• Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Corpo di vento
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L età dell erba
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lettera alle parole
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

Omar Costenaro presenta: Gemini

Omar Costenaro presenta: Gemini

Presentazione Libri Intervista a cura di Silvia Pattarini. Nel suo fantasy Gemini (Amazon), Omar Costenaro racconta come è nata la magia, in un indimenticabile viaggio nel tempo.

Omar Costenaro è nato e cresciuto a Marostica: una piccola città del Veneto.
Ha scoperto il mondo della lettura fin da giovanissimo con i grandi classici del fantasy. Gli intriganti personaggi dei libri che leggeva lo hanno ispirato nella stesura di brevi racconti, ma il suo viaggio era solo all’inizio. Con il tempo, i protagonisti delle sue avventure hanno infatti assunto sempre più spessore, le ambientazioni si sono evolute e la trama si è intrecciata al punto da dare vita a un vero e proprio romanzo.
All’età di sedici anni ha così ideato Gemini: la sua prima opera fantasy.
Si è cimentato anche in altri generi letterari, una nuova sfida con se stesso: scrivere un libro diverso da tutto ciò che, fino a quel giorno, aveva letto o scritto. Il frutto di questa esplorazione è un romanzo giallo: A night in Alldale, pubblicato su Wattpad.

Gemini

di Omar Costenaro
Independently published
Fantasy
ISBN 1075978424
Ebook 4,99€
Cartaceo 15,22€

Sinossi

Presente.
Che cosa accadrebbe se all’improvviso ogni mago in ogni angolo dell’universo si ritrovasse privato di ogni potere?
La responsabilità di risolvere l’anomalia spetta a Syter e Ologold, potente stregone e giovane apprendista.
Passato.
Che cosa accadrebbe se all’improvviso tre bambini venissero a conoscenza di questo potere arcano e pericoloso allo stesso tempo?
Un fardello che ricade sulle spalle di Jake, Luke e Andy, tre gemelli che lottano per sopravvivere in un mondo primordiale.
La Magia, il filo conduttore che collega questi due mondi lontani, sarà la chiave per cambiare il passato, salvare il presente e scrivere un nuovo futuro. Un viaggio nel tempo, la soluzione per riportare l’ordine degli eventi e ogni cosa al proprio posto.


L'autore racconta



Omar Costenaro benvenuto nel nostro web magazine culturale Gli scrittori della porta accanto. Com’è nata l’idea di questo romanzo? È nata prima la trama o il titolo?

Buongiorno a voi, senz’altro è nata per prima la trama, la ricerca del titolo, per quanto possa sembrare strano, è stata molto più complessa. Ho infine deciso di richiamare quelli che, nel tempo, mano a mano che le mie idee prendevano forma sulla carta scritta, sono diventati i protagonisti del romanzo stesso: i tre gemelli, ed ecco Gemini.
L’idea di realizzare questo romanzo parte un unico presupposto: ho voluto creare una storia in cui venisse narrata l’origine della magia, visto che, nella maggior parte dei casi, questo elemento sovrannaturale è sempre presente fin dal principio.

E.M. Cioran affermava: «I libri andrebbero scritti unicamente per dire cose che non si oserebbe confidare a nessuno». Ci anticipi qualche indiscrezione su Gemini per incuriosire il lettore?

Il romanzo è caratterizzato dalla presenza di un viaggio nel tempo, la narrazione è quindi ambientata in mondi opposti e in epoche differenti, tra il passato e il futuro. Quello che posso dire è che pur essendoci migliaia di anni di distanza tra esse, tutto si collegherà nel finale, come un puzzle.

Si dice che lo scrittore sia un “ladro di vite”. Per creare i tuoi personaggi hai “rubato” la vita a persone di tua conoscenza? Quanto c’è di Omar Costenaro e quanto di romanzato?

Non posso dire che i personaggi del romanzo siano autobiografici, ma spesso mi sono immedesimato in loro, essendo da sempre affascinato dalla prospettiva di poter utilizzare arti magiche o capacità speciali.

I luoghi di Gemini sono reali o di fantasia?

Il romanzo è ambientato completamente in un universo immaginario in cui compare la Terra, ma sono presenti anche altri pianeti esplorabili.

A monte del romanzo c’è un lavoro di ricerca o di documentazione?

In alcuni casi, soprattutto per quanto riguarda le scene del passato, mi sono dovuto documentare tramite libri/internet riguardo gli usi e i costumi dei popoli attuali e le creature che dominavano i territori.

Citando Italo Calvino: «Scrivere è sempre nascondere qualcosa in modo che poi venga scoperto». Tra le righe di Gemini si cela qualche messaggio particolare che il lettore dovrà scoprire?

Non voglio fare anticipazioni sulla trama, ma quello che mi sento di dire è che nonostante la rivalità e la sete di potere possano sembrare muri invalicabili, l’amore fraterno vince su ogni cosa.

Che ne dici di regalare un estratto di Gemini ai nostri lettori?

L’addestramento con l’inseparabile maestro Syter, guerriero tanto forte quanto crudele, era iniziato due anni prima, ma per sua fortuna con lui si comportava in modo diverso, lo trattava con gentilezza e gli concedeva parecchie libertà, perciò alle volte osava disubbidire ai suoi ordini. Tempo prima, l’intero arco della mattinata era dedicato allo studio: storia della magia e arti marziali per la maggior parte, ma c’era spazio anche per le materie fondamentali di qualunque disciplina, come la matematica o la lingua. Ora le attività scolastiche erano state ridotte e spostate dopo il pranzo. Nel tardo pomeriggio riprendeva infine gli allenamenti con altri tre maestri, visto che Syter doveva lasciare il pianeta per i suoi misteriosi affari. Ogni giorno si davano il cambio, soltanto la domenica era dedicata al riposo.
Finalmente poté vedere dei colori oltre quel triste panorama privo di vita: i cristalli, il lago… significavano cinque minuti di tregua.
Ignorava il motivo di quella vita troppo movimentata per un ragazzino di nove anni, programmata come se tutto quel che faceva avesse uno scopo futuro. Da un lato odiava quell’eccessiva organizzazione, ma dall’altro l’amava. Sapeva di avere come insegnante lo stregone più potente di tutti i tempi e si sentiva un vero e proprio principe pronto a ereditare il suo regno. Amava il potere, lo bramava, per questo andavano d’accordo.
“Oggi che faremo?” chiese Ologold.
“Io me ne starò fermo e mi godrò la scena” rispose Syter beffardo.
“Non ti difenderai?!”
“Non ho detto questo… colpiscimi” disse e s’indicò il petto, dove aveva uno strano tatuaggio raffigurante un sole nero.
I due si posizionarono a una decina di metri l’uno di fronte all’altro. Syter aveva le braccia conserte, in attesa. Ologold, irritato dal suo comportamento canzonatorio, cominciò a correre verso il suo avversario.
Purtroppo il colpo non andò a buon fine e il suo avversario lo schivò con estrema velocità, come il vento. Il ragazzino era però testardo e, anche se in affanno, cominciò a balzare da un lato all’altro per cercare di cogliere di sorpresa Syter, ma ancora una volta il maestro evitò ogni attacco con facilità.
“Come fai?”domandò l’allievo da terra, fermo e irritato.
Un violento colpo al ventre lo fece sobbalzare e lo allontanò di qualche metro.
“Prima regola, mai fermarsi in un combattimento corpo a corpo” disse Syter.
“Ti ho fatto una domanda!” protestò il ragazzo.
“E io ti ho dato una risposta!” tuonò il maestro.

Grazie Omar Costenaro per essere stato con noi, in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!





Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Madre di tre figli, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.
Il tempo di un caffè, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni.

About Silvia P.

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page
Pubblicità
Amazon Prime



Novità editoriali



Pubblicità
Booking.com


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram