• Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

La malinconia dei Crusich, di Calligarich, e La via della seta, di Cardini e Vanoli

La malinconia dei Crusich, di Calligarich, e La via della seta, di Cardini e Vanoli

Libri | Mini recensioni di Beatrice Rurini. La malinconia dei Crusich, di Gianfranco Calligarich, e La via della seta, di Franco Cardini e Alessandro Vanoli: la difficile lettura della storia di una famiglia italiana in cui le figure femminili sono solo di contorno e la fluidità di un saggio intenso e preciso sull'affascinante viaggio nel tempo tra Mediterraneo, Asia Minore e Cina. 


La malinconia dei Crusich, di Gianfranco Calligarich, Bompiani, 2016. Una famiglia italiana in cui le figure femminili sono solo di contorno.

Come in un moderno remake de "Cent'anni di solitudine" di G.G. Marquez, Calligarich vorrebbe presentare al meglio una famiglia italiana in preda alla voglia di emergere e con tutto il bagaglio di italianità che potrebbe raccogliere e modellare in cento anni. Peccato che la terminologia raffinata e la mancanza di punteggiatura adeguata, unita alla prolissità dei capitoli, rende la lettura difficile e lentissima. E là dove un verbo sarebbe necessario, si trovano locuzioni e voli pindarici per provare uno stile nuovo ed impersonale che ammazza la vicenda e smorza la forma
Abbandonato prima della metà, ritengo che se fosse stato scritto in maniera meno didascalica la storia avrebbe avuto più appeal.
I personaggi maschili hanno, nella loro pseudo-sintesi, un taglio psicologico abbastanza delineato, mentre le figure femminili sono solo di contorno, come se non facessero parte della saga.

di Gianfranco Calligarich
Bompiani
Narrativa
ISBN 978-8845281792
ebook 9,99€
cartaceo 17,00€

Quella dei Crusich è la storia vera di una numerosa famiglia vissuta lungo l'intero arco del secolo scorso con due guerre mondiali, rivoluzioni, guerre civili e altri sconvolgenti avvenimenti sotto i cicli della luna a fare puntuale compagnia alla terra ruotante solitaria nell'universo. Tutti i Crusich vivono nell'ombra di una tenace malinconia, una sorta di ineluttabile preventiva nostalgia della vita che rende le loro esistenze particolarmente avventurose e intense. Ombra che spinge il capostipite a navigare per i mari nella vana ricerca di un introvabile altrove per approdare all'inizio del Novecento a Cofù, dove metterà al mondo sei figli. Li seguiremo, soli o con le famiglie, in Italia durante l'acclamata nascita del fascismo, in Africa durante la fondazione di un breve e fragile Impero, in storiche battaglie su aspre montagne abissine, in campi di concentramento per lunghe prigionie sotto il sole dei deserti egiziani. E poi di nuovo in Italia, a Milano, durante la faticosa ricostruzione della città uscita dalle macerie del secondo Grande Massacro Mondiale, a Roma nei movimentati, futili anni della Dolce Vita, in Sudamerica in cerca di vagheggiate fortune. Fino all'ultimo dei Crusich che si imbarcherà a sua volta per una navigazione solitaria lungo le coste della terraferma, i soli luoghi dove forse poter trovare, protetti dal mare e dalla luna, la perduta bellezza del mondo. Una storia di padri e figli che è insieme un'epica saga familiare e un romanzo storico del nostro tempo.


La via della seta. Una storia millenaria tra Oriente e Occidente, di Franco Cardini e Alessandro Vanoli, Il Mulino, 2017. Un viaggio di circa ottomila chilometri, tra Mediterraneo, Asia Minore e la Cina.

Cosa c'è di più poetico di un nome di tessuto per racchiudere più di mille anni di storia? Il saggio racchiude tutto quello che può essere successo, e trasportato, materiale e non, in un viaggio che congiunge l'Europa, prima dei latini e greci e poi degli esploratori, al continente asiatico fino ad arrivare alle sponde opposte. Un viaggio che, paragonato alla portata che ha rappresentato per la storia, sposta il baricentro della nostra geografia dall'Eurocentrismo in cui ci eravamo focalizzati e racchiusi in un più ampio raggio d'azione e pone radici più profonde e complesse sulla globalizzazione che si stava attuando. Quindi non solo merci e spezie ma anche storia, cultura, religioni, guerre, arte e tanto altro vengono descritti con perfezione storiografica, soprattutto per comprendere il caleidoscopio di culture e di cambiamenti verso cui inesorabilmente stiamo andando.
Intenso e preciso, non pesante per essere un saggio, ha il pregio di essere scorrevole e costituito di capitoli relativamente brevi e corredati di bibliografia dedicata se si volesse allargare i temi proposti. Una lettura altamente consigliata ed edificante.

di Franco Cardini, Alessandro Vanoli
Il Mulino
Saggio
ISBN 978-8815273666
ebook 11,99€
cartaceo 13,60€

Una strada, o meglio una rete di strade, un fascio di percorsi terrestri e marittimi hanno spostato nel corso dei secoli uomini, merci e conoscenze dall'estremità orientale dell'Asia sino al Mediterraneo e all'Europa. Romantica e recente, l'espressione «via della seta» restituisce il senso di un mondo vasto, attraversato fin dai tempi antichi da guerre e conflitti ma animato anche dal fervore di scambi commerciali, culturali e politici. Fra montagne e altipiani per questotammino sono transitati spezie, animali, ceramiche, cobalto, carta, e naturalmente la seta. Alessandria, Chang'an, Samarcanda, Bukhara, Baghdad, Istanbul: sono alcune delle tappe di un viaggio millenario che giunge fin dentro al nostro presente. Perché la via della seta non è solo un racconto del passato, ma ha a che fare con il nostro futuro globale.

Beatrice-rurini

Beatrice Rurini
Sono appassionata di lettura e musica sin da piccola. Ho conseguito la maturità magistrale (senza insegnare), studiato pianoforte e violoncello. Lavoro come restauratrice d'arte. Sono sposata con prole e, soffrendo d'insonnia, mi appoggio alla lettura per evitare di stare con le mani in mano.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram