Gli scrittori della porta accanto

Dialoghi da Deserto rosso, di Antonioni

Dialogo da Deserto rosso, di Antonioni

Cinema Di Tamara Marcelli. Da Deserto rosso di Michelangelo Antonioni, pillole di cinema: il dialogo tra Giuliana (Monica Vitti) e Corrado (Richard Harris).

Michelangelo Antonioni, Oscar alla carriera nel 1995, nasce a Ferrara il 29 settembre 1912 da una famiglia borghese che gli permette di studiare economia e commercio ma al contempo di dedicarsi alla scrittura e, durante gli anni universitari a Bologna, al teatro. Raggiunta la capitale, frequenta il famoso Centro Sperimentale di Cinematografia che gli darà la possibilità di conoscere il grande regista Rossellini e di collaborare con la sceneggiatura del film Un pilota ritorna, nel 1942. Dopo un breve periodo in Francia dove fa esperienza come aiuto regista, nel 1943, a causa della guerra, torna in Italia dove gira il suo cortometraggio Gente del Po.
Nel 1945 collabora con il grande regista italiano Luchino Visconti e nel 1946 con altri due grandi sceneggiatori: Carlo Zavattini e Cesare Lizzani (Caccia tragica, del regista Giuseppe De Santis).
Antonioni fa parte della ristrettissima schiera di cineasti-poeti che si creano il proprio mondo, i suoi grandi film non solo non invecchiano ma col tempo si riscaldano.
Andrej Tarkovskij

Nel 1950 il suo primo film d’esordio, Cronaca di un amore dove affronta il tema del tradimento e dell’incomprensione di coppia nella borghesia lombarda.

Nel 1957 dirige Il grido, che non ottiene grande successo ma gli offrirà l’occasione, durante le fasi del doppiaggio, di conoscere l’allora giovanissima e quasi sconosciuta attrice italiana Monica Vitti. Nello stesso anno si dedica alla sua passione per il palcoscenico e mette in scena al Teatro Eliseo di Roma Scandali segreti, prima collaborazione effettiva con la Vitti.
Riprende la sua attività cinematografica, nel 1961 gira La notte e nel 1962 L’eclisse, che fanno parte, insieme a Deserto rosso del 1964, della cosiddetta «tetralogia esistenziale» sul tema dell’incomunicabilità e dell’alienazione.
Dopo numerosi film all’estero, nel 1995, assistito dal regista Wim Wenders, dirige Al di là delle nuvole.
Muore a Roma il 30 luglio 2007.

Leggi anche Tamara Marcelli | Monica Vitti, un'italiana tra le stelle

Deserto Rosso è un film drammatico con Monica Vitti e Richard Harris, Leone D’Oro per il Miglior Film al Festival del cinema di Venezia nel 1964.

Le musiche sono di Giovanni Fusco, Carlo Savina e Vittorio Gelmetti, il soggetto e la sceneggiatura di Michelangelo Antonioni e Tonino Guerra, la eotografia di Carlo di Palma.
Racconta la storia di Giuliana, una donna tormentata e depressa, moglie di un ricco industriale dal quale ha avuto un figlio. La donna, incapace di adattarsi alla realtà che la circonda, tenta il suicidio e viene ricoverata per un periodo in clinica psichiatrica. Solo la frequentazione di Corrado Zeller, un ingegnere amico del marito, riesce a farle intravedere uno spiraglio di luce nel buio che la pervade, dentro e fuori di sé. L’apparente malattia del figlio che invece cercava solo attenzioni dalla madre, spinge Giuliana alla disperazione.
Temi del film sono l’alienazione dell’uomo moderno nella società degli anni ’60, la crisi di coppia, l’incomunicabilità tra gli individui e la debolezza dell’animo umano.

Curiosità.

Il film è stato girato in una Ravenna fortemente industrializzata, ma le scene del sogno sono state girate in Sardegna, in mezzo alla natura ancora selvaggia, precisamente nell’arcipelago di La Maddalena. Il contrasto emerge con prepotenza, evidenziando ancor più quel senso di innaturalezza e disumanizzazione della società moderna.
La celebre battuta di Giuliana (Monica Vitti), «Mi fanno male i capelli», è tratta da una poesia di Amelia Rosselli.
C'è qualcosa di terribile nella realtà, e io non so cos'è. Nessuno me lo dice.
Michelangelo Antonioni

Il dialogo tra Giuliana e Corrado.







Tamara Marcelli
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Isola TM

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità