Pandemonium, di Salvatore De Chiara

Pandemonium, di Salvatore De Chiara - Recensione

Libri Recensione di Elena Genero Santoro. Pandemonium, di Salvatore De Chiara, Lettere Animate, 2017. Dal "pacco delle meraviglie", un libro godibile, che ogni tanto strappa un sorriso amaro.

Luigi, il protagonista e voce narrante di Pandemonium, di Salvatore De Chiara, è un giovanotto che ci racconta un anno della sua vita, da gennaio a dicembre, un capitolo al mese. Possiamo quindi conoscere i suoi amici, il suo amore mai dichiarato per la bella Tania, le sue ambizioni e i suoi sogni.


Durante il fatidico anno, Luigi conseguirà una laurea in Scienze della Formazione e si dichiarerà anche a Tania, ma le cose prenderanno tutte un’altra piega. E comunque Luigi ha un’ambizione: vorrebbe vivere di musica. Suona la chitarra, vorrebbe approfondirne la conoscenza tecnica e alla fine campare di quello.
Il libro è scorrevole e si legge bene. I capitoli sono quasi come dei racconti a sé, in ognuno di essi si prospetta una situazione e alla fine il puzzle si completa.
Capiamo che Luigi è un bravo ragazzo, molto attaccato alla famiglia. Pare accompagnato da una certa iconica sfiga, come Fantozzi era seguito dalla sua fedele nuvoletta. Nuvoletta che accompagna anche lui il giorno in cui deve consegnare la tesi di laurea. A Luigi non accade niente di realmente tragico, beninteso, ma la sua vita non vuole prendere la giusta direzione e lui vive in balia degli eventi rocamboleschi che si snodano intorno a lui. Amici che non lo capiscono e non lo incoraggiano, ragazze carine che si fidanzano con bulli ignoranti e completamente adatti a loro. Luigi osserva tutto questo con un certa ironia, ma cerca di rimanere in disparte.
Pare, in certi passaggi, che il nostro protagonista stia in mezzo al vortice come Pietro Paladini in Caos Calmo, di Sandro Veronesi.

In fondo, Luigi incarna la sua generazione di giovani neolaureati a cui i sogni sembrano preclusi e che per campare devono accontentarsi dei lavoretti precari. 

Pandemonium, di Salvatore De Chiara, ci fa porre un bel quesito: ci si domanda se il povero Luigi potrebbe fare di più per se stesso, se dovrebbe mettere più grinta per portare avanti le sue passioni, anziché lasciare che le cose avvengano o non avvengano.
Si può vivere d’arte anziché di lavori meno appaganti? E se non ci si riesce, quanto è colpa dei tanti Luigi, della loro introversione e apparente apatia, e quanto invece dipende dalle occasioni mancate che questa Italia non sa offrire ai suoi giovani?
Alla fine comunque la sorte regalerà a Luigi un paio di buone occasioni.
Un libro godibile, che ogni tanto strappa un sorriso amaro. Per tutti.


Pandemonium

di Salvatore De Chiara
Lettere Animate
Mainstream
ISBN 978-8871120997
Cartaceo 8,50€
Ebook 2,99€

Sinossi
Dodici giorni, dodici mesi, un intero anno.Un viaggio nella vita di Luigi, giovane ed introverso chitarrista che segue un obiettivo ben preciso nella sua vita, ovvero vivere di musica. Luigi è sarcastico nei confronti delle sue vicissitudini e della folta schiera di persone che riempie il suo quotidiano. Spesso subisce passivamente angherie e momenti difficili, ma lungo le sue esperienze non farà altro che crescere, e forse concretizzare il suo sogno. Commedia grottesca e amara, Pandemonium è un racconto di formazione in puro stile slice of life, nonché uno sguardo sincero sulle realtà giovanili attuali, vittime della confusione e in perenne ricerca d’amore e riconoscimento.
Elena Genero Santoro

Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag.
L’occasione di una vita, Lettere Animate.
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni.
Gli Angeli del Bar di Fronte, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni (seconda edizione).
Il tesoro dentro, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni (seconda edizione).
Immagina di aver sognato, PubGold.
Diventa realtà, PubGold.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Elena Genero Santoro

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità