• Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Il mare e la nebbia di Rosa Santi
  • Sei mesi di prova
  • Petrolio bollente
  • Copertina del libro
  • La ricamatrice Maurizio Spano
  • Andrà tutto bene
  • Un errore di gioventù   Elena Genero Santoro
  • Telma - Claudia Gerini
  • Il buio d'Etiopa - Nicolò Maniscalco
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Grilli e Sangiovese
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

I principi nella Torre, tra Storia e leggenda

I principi nella Torre, tra Storia e leggenda

Storia Di Lara Zavatteri. La leggenda dei principi nella Torre di Londra, tra realtà storica, ipotesi mai confermate e leggenda.

Per William Shakespeare era stato re Riccardo III a farli uccidere, ma le ipotesi che gli storici hanno portato avanti fino ai giorni nostri sono molteplici. Anzitutto, non si tratta di una vera e propria leggenda, perché inizia con una vicenda storica realmente accaduta, solo l'ultima parte si può definire tale, specialmente per uno dei principi.

Chi erano i Principi nella Torre?

Siamo in Inghilterra al tempo del re Edoardo IV Plantageneto.
Nel 1483 muore improvvisamente lasciando come erede al trono il figlio dodicenne Edoardo, principe del Galles. La madre è la regina Elisabetta Woodville, la Regina della Rosa Bianca che da lancastriana è passata dalla parte degli York per amore del marito. Quando quest'ultimo muore, il trono è per legge del figlio, che dovrà avere un tutore. Mentre il ragazzino sta arrivando dal castello di Ludlow (dove anticamente si formavano i principi del Galles all'arte del governo), viene catturato insieme allo zio e al fratellastro da Riccardo III, fratello di Edoardo IV, che reclama per sé il trono.
Riccardo III fa rinchiudere Edoardo nella Torre di Londra, fa uccidere lo zio e il fratellastro e, più avanti, cerca di avere la meglio anche sull'altro figlio di Edoardo IV ed Elisabetta, Riccardo, di nove anni.

Fin qui la Storia, poi inizia la leggenda.

Si racconta, infatti, che l'ormai ex regina Elisabetta Woodville avesse scambiato il figlio Riccardo con un altro bambino, somigliante a lui, facendo poi fuggire il vero Riccardo nelle Fiandre, dove, ad accoglierlo, ci sarebbero stati una famiglia di Tournai e la zia Margherita, che governava proprio sulle Fiandre. Secondo questa leggenda, Riccardo visse presso questa famiglia di contadini per poi tornare, diciottenne, a reclamare il trono: Riccardo III era morto, sconfitto dal nuovo re Enrico VII Tudor (il padre di Enrico VIII) e si pensava che anche il principe del Galles fosse stato assassinato.
Non si sa nulla di certo, ma nel corso del regno di Enrico VII furono diversi i pretendenti al trono, in particolare un certo Perkin Warbeck, molto somigliante al defunto re Edoardo IV, con modi regali e il fascino tipico degli York. I Tudor, giunti da usurpatori al trono d'Inghilterra, che era da decenni dei Plantageneti, non potevano permettersi che il probabile figlio della regina Woodville reclamasse il suo trono, così eliminarono Riccardo rinchiudendolo nella Torre.

Una volta rinchiusi nella Torre, nessuno vide più il principe del Galles Edoardo e suo fratello Riccardo – oppure il bambino che Elisabettta Woodville scambiò per mettere in salvo almeno il secondogenito.

L'ipotesi più accreditata è quella che entrambi, anche se solo dei bambini, siano stati uccisi affinché non rivendicassero il trono.
A lungo si è pensato a re Riccardo III, che però una volta impossessatosi del trono pensò bene di dichiarare non valido il matrimonio del fratello e quindi illegittimi i principi, per cui i due ragazzi non costituivano per lui nessun tipo di pericolo, non potendo di fatto più essere degli eredi.
Tra le ipotesi degli studiosi quella che fu Margaret Beaufort, madre di Enrico VII, a ordinare la loro morte, o lo stesso Enrico VII, così da essere certi di non avere più York fra i piedi. Quelli sopravvissuti, ci penserà Enrico VIII a farli fuori, uno per uno, in barba a sua madre, essa stessa una York.


Nessuna certezza storica: i principi della Torre sono solo una leggenda?

A tanti secoli di distanza, non esistono prove che indichino che i due ragazzini siano stati assassinati, né da chi, eventualmente. Nel 1674 si ritrovarono dei resti di due scheletri nella Torre, sepolti poi nell'abbazia di Westminster e riconosciuti come i due principi della Torre. Ma erano davvero loro? Non è mai stato fatto un esame del DNA , non c'è la certezza assoluta.
Comunque siano andate le cose, l'unico fatto certo è che due bambini, eredi del casato di York, furono rinchiusi nella Torre di Londra e non ne uscirono mai più.
Anche di questi cruenti episodi è fatta la guerra tra York, Lancaster e in seguito Tudor.
Dei Principi nella Torre non si sa molto di più e forse un giorno si arriverà a scoprire la verità su questa triste storia.


Credits: I principi Edoardo e Riccardo nella Torre (1483) di sir John Everett Millais
Lara Zavatteri

Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelleUn cane di nome GiulianoRisparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.
Agata. Come un funerale ti salva la vita, Aroma di caffè e profumo di fieno, L'Intimo non si cambia (e nemmeno si prova), Youcanprint.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità
Promozione laFeltrinelli


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram