• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Recensione: La linea del traguardo, di Paola Zannoner

Recensione: La linea del traguardo, di Paola Zannoner

Libri Recensione di Ornella Nalon. La linea del traguardo,  di Paola Zannoner, Mondadori, 2009. Sport, gioventù, amore e solidarietà protagonisti di un romanzo breve, vincitore del Premio Bancarellina.

Leo è un adolescente che frequenta con scarso interesse la scuola e con scarso impegno le ragazze.
È scostante, qualunquista, quasi indifferente a tutti e a tutto, tranne che al gioco del pallone.
Per il calcio è disposto ad alzarsi all'alba tutte le mattine, ad affrontare sia il gelo che il caldo soffocante e farsi qualche chilometro di corsa; tenere il fisico asciutto e scattante è fondamentale per giocare bene ed avere molte più chance di un avanzamento di categoria o di essere scelti da qualche scopritore di talenti.
Viola pratica la corsa ad ostacoli. È una ragazza tenace, che studia con impegno e con altrettanto impegno si isola nella sua stanza ad ascoltare musica. L'aiuta a non dovere assistere al lento e progressivo processo di autodistruzione percorso da sua madre da quando è stata abbandonata dal marito.
Viola e Leo sono compagni di classe, ma quasi non si conoscono. Le loro vite corrono separate fino a quando non accade l'imprevedibile.
E basta solo un attimo per cambiare il corso di una vita, di tante vite.
Leo scivola con il motorino sull'asfalto bagnato e si provoca una lesione spinale. Leo deve dire addio all'uso delle gambe e, di conseguenza, al suo amato football. Deve imparare a dipendere dagli altri per fare tante cose, a guardare tutti e tutto dal basso in una nuova prospettiva, a considerare la carrozzina come una parte di se stesso.
Deve imparare ad accettarsi.
Sarà Viola che si affiancherà al suo smarrimento iniziale, alla sua tristezza, ai suoi timori e lo aiuterà, piano piano, ad uscirne per ritrovare una nuova sicurezza, una nuova passione, una ritrovata energia. Viola che gli ostacoli se li cerca per poterli saltare, insegnerà a Leo a praticare la sua disciplina anche nella vita, per arrivare, sempre e comunque, alla linea del traguardo.

Paola Zannoner ha scritto un libro davvero carino e dolce. La linea del traguardo è dedicato a ragazzi dai dodici anni in poi perché parla di giovani con un linguaggio fresco e semplice, ma può essere una buona lettura a qualsiasi età.

La storia è molto breve e in vari punti poteva essere maggiormente sviluppata, ma la scelta concisa dell'autrice non ne svilisce il contenuto. Per contro, ha ben sviluppato l'aspetto psicologico dei vari personaggi, in primis quello del protagonista che ha subìto un trauma di enorme impatto. Egli, come nel classico dei casi, attraversa vari stadi emotivi, dalla triste demotivazione alla rabbia sino ad arrivare all'accettazione. A questo punto, Leo si accorge che per ogni porta chiusa, un'altra se ne può aprire e che il suo nuovo handicap fisico corrisponde a una serie di scoperte caratteriali e umane che pensava di non possedere.
Degna di nota la reazione contrastante dei due genitori di Leo: si passa da una servizievole e soffocante presenza della madre che vorrebbe fare tutto al posto del figlio, all'apparente totale distacco del padre, che non vuole nemmeno toccare la carrozzina, forse per non essere costretto ad accettare una realtà che lo potrebbe distruggere. Il suo ex allenatore riesce a comportarsi con lui esattamente come faceva prima dell'incidente, ciò non toglie che gli garantisca la sua presenza in caso di bisogno e riesca a spronarlo per farlo avvicinare alla pallacanestro, che costituirà un valido sostituto al suo amato ma oramai impraticabile calcio.
Dunque, anche lo sport è un protagonista, in questo breve romanzo. Lo sport che non è visto solo come una pratica per mantenersi in forma e in salute, ma anche e sopratutto come mezzo per superare situazioni stressanti e recuperare una maggiore autostima.
Sport, gioventù, amore, solidarietà sono le parole chiave che caratterizzano La linea del traguardo di Paola Zannoner, un bel romanzo dal prologo triste, ma che alla fine riesce a mettere il cuore in pace.


La linea del traguardo

La linea del traguardo

di Paola Zannoner
Mondadori
Narrativa ragazzi +12
ISBN 978-8804594390
cartaceo 12,32€

Sinossi
Il padre lo ha indirizzato fin da piccolo al gioco del calcio, ma appena prima delle selezioni per entrare in una grande squadra, Leo ha un incidente in moto e diventa paraplegico. Leo ha la sensazione di non contare più nulla per il padre, la madre è distrutta, il suo allenatore e i compagni lo cercano ma lui li respinge... L'unica abbastanza testarda per rimanergli accanto è Viola, una compagna di scuola che vuole diventare campionessa di corsa a ostacoli. Non è facile. Leo deve ricominciare da capo, ricostruirsi giorno per giorno una vita nuova in cui contano solo le sue capacità, le sue risorse umane, la sua grande sensibilità. Davanti a lui un traguardo, una sfida importante da vincere: ritrovare l'entusiasmo per affermare la propria presenza forte e visibile nel mondo. Età di lettura: da 12 anni.

Ornella Nalon

Ornella Nalon
I miei hobby sono: il giardinaggio, la buona cucina, il cinema e, naturalmente, la scrittura, che pratico con frequenza quotidiana. Scrivo con passione e trasporto e riesco a emozionarmi mentre lo faccio. La mia speranza è di trasmettere almeno un po’ di quella emozione a coloro che leggeranno le mie storie.
Quattro sentieri variopinti, Arduino Sacco Editore
Oltre i Confini del Mondo, 0111 Edizioni
Ad ali spiegate, Edizioni Montag
Non tutto è come sembra, 0111 Edizioni.
Una luce sul futuro, StreetLib collana Gli scrittori della porta accanto.

About Lisi

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram