Recensione: Deviazioni, di Manuel Aldrovandi

Recensione: Deviazioni, di Manuel Aldrovandi

Libri Recensione di Silvia Pattarini. Deviazioni di Manuel Aldrovandi (PubMe - Collana Gli scrittori della porta accanto). Le incognite, gli imprevisti che si incontrano mentre si percorre la vita.

Deviazioni è la prima raccolta poetica di Manuel Aldrovandi.
L' #hashtag di apertura mi ha fatto subito sorridere: un buon auspicio per tutti.
Il titolo e la copertina balzano subito all’occhio: le deviazioni simboleggiano le incognite, gli imprevisti che si incontrano mentre si percorre la vita.
Il libro è diviso in due parti e si apre con le opere degli anni della maturità tra viaggi, città e luoghi meravigliosi; intreccia personaggi stravaganti e comportamenti deliranti. Il poeta Manuel Aldrovandi, in queste liriche racconta di città, come se si riferisse ad una bella donna, «sei bella e spietata Trieste», e prosegue riferendosi a Barcellona:
Sei uno spiraglio lontano
nella terra desolata dei
miei sogni
Manuel Aldrovandi, Deviazioni

Un’armonia di parole accompagna il lettore in luoghi meravigliosi, tutti da scoprire.

La pioggia è un elemento ricorrente nelle sue liriche quasi a simboleggiare il suo stato d’animo, malinconico.
Manuel Aldrovandi vede nel mare un simbolo di potenza, la forza della natura, o forse il mare delle disillusioni? Incanta con poesie dedicate ai mesi e alle stagioni, che affronta con estrema sensibilità.
La musica scorre tra le righe e s'alterna alle anafore di "Round midnight" e "Solid rock", fa da sfondo in "Brothers in arms".
Nella seconda parte del libro le opere giovanili raccontano di amori passati: il poeta alterna poesie molto romantiche degli anni dell’università con altre intrise di rabbia, a causa di una società sempre più povera di valori.

La lettura di Deviazioni di Manuel Aldrovandi si rivela un’esperienza suggestiva.

Un susseguirsi di emozioni, una malia e un’eufonia di parole modulate con cura e sentimento, scandite con passione, a volte con rabbia.
Si può leggere tutto d’un fiato oppure con calma, sfogliando qualche lirica un po’ alla volta.
Un libro destinato a tutti gli amanti della poesia e della bellezza. Molto consigliato anche come regalo, perfetto a Natale o per un compleanno.


Deviazioni

di Manuel Aldrovandi
PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto
Poesia
ISBN 978-8833667102
cartaceo 10,00€
ebook 2,99€

Sinossi

Eravamo abbracciatitra foglie cadutedal cielo, e ramiportati dalle onde,giorni trascinatinei tuoi baci.E la vitaera schiuma,dolce carezzaassopita.Poesie introspettive degli anni universitari, intrise di rabbia e amore, un percorso interiore ricco di psichedelia e beat generation.Deviazioni da percorsi stabiliti a priori.Poesie della maturità, tra viaggi e incontri stravaganti, luoghi imperdibili scoperti per caso, comportamenti deliranti. Si respira il mondo, la potenza degli elementi rappresentata dal mare, e una certa disillusione nella natura umana.Deviazioni che non possono abbattere la forza della vita e le piccole gioie quotidiane.

«La vita brucia quando è piena, a volte fa male, porta tante soddisfazioni quando è sofferta, ed è ciò che ho sempre voluto.»
Manuel Aldrovandi

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali

Pubblicità
Promozione laFeltrinelli