• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Nel più bel sogno, di Marco Vichi

Nel più bel sogno, di Marco Vichi - Recensione, Libri

Libri Recensione di Davide Dotto. Nel più bel sogno, di Marco Vichi, Guanda, 2018. Una nuova avventura del commissario Bordelli, un giallo con molte storie dentro, un poliziesco che è anche fotografia e affresco di un periodo storico: il '68.

Come diceva più o meno Dostoevskij… Ogni azione ha la sua morale in se stessa, a prescindere dalle intenzioni.
Non era sempre così che andavano le cose? Una successione di eventi ti spingeva lungo un sentiero sconosciuto, e quando all'improvviso ti accorgevi di essere arrivato, ecco che ripartivi di nuovo per altre avventure.
Nel più bel sogno segue la scia tracciata dai romanzi con protagonista il Commissario Bordelli. È scritto per essere riletto, anche a stralci, questa volta persino senza l’obbligo di legarsi a una trama di massima. Cosa inusuale per un giallo, se non fosse che il libro merita una particolare attenzione.


La narrazione procede di episodio in episodio, di ritratto in ritratto. Se giallo c’è (non uno ma tre delitti svincolati tra loro, più un quarto che prevede un seguito), diviene corollario di un insieme indissolubile e più vasto. All’interno si scorge una tecnica novellistica coerente con la tradizione toscana. Le memorabili cene dal commissario rievocano un mondo dalla ricchezza inesauribile.

Il poliziesco, non semplice sfondo, permea ciascuna novella cogliendo risvolti e soluzioni a domande poste altrove.

Il filo rosso è lo stesso Bordelli, di fatto un raccommodeur des destinées. Egli, profondo conoscitore dell'animo umano di cui è assiduo frequentatore, assurge a punto di vista privilegiato. In tale veste, emulo di Maigret, torna ai misteri da sciogliere, storie della stessa pasta e sostanza di quelle che popolano queste pagine:
Ogni omicidio era unico, diverso da tutti gli altri, come un’impronta digitale. Di fronte all’infinita varietà del delitto, nessuna legge poteva essere applicata in modo meccanico, se non si voleva rischiare di commettere addirittura un sopruso …
A chiusura delle indagini scarseggiano soluzioni definitive, ma non le verità insite nei singoli racconti. Esse domandano di essere messe da parte in vista di eventi e nuovi casi che si susseguono senza posa. In fondo il romanzo è anche fotografia e affresco di un periodo storico (1968) colmo di novità e di furia, che chiede di emanciparsi da un passato scomodo e indigeribile.


Nel più bel sogno

di Marco Vichi
Guanda
ISBN 978-8860887351
Cartaceo 16,10€
Ebook 9,99€

Sinossi
È la fine di aprile del 1968. Firenze, come il resto dell'Italia, è scossa dalle manifestazioni studentesche. I figli sono contro i padri, senza mediazioni né compromessi, ed è difficile capire dove stiano ragioni e torti, dove sia il male. Università occupate, scontri con le forze dell'ordine, battaglie tra studenti di destra e di sinistra, slogan impregnati di ideali: un vortice di sogni cozza contro una società ormai sorpassata che aveva creduto di durare in eterno. Nonostante un certo disorientamento per il mondo che sta cambiando, Bordelli vive una sua primavera interiore. Il peso del passato sembra finalmente attenuarsi, e lui sente di poter affrontare le cose con più leggerezza. Anche la sua vita amorosa sta forse andando incontro a un mutamento inatteso... Ma una giornata drammatica, una giornata di morte, costringe il commissario a confrontarsi con non pochi misteri. E quando tutto pare avviarsi verso la soluzione, in un paese vicino a Firenze un altro omicidio terribile getta il commissario nello sconforto. Non sa davvero se questa volta riuscirà a scoprire lo spietato assassino, che forse si cela dietro un macabro messaggio.

Davide-Dotto

Davide Dotto
Sono nato a Terralba (OR) vivo nella provincia di Treviso e lavoro come impiegato presso un ente locale. Ho collaborato con Scrittevolmente, sono tra i redattori di Art-Litteram.com e curo il blog Ilnodoallapenna.com. Ho pubblicato una decina di racconti usciti in diverse antologie.
Il ponte delle Vivene, Ciesse Edizioni.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram