Clic, la silloge d'esordio di Johanna Finocchiaro

Clic, la silloge d'esordio di Johanna Finocchiaro

Libri Comunicato stampa. Clic (L'Erudita Editore), la silloge d'esordio di Johanna Finocchiaro. Dall'adolescenza al presente, componimenti che lasciano fluire senza limiti luci e ombre, tracciando percorsi di pura elettricità.

Se solo volessi

Non sei stanco di negare
Di emigrare
Sfiorare
un’anima in transito senza le gambe?

Non sei stanco di pesare sospiri
Di pesare i pensieri
Erigere muri,
un corpo di stoffa senza le mani?

Non sei affranto per queste partite
Giocate e perdute
Di certo truccate,
un breve rimorso senza le labbra?

Se solo volessi rispondere
A te e a nessun altro
Sarebbe come scrivere,
per penna il cuore, al centro.
Johanna Finocchiaro, Clic

Clic

Clic

di Johanna Finocchiaro
L'Erudita Editore
Poesia
ISBN 9788867705627
cartaceo 14,25€

Sinossi

Una silloge lirica intensa, completamente nuda, disarmante, onesta; attraversa ogni momento della vita e delle esperienze vissute e le ritrasmette, specchiate e riflesse dalla mia anima a quella del lettore. Impossibile descrivere la magia del linguaggio poetico. L'unico sentiero percorribile è quello di lasciarvisi trascinare dentro.
Spero amiate il viaggio quanto me.

Leggi anche Silvia Pattarini | Scrittori: intervista a Johanna Finocchiaro

Johanna Finocchiaro


Johanna Finocchiaro nasce a Torino il 7 settembre 1990, in un decennio tutto in divenire, tra passato e futuro.
La famiglia ha origini siciliane, un’impronta che porta nel cuore e nel DNA, ma lei ed il fratello maggiore crescono in Piemonte, terra adottiva a cui è molto legata. La sua è una sensazione di doppia ricchezza; ne è fiera e grata.
Ha 30 anni e non li dimostra. Troppo vivace, troppo sensibile, troppo sognatrice, troppo insofferente per adeguarsi all’età adulta, uno sforzo che rimanda a data da definirsi. Studia ed insegna lingue (contando l’italiano, sei e tutte meravigliose): ama pensarle come ponti che gettino le basi tra esseri umani, soprattutto laddove il terreno è più fragile. Eterna curiosa, ama leggere, viaggiare, parlare, la musica e l’arte. Spirito solitario all’occorrenza, si dedica da sempre alla scrittura, suo naturale ed impellente bisogno quanto suo indiscusso “padrone”. La poesia la sceglie e la rappresenta. Un mondo d’infiniti significati nascosti, che vuole scoprire uno ad uno e offrire, dal suo personale punto d’osservazione, al lettore.
Riceve alcuni riconoscimenti nazionali, partecipa a una raccolta lirica corale (Tracce) edita dalla Casa Editrice Pagine, a numerose antologie; pubblica un e-book con Lupi Editore. Infine, come ultima fatica letteraria, nel 2020 è la volta della silloge Clic (L’Erudita Editore).
Fa parte del gruppo di esplorazione letteraria dei “Poeti Emozionali”, nato a Torino nel giugno 2020. Conduce uno spazio radiofonico su ABC Radio e una rubrica culturale sul periodico Torino Oggi.
Amici pochi, malinconica, felicemente zia, terribilmente insicura, leale, caparbia. Innamorata.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Stefania Bergo

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità