quando tradire mette a repentaglio la stabilità con cui una famiglia viene costruita. 
Non volare via si basa sulla solidità ma anche sull’estrema fragilità di chi ha scoperto che la ferita deve rimanere all’aria per potersi cicatrizzare del tutto. E così l’amore, quello che resta nonostante tutto, è solo un ventre che si arrotonda cercando di portare alla luce qualcosa che si è spezzato. Una famiglia che trova una nuova forza. Una nuova nascita. Un marito e una moglie. Una partita a scacchi. E proprio quando distogli gli occhi dalla scacchiera, riesci a vedere la mossa giusta. 
Non volare via è una storia di famiglia. È una storia di tradimenti, di sogni e di un amore che cambia significato. E di rinascita, quando hai la voglia e la forza per accoglierla.



Non volare via

di Sara Rattaro
Garzanti
Narrativa
ISBN 978-8811687702
Cartaceo 7,43€
Ebook 6,99€

Sinossi
Matteo ama la pioggia. Gli piace sentirne il tocco leggero sulla pelle. Perché quello è l'unico momento in cui è uguale a tutti gli altri. Perché Matteo è nato sordo. Oggi è giorno di esercizi. La logopedista gli mostra un disegno con tre uccellini. Uno vola via. Quanti ne restano? La domanda è continua, insistita. Ma Matteo non risponde, la voce non esce, e nei suoi occhi profondi c'è un mondo fatto soltanto di silenzio. All'improvviso la voce, gutturale, esce: "Pecché vola via?". Un uccellino è volato via e Matteo l'ha capito prima di tutti. Prima della mamma, Sandra. Prima della sorella, Alice. È il padre a essere volato via, perché ha deciso di fuggire dalle sue responsabilità. All'inizio non era stato facile crescere il piccolo Matteo. Eppure tutti si erano fatti forza in nome di un comandamento inespresso: "Restare uniti grazie all'amore". Ma è stato proprio l'amore a travolgere Alberto, un amore perduto e sempre rimpianto. Uno di quei segreti del passato che ti sconvolge la vita quando meno te l'aspetti. E lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E che poi ti trascina nell'impeto di inseguire i tuoi sogni. Ma adesso Alberto ha una famiglia che ha bisogno di lui. Sandra, la donna che ha sacrificato tutto per il figlio. Alice, la figlia adolescente che sta diventando grande troppo in fretta. Ma soprattutto ha bisogno di lui Matteo, che vorrebbe gridare "Papà, non volare via.".

samantha-terrasi

Samantha Terrasi
Vivo tra Torino e Roma, dove sono nata. Mia nonna avrebbe voluto che mi chiamassi Maria Concetta, ma per fortuna mio padre di ritorno da un viaggio negli States mi ha chiamato Samantha, rigorosamente con la h. Formazione scientifica, una laurea in biologia molecolare per poi scegliere di tramandare il mio sapere agli studenti. Sono una professoressa di matematica e scienze senza occhiali e quando non mi trovo tra equazioni e studenti, scrivo.
Parole nel vento, Aletti Editore, 2012.
Ti aspetto, Lupo Editore.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram