Scrittori: intervista a Marco Dolcinelli

Scrittori: intervista a Marco Dolcinelli

Caffè letterario A cura di Silvia Pattarini. Intervista a Marco Dolcinelli, in tutti gli store online con Yugo (Independently Published): «I libri sono la realtà virtuale migliore che ci sia».

Diamo il benvenuto a Marco Dolcinelli. Grazie per avere scelto il nostro web magazine culturale Gli Scrittori della Porta Accanto. Com'è nata l'esigenza di scrivere Yugo?

Ho sempre voluto raccontare la storia di un viaggio, perché mi intrigava quello che questo rappresenta: esplorazione, cambiamento, crescita. Volevo però ambientarla in un posto insolito e che conoscessi abbastanza bene. I casi della vita hanno fatto in modo che finissi a vivere prima in Macedonia del Nord, poi in Serbia e alla fine in Ungheria e tutte e tre queste nazioni mi hanno colpito in modo diverso. Mi sono reso conto che i Balcani erano perfetti per quello che avevo in mente. Da lì in poi è venuto tutto in modo naturale.

Ci ricordi i titoli delle tue precedenti pubblicazioni?

Il primo libro, Una sola sciagurata mossa, è del 2015. Inizialmente era uscito solo come ebook con un editore, ma in seguito ho autoprodotto una seconda versione riveduta e corretta che si può leggere gratuitamente su dolcinelli.wordpress.com. Da qualche settimana è anche disponibile in cartaceo su Amazon. Il secondo libro, La vita è un tiro da tre punti, è uscito nel 2017 per Nativi Digitali Edizioni ed è disponibile in entrambi i formati.

Yugo: Perché hai scelto proprio questo titolo?

Innanzitutto perché è un titolo breve e volevo qualcosa che fosse il più immediato possibile. Poi ha diverse letture. Fa ovviamente riferimento ai luoghi dove si svolge la vicenda, ma è anche il nome di una macchina che compare nel libro, ricollegandosi così al concetto di viaggio.

Ci riveli qualche indiscrezione sulla trama, così da farci addentrare meglio nel tuo contesto?

Il libro è una storia di viaggio e di crescita. Due amici vanno in vacanza a Budapest, ma una notizia inaspettata stravolge i piani di uno dei due e di conseguenza anche dell’altro. Si ritroveranno in posti sconosciuti e incontreranno diverse persone che, in un modo o nell’altro, li aiuteranno a capire cose molto importanti su loro stessi. Crescita e amicizia sono sempre stati i due temi a cui sono più legato e che adoro raccontare. Questo libro non fa eccezione.
Yugo

Yugo

di Marco Dolcinelli
Independently published
Narrativa
ISBN 979-8678432087
ebook 2,99€
cartaceo 9,99€

Perché consiglieresti Yugo?

Perché è un libro che cerca di raccontare una storia in cui tutti si possono immedesimare, ma allo stesso tempo prova anche ad aprire una finestra su diversi luoghi non molto conosciuti, pur essendo vicini a noi, ma che vale sicuramente la pena scoprire.

Quanto ti ha coinvolto emotivamente la stesura di questo romanzo?

Mi ha coinvolto molto. Volevo rendere giustizia e tributare il giusto onore a dei paesi che amo molto, ma non volevo banalizzarli o rendere il tutto una “cartolina”. Non è stato semplicissimo, ma penso di esserci riuscito. In più, in modi diversi mi ritrovo in alcuni aspetti dei due protagonisti. Scrivere mi ha fatto ripensare ad alcune cose che sono successe a me e la cosa ha reso la scrittura molto sentita.

Se potessi esprimere con un'immagine ciò che rappresenta veramente per Marco Dolcinelli la scrittura, quale sarebbe?

Sarebbe qualcosa che mi piace sempre immaginare: un lettore che sorride dopo aver finito uno dei miei libri.

Scrivere, a volte, diventa terapeutico. Ma non credo sia solo questo lo scopo del tuo libro. C'è qualche altra motivazione?

Ho scritto questo libro per cercare di far sentire a chi legge le emozioni dei Balcani e per mostrare loro una storia in cui si possano identificare. In generale, ogni cosa che scrivo nasce dalla mia volontà di offrire un’esperienza piacevole e delle ore di intrattenimento che possano anche dare degli spunti di riflessione.

Ringraziamo tantissimo Marco Dolcinelli per essere stato ospite di questo Caffè Letterario, lo spazio degli Scrittori della porta accanto dedicato agli autori, e, anche a nome dei nostri lettori, gli auguriamo in bocca al lupo per suoi progetti futuri.

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali

Pubblicità
Promozione laFeltrinelli