Gli scrittori della porta accanto

Risorgemia, di Decimo Tagliapietra: pagina 69

Risorgemia, di Decimo Tagliapietra: pagina 69

Pagina 69 #175 Risorgemia di Decimo Tagliapietra (Delos Digital - WeirdBook): resurrezione e pandemia, un morbo e la sua diffusione, il genere zombie-horror lontano dai soliti cliché.

Cesare osservò il suo amico alzarsi dal tavolo e posare il contenitore di latta vuoto sul bancone da lavoro. Si muoveva lentamente, mantenendo la schiena curva, come se non stesse camminando ma scivolando sul pavimento. Lo vide afferrare e sfogliare distrattamente un giornale, probabilmente senza leggere nemmeno una parola di ciò che vi era scritto. Era un vano tentativo di smorzare la risonanza di quegli eventi surreali. Non sarebbe scomparsa del tutto, ma se non altro avrebbe ripiegato in uno scomparto inferiore della mente, in attesa di risalire impetuosa e corrosiva durante la notte.
– Vorrei tornare al paese – disse Cesare.
Enrico sollevò lo sguardo dal giornale. La carta ruvida crepitò sotto le sue dita. – Sei impazzito?
Cesare ingollò l’ultimo pezzo di pesca.
– No, non sono impazzito. Voglio andare a vedere. E tu devi venire con me.
Enrico scosse il capo. – Non se ne parla.
– Dobbiamo ritrovare Ulisse.
Enrico sospirò. Osservava rapito il rettangolo di luce che la finestra disegnava sul pavimento. Granelli di polvere danzavano nei raggi del sole, intorno ai suoi piedi. – È strano che non mi abbia seguito.
– Non fartene un pensiero – disse Cesare. – Ulisse è un cane intelligente, e gli animali sanno badare a se stessi più di quanto sappiano fare gli umani. Se torniamo al villaggio, forse riusciremo a trovarlo.
– Non ce l’hanno fatta ad acciuffarlo. Loro sono lenti.
– I morti?
– Sì, i morti camminano lenti.
– Sarei anch’io rattrappito dopo trent’anni trascorsi sottoterra. E tutto considerato capisco anche il motivo per cui assalgono gli animali e le persone: devono avere una fame del diavolo.
Enrico soffiò, disgustato. Scagliò il giornale per terra e si alzò in piedi. – Vai, torna al villaggio. Fatti un giro, poi ne riparliamo.
– Certo che voglio andarci. Devo vedere con i miei occhi, ma non posso lasciarti qui da solo.
– So badare a me stesso.
– Sparare a tutto quello che si muove non è badare a se stessi. È proprio il contrario.
– Ti ho chiesto di perdonarmi. Ero spaventato.
– I morti guidano anche i carri, per caso?
– Non ti avevo riconosciuto.
– Hai sparato senza nemmeno vedere. È questo il punto. A quest’ora potrei essere morto, ma non un morto che cammina. Un morto immobile.
– Basta! – urlò all’improvviso Enrico. – Mi hai convinto. Mi sono immaginato tutto. È soltanto un incubo.
– Finalmente.
– Non tornerò al villaggio.

Acquista
Risorgemia di Decimo Tagliapietra (Delos Digital - WeirdBook)
e continua a leggere



Risorgemia

Italia, febbraio 1959.
A Portoalto, un piccolo borgo tra le vette delle Alpi Venoste, i morti del cimitero risorgono alle prime luci dell’alba, spazzando via come un uragano la placida routine degli abitanti. L’evento sembra in qualche modo collegato a un fatto di sangue avvenuto a inizio secolo, narrato tra le pagine del diario di un vecchio prete accusato di omicidio.
Inizia da qui l’odissea di un gruppo di uomini e donne destinato ad affrontare un orrore che va al di là di ogni immaginazione, un orrore che raggiungerà il suo culmine con l’arrivo di una figura inquietante e misteriosa, un essere mostruoso che si aggira indisturbato tra le case e sembra non temere i vivi né i morti.

Decimo Tagliapietra

Decimo Tagliapietra nasce in provincia di Vicenza nel 1978. Nonostante un percorso di studi prettamente scientifico, è un appassionato di fiction in tutte le sue declinazioni artistiche, narrativa in primis. Dividendosi tra lavoro e famiglia, non ha mai smesso di dedicarsi alle sue principali passioni: la scrittura e la musica. Nel 2020 si classifica tra i finalisti dell’Asylum Horror Contest e al Terni e Narni Horror Fest. Un racconto breve è stato selezionato per l’antologia Z di Zombie 2021, curata da LetteraturaHorror.it Sempre nel 2021 un breve racconto giallo approda in finale al MystFest-Premio Gran Giallo Di Cattolica.
Risorgemia è il suo primo romanzo edito da Delos Digital – collana Horror Story – per l’edizione digitale, e da WeirdBook per l’edizione cartacea.
Decimo Tagliapietra è uno pseudonimo. Oltre al romanzo ha pubblicato un disco, Der Stereoskpische Mann, disponibile in tutte le piattaforme streaming.



Leggi le altre pagine 69:


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità