Gli scrittori della porta accanto

Il monologo di Robin Williams da L'attimo fuggente, di Weir

Monologo di Robin Williams da L'attimo fuggente, di Weir

Cinema Di Tamara Marcelli. Da L'attimo fuggente di Peter Weir, il celebre monologo del professor Keating (Robin Williams): «Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse».

Carpe diem, cogliete l'attimo ragazzi, rendete straordinaria la vostra vita.
L'attimo fuggente è un film drammatico del 1989 di Peter Weir, con Robin Williams, Ethan Hawke, Robert Sean Leonard, Josh Charles e Gale Hansen, con musiche di Maurice Jarre e sceneggiatura di Tom Schulman.
Ambientato nel 1959, nello Stato del Vermont (Stati Uniti D'America), il film narra la storia di un professore di lettere che torna ad insegnare nel prestigioso collegio maschile Welton, dopo averlo frequentato da ragazzo. Saranno proprio la sua forte personalità e i suoi insegnamenti fuori dagli schemi a rappresentare un bivio, un input fondamentale per i suoi giovani allievi.
Ecco, in questa classe potete chiamarmi professor Keating o, se siete più audaci, "Capitano, o mio capitano".

Il titolo originario del film è Dead Poets Society, la setta dei Poeti Estinti. 

I ragazzi, infatti, dopo aver appreso dal professor Keating dell'esistenza di una vecchia congregazione di giovani poeti di cui lui stesso aveva fatto parte, decidono di ridarle vita e di notte, in una grotta vicina al collegio, si ritrovano per leggere le brani di Whitman, Shakespeare, Emerson, Thoreau e altri, scoprendo loro stessi la voglia di esternare i propri sentimenti, le proprie emozioni componendo brevi versi e recitandoli in gruppo. È così che per uno dei ragazzi si accenderà la scintilla del Teatro. Questa passione, travolgente e indiscutibile, sarà decisiva per tutti.
Siete capaci di mantenere un segreto? Eravamo un circolo ellenico, eravamo dei romantici e non le leggevamo le poesie, ne assaporavamo sulla lingua, la dolcezza. Lo spirito si elevava, le donne svenivano ed era così che nuovi Dei nascevano.
[...] Citando Walt Whitman: "O me, o vita, domande come questa mi perseguitano. Infiniti cortei di infedeli. Città gremite di stolti. Che v'è di nuovo in tutto questo, o me, o vita? Risposta: "Che tu sei qui, che la vita esiste e l'identità. Che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso." Che il potente spettacolo continua e che tu puoi contribuire con un verso. Quale sarà il tuo verso?

Film intenso e intriso di citazioni letterarie che permeano ogni respiro, ogni riflessione sulla vita, sul senso che noi le diamo. 

I versi accompagneranno i giovani protagonisti nel proprio cammino verso la consapevolezza di se stessi, dei propri sogni e del proprio senso.
Film drammatico e coinvolgente.
Interpretazione magistrale del grande Robin Williams e di tutti gli attori.
Le musiche, dense di carica emotiva, scandiscono i pensieri accompagnandoli nel viaggio, fino all'ultima nota.
Due strade trovai nel bosco ed io, io scelsi quella meno battuta: ed è per questo che sono diverso.

Il monologo del professor Keating.




Venite amici, che non è tardi per scoprire un nuovo mondo. Io vi propongo di andare più in là dell'orizzonte e, se anche non abbiamo l'energia che in giorni lontani mosse la terra e il cielo, siamo ancora gli stessi: unica eguale tempra di eroici cuori, indeboliti forse dal fato, ma con ancora la voglia di combattere, di cercare, di trovare e di non cedere...
L'uso più grande che si possa fare di una vita è spenderla per qualcosa che durerà più a lungo di essa, andando sempre contro vento. Solo così è possibile alzarsi in volo...

Tamara-Marcelli

Tamara Marcelli
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Isola TM

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità