• Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Le bugie dei bravi ragazzi, intervista a Barbara Raymondi

Le bugie dei bravi ragazzi, intervista a Barbara Raymondi

Scrittori | A cura di Silvia Pattarini. Un caffè (letterario) con Barbara Raymondi, in tutte le librerie online con il suo ultimo romanzo Le bugie dei bravi ragazzi, IlMioLibro, 2016. Chi sono i bravi ragazzi? Quante bugie è consentito raccontare in una vita? Dove si trova il confine da non oltrepassare?

Benvenuta Barbara Raymondi, e grazie per avere scelto il nostro web magazine culturale. Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un tè, una tisana, una bibita fresca o… cosa preferisci?
Un caffé, grazie mille, va benissimo il classico caffè della moka. Poi se facciamo tardi magari ci prendiamo uno spritz all’Aperol!

Volentieri! Ci racconti come hai trovato il nostro blog e perché hai deciso di affidare a noi la promozione del tuo libro?
Tempo fa girovagavo in rete e mi sono soffermata a leggere un vostro pezzo su “Cinema&TV”, era la recensione di un film, poi ho proseguito con la rubrica sui libri: tutti articoli interessanti e brillanti! Trovo magnifico il fatto che un gruppo di donne abbia fondato un web magazine di approfondimento culturale indipendente.

Grazie, un grande impegno il nostro, ma dà tante soddisfazioni. Per scrivere un libro è necessario avere una storia da raccontare: raccontaci qual è stata quell’alchimia, quella scintilla interiore che ti ha spinto a scrivere Le bugie dei bravi ragazzi.
Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione a Padova…e da allora sono una precaria Doc. In questi anni ho raccolto molte testimonianze riguardanti il mondo del precariato: colloqui assurdi, contratti surreali, vite interrotte... Credo che l’incazzatura sia stata la vera scintilla. Sia per C’è di peggio, il mio primo romanzo, che per Le bugie dei bravi ragazzi, dove le vicende dei protagonisti però sono raccontate sempre con tratti ironici, un po' cinici e disincantati.

A che genere appartiene Le bugie dei bravi ragazzi, ci presenti la trama a grandi linee?
È un romanzo che appartiene al nostro tempo, che accomuna chi è costretto a scontrarsi con le complicazioni della vita come la precarietà lavorativa e affettiva. Le bugie raccontate diventano un modo per poter sopravvivere a un’esistenza che appare sempre più difficile da gestire, soprattutto per chi non ha appigli sicuri o le classiche “conoscenze”. Dove i sogni e le aspirazioni vengono accantonati per guadagnare magari tre euro all’ora.
Chi sono i bravi ragazzi? Quante bugie è consentito raccontare in una vita? Dove si trova il confine da non oltrepassare?
Sole è alla ricerca di se stessa, di un fidanzato inafferrabile e di un lavoro che latita ancora di più. Enrico cerca un equilibrio che forse non vuole davvero, ma che gli converrebbe trovare al più presto considerato il futuro che gli si prospetta. Benedetta è una ballerina bellissima, quasi perfetta, ma odia la danza classica. Sono tutti nella stessa barca e sicuri di naufragare in un mare agitato dalle troppe bugie raccontate. Non sono cattive persone, sebbene pratichino lavori poco ortodossi, frequentino brutta gente e nascondano segreti sconvenienti. Sono bravi ragazzi in fondo, nonostante tutto.



Il personaggio che ritieni sia riuscito meglio è? Parlaci un po’ di lui…
Difficile dirlo per me, so che la preferita di molti è Sole, una ragazza che si è persa e che cerca di ritrovarsi scontrandosi però con un mondo che non sembra concederle opportunità concrete. Vive alla giornata, accontentandosi di lavori saltuari e aspettando la sua grande occasione. Per pagarsi l’affitto deciderà di indossare una mascherina e…
I lettori maschi forse preferiscono Enrico, un ragazzo che è finito in un brutto giro, ma che tutto sommato un po’ si giustifica.

Uno scrittore è prima di tutto un lettore: preferisci il classico libro di carta o meglio gli ebook?
Preferisco ancora i classici libri di carta, faccio le orecchie alle pagine per tenere il segno, li metto in borsa, in casa li appoggio ovunque.

Come intendi impostare la promozione dei tuoi libri: ti rendi disponibile per presentazioni presso librerie, biblioteche e centri culturali , preferisci il web o, tutte le soluzioni possibili?
Il web dà grande visibilità, a me è servito moltissimo, ma credo siano importanti anche le presentazioni in libreria e nei centri culturali. Mi fa piacere incontrare chi ha letto i romanzi e vuole confrontarsi sui temi raccontati o magari desidera chiedere qualche curiosità sui personaggi.

Barbara Raymondi ha ancora qualche sogno nel cassetto da realizzare?
Certo, ho appena iniziato ad aprire il famoso cassetto. Di sicuro sogno di essere pubblicata da una casa editrice importante, nel frattempo continuo a scrivere il mio prossimo romanzo. Vedremo cosa succederà...

Barbara Raymondi, ti ringrazio tantissimo per essere stato con noi e, a nome de Gli scrittori della porta accanto ti faccio i complimenti per il tuo libro, augurandoti che sia un vero successo! In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!


Le bugie dei bravi ragazzi

Le bugie dei bravi ragazzi

di Barbara Raymondi
il mio libro
Narrativa
ISBN 978-8892309654
cartaceo 15,18€  |

Chi sono i bravi ragazzi? Quante bugie è consentito raccontare in una vita? Dove si trova il virtuoso confine da non oltrepassare? Sole e alla ricerca di sé stesse, di un fidanzato inafferrabile e di un lavoro che latita ancora di più. Enrico cerca un equilibrio che forse non vuole davvero, ma che gli converrebbe trovare al più presto considerato il futuro che gli si prospetta. Benedetta è una ballerina bellissima, quasi perfetta, ma odia la danza classica. Sono tutti nella stessa barca e sicuri di naufragare in un mare agitato dalle troppe bugie raccontate. Non sono cattive persone, sebbene pratichino lavori poco ortodossi, frequentino brutta gente e nascondano segreti sconvenienti. Sono bravi ragazzi in fondo, nonostante tutto.
Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!