Gli scrittori della porta accanto

Tecnologia e disabilità: un impegno di Informatici Senza Frontiere

Tecnologia e disabilità: un impegno di Informatici Senza Frontiere

Lifestyle Di Stefania Bergo. Tra gli obiettivi di Informatici Senza Frontiere, lo sviluppo di soluzioni tecnologiche per aiutare i disabili a comunicare, essere indipendenti e inseguire le proprie passioni.

Per chi non è un nativo digitale, come lo sono io, la totale dipendenza dalla tecnologia può sembrare un limite, un'abitudine che indebolisce le nostre abilità fino a sopirle. Perché ci hanno insegnato a fare i conti "a mente", a usare il cellulare solo per telefonare, a leggere libri di carta e chiacchierare con gli amici seduti sul muretto della piazza, magari con una birra in mano. Ma il mondo è inesorabilmente cambiato e non necessariamente in peggio. Ce ne siamo accorti soprattutto con questa pandemia: abbiamo sperimentato quanto la tecnologia possa venirci in aiuto per soddisfare delle necessità, per farci sentire più vicini.

Chi ha una disabilità sa da tempo che la tecnologia può essere anche buona.

L'Associazione Informatici Senza Frontiere APS si impegna per la riduzione del gap tecnologico nei paesi in via di sviluppo o in situazioni disagiate qui in Italia. In pratica, sviluppa software e app e fornisce hardware laddove c'è un bisogno da soddisfare.
Per la disabilità hanno progettato più di qualche soluzione, completamente open source, per aiutare le persone ad avere una vita il più indipendente possibile, a inseguire le proprie passioni, a comunicare con gli altri.
Di seguito, una carellata delle loro soluzioni più utilizzate.

I.S.A. – I Speak Again

È un comunicatore gratuito mediante sintesi vocale per quelle persone che non sono più o non sono mai state in gado di parlare autonomamente. È disponibile in versione offline installabile o in versione web application.

Per saperne di più: I.S.A. – I Speak Again

I.M.A. – I Move Again

È un’estensione di I Speak Again per pazienti con gravi disabilità motorie, che funge da interfaccia per sedia a rotelle motorizzata.
Mediante l’interfaccia Arduino opportunamente programmata, I.M.A. permette il movimento della sedia mediante eye tracking, cioè guidato dal solo movimento della pupilla, in modo da restituire una mobilità autonoma alle persone impossibilitate al movimento ed alla parola.

Per saperne di più: I.M.A. – I Move Again

Musical Instruments for Disabilities

Nell’ambito della partnership con l’associazione AccordiAbili, presieduta dal maestro Vincenzo Deluci, Informatici Senza Frontiere mette a disposizione il proprio know-how per progettare e realizzare strumenti musicali per persone con disabilità. Il primo progetto ha dato vita alla tromba elettromeccanica ELMECII, suonata dallo stesso maestro Deluci.

Per saperne di più: Musical Instruments for Disabilities

IoT: aiuto in casa per persone fragili

Il progetto realizza un sistema IoT – Internet of Things – a supporto della quotidianità delle persone fragili che vivono sole con l’obiettivo di migliorare l’esperienza di vita in casa riducendo i rischi di incidenti domestici, facilitando le comunicazioni con amici e parenti e semplificando la quotidianità sia per gli assistiti che per i famigliari/caregiver.

Per saperne di più: IoT: aiuto in casa per persone fragili

Paperboy/Strillone

È una applicazione progettata per smartphone, tablet e PC desktop, che consente alle persone non vedenti o con gravi problemi di visione di sfogliare il proprio quotidiano preferito, ad esempio, e ascoltare le notizie mediante la sintesi vocale integrata, utilizzando semplicemente i quattro angoli dello schermo.
L'applicazione è stata finalista al premio mondiale dell’ITU, agenzia delle telecomunicazioni delle Nazioni Unite ed è presente nel documento di stocktaking dell’intero 2014, come Best Practice adottata in Italia.

Per saperne di più: Paperboy/Strillone

Quadri tattili – Sensoltre

Il primo percorso multisensoriale al buio tra quadri tattili (opere di Giovanni Pedote in arte Giope, a cura di Emanuela Ferri) realizzato da ISF con l’ausilio della tecnologia NFC (comunicazione in prossimità).
Arte, Musica e Tecnologia si fondono in un percorso plurisensoriale, creando una nuova ed emozionante realtà espositiva.

Per saperne di più: Progetto quadri tattili – Sensoltre | www.sensoltre.org

Progetto SL@: sostegno psicologico online

Il progetto offre ai malati di SLA un sostegno psicologico online e un gruppo di auto mutuo aiuto attraverso internet in tutto il territorio nazionale. La rete permette di mettere in contatto persone lontane o con maggiori difficoltà comunicative/motorie, utilizzando il web.
I malati e familiari, in contatto tramite chat/piattaforma online, potranno ricevere sostegno psicologico senza spostarsi dalla loro abitazione.

Per saperne di più: Progetto SL@: sostegno psicologico online

TECH4SEE. Tecnologia digitale applicata alla formazione scolastica dei non vedenti di Beira, Mozambico

Il progetto nasce con la volontà di offrire ai ragazzi ospiti del Centro per non vedenti I.D.V. di Beira (Mozambico) maggiori possibilità di accesso alle lezioni scolastiche e di conseguenza maggiori possibilità lavorative. Il centro è gestito dal 2002 dai Padri della Congregazione del Sacro Cuore di Gesù e Maria e ospita 107 persone tra bambini, ragazzi e adulti non vedenti provenienti da tutto il paese. L’età media degli ospiti é tra i 5 e i 14 anni. Il Centro si occupa della formazione degli ospiti, attraverso attività che contribuiscono al raggiungimento della piena autonomia di vita.
Dal 2012 Informatici Senza Frontiere collabora con il Centro in loco e nel tempo ha avviato un’aula di informatica attrezzata con dispositivi digitali, come Ipad e MacMini, ha fatto formazione e realizzato una Biblioteca Virtuale. Attraverso un monitoraggio costante, ISF valuta lo stato delle attrezzature informatiche, segnalando eventuali necessità di riparazioni o sostituzioni, e segue l’avanzamento della formazione degli ospiti del Centro, insieme al supporto da remoto del project manager dell'Associazione, l'ing. Alessandro Domanico.

Per saperne di più: TECH4SEE. Tecnologia digitale applicata alla formazione scolastica dei non vedenti di Beira, Mozambico


Stefania Bergo

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità