Gli scrittori della porta accanto

World Press Photo e People's Choice Award 2018: quando la fotografia racconta una storia

World Press Photo e People's Choice Award 2018: quando la foto racconta una storia

FotografiA Di Ornella Nalon World Press Photo of the Year e People's Choice Award: i due scatti vincitori raccontano storie diverse ma entrambe di forte impatto emotivo.

L'organizzazione no-profit World Press Photo, fondata nel 1955 e con sede ad Amsterdam, istituisce ogni anno il più prestigioso concorso di fotogiornalismo mondiale. Il concorso determina i vincitori nelle seguenti categorie: Fatti contemporanei, Ambiente, Notizie generali, Progetti a lungo termine, Natura, Persone, Sport, Notizie spot.
Le fotografie vincitrici vengono assemblate in una mostra itinerante che tocca quaranta paesi e viene visitata da oltre un milione di persone. E grazie all’impegno di CIME, la mostra farà  quattro tappe anche in Italia (Bari, Palermo, Napoli e Torino).
Inoltre, le foto vengono raccolte in un annuario, pubblicato in sei lingue diverse.
Quest'anno si è svolto il 61° World Press Photo e la giuria ha dovuto selezionare i vincitori tra 73.044 immagini scattate da 4.548 fotografi di 125 paesi diversi.
Oltre a questo, World Press Photo istituisce il World Press Photo of the Year. Il premio viene conferito all'immagine che:
... non è solo la sintesi fotogiornalistica dell'anno, ma rappresenta un problema, situazione o evento di grande importanza giornalistica, e fa questo in un modo che dimostri un eccezionale livello di percezione visiva e creatività.
Il 14 aprile scorso, è stata selezionata la foto dell’anno 2018: è di Ronaldo Schemidt e rappresenta la Crisi in Venezuela. È stata scattata il 3 maggio 2017 a Caracas e ha immortalato il dimostrante José Víctor Salazar Balza investito da una fiammata a seguito dell’esplosione di una moto, durante una violenta protesta conto il presidente Nicolás Maduro.
È un’immagine classica, ma ha un’energia immediata ed è dinamica. C’è colore, movimento, è molto ben composta, ha forza. Mi ha dato subito molte emozioni.
Così ha commentato Magdalena Herrera, la presidentessa della giuria.

Pikin e Appolinaire, di Jo-Anne McArthur, vincitrice del People's Choice Award 2018

Invece, a febbraio, è stata selezionata la foto vincitrice del People's Choice Award, la sezione di gara che fa parte del Wildlife Photographer of the Year.

Il prestigioso concorso dedicato a Natura e Animali, indetto dal Natural History Museum di Londra, prevede la votazione da parte del grande pubblico - e non a una giuria specializzata, attraverso il web.
Le foto in lizza erano 24, ma Pikin e Appolinaire, i protagonisti di questo dolce abbraccio, hanno sbaragliato la concorrenza. L'immagine è del 2009 (non ci sono limiti temporali per iscrivere una foto al concorso) e ritrae Pikin, un cucciolo femmina di gorilla di pianura in braccio ad Apollinaire, mentre viene condotta verso un'area protetta dove potrà familiarizzare e vivere con i suoi simmili.
Pikin era orfana, dopo che la madre era stata catturata e venduta per ricavarne carne selvatica di specie a rischio ed è stata portata in salvo da Ape Action Africa, un'organizzazione che si dedica alla conservazione di gorilla e scimpanzé. Appolinaire opera con l'organizzazione Ape Action Africa da quando è stato costretto a fuggire dalla sua casa in Chad a causa di una guerra civile. Due destini di abbandono legati da un abbraccio, dunque, sono immortalati nello scatto vincitore della fotoreporter canadese Jo-Anne McArthur, che è anche una nota attivista per i diritti degli animali.


Ornella Nalon

Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti”, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo”, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate”, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra”, 0111 Edizioni.
Una luce sul futuro, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Lisi

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità