• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Ponsacco-Los Angeles, sulle tracce di Bruce Springsteen, di Valentina Gerini

Ponsacco-Los Angeles. Sulle tracce di Bruce Springsteen, di Valentina Gerini

Libri Recensione di Ornella Nalon Ponsacco-Los Angeles. Sulle tracce di Bruce Springsteen, di Valentina Gerini, Gli Scrittori Della Porta Accanto, 2017. Un romanzo dinamico, brillante che lascia spazio a qualche considerazione. 

Questo è il terzo libro scritto da Valentina Gerini ed il terzo che leggo, il quale non fa che confermare la mia convinzione che la scrittura si affina più la si pratica. Forse a causa di una sempre maggiore conoscenza della materia letteraria, forse perché in correlazione con l'aumento della maturità dell'autore o, ancora, per l'esperienza che deriva dagli errori trascorsi, riscontro che quasi tutte le opere di autori emergenti, presentano dei miglioramenti rispetto alle precedenti.
In questo caso, trovo che Ponsacco – Los Angeles: sulle tracce di Bruce Springsteen, pur essendo in parte biografico come i precedenti, sappia slegare la propria storia da quella personale dell'autrice in maniera più decisa per adattarsi a quella di molti altri, di una generazione intera,  assumendo così un valore documentale della società dei nostri tempi, riferita all'età giovanile. Ragazzi che sono cresciuti in un contesto che non è più in grado di fornire ideali, né di donare la speranza. Ragazzi, altresì, cresciuti coccolati, protetti e viziati da famiglie iperaffettive, ma che non riescono a dotarli dei mezzi necessari per affrontare il mondo. Dunque, ecco una generazione che spesso sceglie alcool e droghe come palliativi per meglio affrontare la difficoltà di crescere, la mancanza di aspettative e di stimolanti attività progettuali.
In questo romanzo, sono quattro gli amici che si raccontano, quattro giovani che hanno stretto un bella amicizia sui banchi della scuola superiore. Tre ragazze e un solo maschio che riesce ad instaurare con loro quella confidenza e quel cameratismo che solitamente lo accomuna agli esponenti del suo stesso sesso.

L'esame di maturità è stato superato ed ora, per tutti, si prospetta una scelta importante, forse quella che maggiormente segnerà il corso del loro futuro. 

Avranno solo un'altra estate di feste e di grandi bevute, una sola stagione per sentirsi spensierati, poi ognuno di loro dovrà cominciare a crescere.
Ognuno ha un carattere diverso: c'è la pigra e sognatrice, quella pratica e decisa, l'ostinata che vede solo all'estero una possibilità per se stessa e quello che vorrebbe una carriera prestigiosa ma non sa adoperarsi per ottenerla. Le loro diversità sembrano essere un collante che li lega ad una solida amicizia, ma contribuiranno a gettare delle basi dissimili, dalle quali ognuno edificherà il proprio futuro.
Valentina Gerini ha deciso di non scegliere una sola voce narrante, ma di far raccontare la propria storia ad ognuno dei protagonisti. Una decisione indovinata, che ha reso il romanzo piuttosto  vivace, dinamico. Caratteristiche che ben si associano ad un'alta peculiarità di questo libro: alcune brevi frasi dei dialoghi sono scritte in dialetto toscano, il quale, grazie alla sua cadenza simpatica contribuisce a rendere il testo brillante.
Dunque, una lettura divertente e apparentemente leggera, ma che si presta a diverse considerazioni.
Infine, un piccolo cenno sul suo finale aperto per il quale, in verità, non nutro molta simpatia poiché lascia sempre un senso di incompletezza e, il più delle volte, sembra essere una furbesca strategia per invitare a leggere il seguito. Tuttavia, in questo tipo di storia, in cui si segue solo un breve percorso di alcuni ragazzi, trovo che questo tipo di finale sia coerente. Continuo a non amarlo, ma in questo caso può lasciare intendere, come è giusto che sia, che storia davanti a loro ce n'è ancora tanta e che nulla esiste di immutabile sino alla parola “fine”.



Ponsacco - Los Angeles: sulle tracce di Bruce Springsteen

di Valentina Gerini
Gli Scittori Della Porta Accanto
Young Adult | Narrativa contemporanea
ASIN B0791N7HNV
ebook 2,99€
cartaceo 10,99€

Sinossi
Un paesino di provincia, quattro amici, quattro sogni e due grandi passioni comuni: Bruce Springsteen e le serate alcoliche. "La nostra amicizia profuma di erba fresca, di campi in fiore, di primavera. Dentro è soffice come il pelo di un gatto, ma fuori ha una corazza croccante come la crosta del pane caldo appena sfornato” - Marisa “L’ultima cosa che ricorderanno di questa scena è ciò che più mi rappresenta: la chitarra con su appiccicato un adesivo di Bruce Springsteen e il saluto di una che sta andando a costruire il proprio futuro a Los Angeles” - Valeria “Tra di noi non ci sono mai stati tabù o segreti, o quasi. Loro sono la mia parte femminile, mi fanno vedere sempre l’altra faccia della medaglia e riescono a farmi entrare nella mente delle ragazze” - Giulio “Ho smesso di bere ogni sera perché tanto al domani ci si penserà domani. No, adesso al domani ci penso oggi e bevo solo se domani non ho niente da fare. Questo, ne sono convinta, vuol dire crescere” - Fabiana.

Ornella Nalon

Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, 0111 Edizioni.
Una luce sul futuro, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram