Gli scrittori della porta accanto

Il senso della colpa, di Daniel Di Benedetto

Il senso della colpa, di Daniel Di Benedetto - Recensione

Libri Recensione di Elena Genero Santoro. Il senso della colpa, di Daniel Di Benedetto, Dark Zone, 2018. La colpa, la percezione di essa, una storia credibile con con personaggi realistici e molto umani.

Giuseppe (Peppe) Occhipinti è un giovane maresciallo dei carabinieri che svolge il proprio dovere con coscienza e cognizione di causa. Ha un approccio sempre razionale alle situazioni critiche. Un mattino di settembre, lo avvisano che nel Motel Caprice, alle porte di Torino, è stato rinvenuto il cadavere di una giovane donna. Accanto a lei le mutandine sporche di sperma. Occhipinti deve indagare sulle cause della sua morte. Violenza sessuale? Un gioco erotico finito male?
Questo però non è un caso come gli altri, perché la vittima, che lui vede nuda e senza alcuna dignità, è Anna Savoca, una ragazza a cui lui voleva davvero bene. È un’amica a cui lui ha fatto da padre e da fratello maggiore per alcuni anni, ma che negli ultimi mesi ha un po’ trascurato. Peppe, pur non essendo colpevole di alcun delitto, si sente in colpa. Forse, se lui fosse stato più presente, quella tragedia non avrebbe avuto luogo.
Inizia così un romanzo ben strutturato, che si apre come un giallo, ma che in realtà è un racconto in buona parte psicologico e persino intimista. Il punto di vista dei personaggi si alterna nei vari capitoli e permetterà al lettore di costruire, un pezzo alla volta, e non senza colpi di scena, cosa davvero sia accaduto ad Anna Savoca.
Ma tutto è filtrato attraverso i sentimenti e le emozioni dei personaggi stessi, Peppe in primis, in alcuni tratti, Anna, giovane e aperta alla vita, e poi gli altri attori coinvolti nella vicenda: il figlio di papà col vizio della droga, i due scagnozzi che spacciano, l’addetto alla reception del motel. Ognuno porta con sé una tessera del puzzle e una responsabilità personale, ma il quadro si completerà solo quando Peppe, distratto dall’indagine dal proprio stato d’animo, sarà costretto a guardare in faccia la realtà.
Il vero leitmotiv del romanzo, comunque, è proprio la colpa, la percezione di essa. Tutti i protagonisti faranno i conti con la propria coscienza: Peppe, il padre della ragazza e tutti gli altri, ognuno con esito diverso. Il punto chiave è che le colpe, in fondo, sono largamente distribuite, ma sono anche diversamente percepite. Chi ne ha di più, ha anche meno rimorsi.
Il risultato finale è una storia credibile e scorrevole, con personaggi realistici e molto umani, che merita di essere letta.

Il senso della colpa

di Daniel Di Benedetto
Dark Zone
ISBN 978-8899845414
Ebook 1,99€
Cartaceo 12,49€

Sinossi
Il corpo avvolto tra le lenzuola, le mutandine sfilate e il sorriso di Anna che non tornerà più. Il maresciallo Giuseppe Occhipinti deve indagare sulla morte di quella ragazza che aveva imparato ad amare come un padre e come un fratello. Ricostruire la vita di una persona che pensava di conoscere e che scoprirà essere sempre più lontana dall'idea che aveva di lei. Notti brave, droga, amori fugaci. Una storia raccontata a più voci e che viaggia su binari paralleli fino a ricongiungersi in un finale dove niente è davvero quello che sembra, in un crescendo di adrenalina senza alcun filtro, sullo sfondo di una Torino mai così viva e pulsante prima d'ora.
Elena Genero Santoro

Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag.
L’occasione di una vita, Lettere Animate.
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni.
Gli Angeli del Bar di Fronte, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni (seconda edizione).
Il tesoro dentro, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni (seconda edizione).
Immagina di aver sognato, PubGold.
Diventa realtà, PubGold.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Elena Genero Santoro

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità