Gli scrittori della porta accanto

Roberta Gelsomino presenta: Senxual

Roberta Gelsomino presenta: Senxual

Presentazione Libri Intervista a cura di Silvia Pattarini. Roberta Gelsomino presenta Senxual (Youcanprint). Un viaggio di conoscenza e riscoperta di poesia in poesia, dove tutti gli istinti sono disinibiti e finalmente liberi.

Artista, ritrattista, illustratrice, poetessa, scrittrice, blogger, divulgatrice culturale.
Roberta Gelsomino nasce a Milano nel 1979. La sua infanzia è a suo ricordo una infanzia triste, desolata, ai margini. Per far fronte a soprusi e prepotenze, non le resta che rifugiarsi in quel mondo tutto suo che inizia a concepirsi e ad aiutarla: la sua viscerale attitudine artistica. Segue con determinazione e positività gli studi di grafica pubblicitaria, poi di fumetto giapponese e soprattutto di illustrazione. Proprio negli anni che definisce del "risveglio di coscienza" pubblica nel 2013 il suo primo libro, la silloge poetica Pietre (ed. Eventualmente). Quando inizia a contattare galleristi e realtà artistiche ne trova riscontro eccitato delle sue opere, della sua espressività. Le avversità iniziano a essere viste anche come sfide a cui rispondere con un cambiamento. Nel 2015, genera centinai di disegni in inedito stile art brut – molto di getto e con cromie nette – che raccoglierà nel progetto edito Primavera (ed. Eventualmente). Nel 2020 pubblica una raccolta di poesie, L'ultima stella del mattino: Poesie e illustrazioni (Self Publishing) e il suo primo Catalogo d’arte, che raccoglie tanti suoi disegni e dettagli maggiori della sua storia che è poi anche il suo percorso artistico.
Il suo ultimo lavoro è la raccolta di poesie Senxual, nata da un percorso interiore notevole sotto il punto di vista sessuale e del vissuto erotico.

Senxual

di Roberta Gelsomino
Youcanprint
Poesia erotica
ISBN 979-12-21421-40-8
ebook 6,49€
cartaceo 13,00€

Sinossi 

Poesie ad altissimo tasso di erotismo, da cui traspare la profondità di un percorso di rinascita tosto e degno di tale coming out. Un punto di vista dirompente fuori schema come un taglio sulla tela di Fontana. Un libro in cui il romanticismo molto presente anch'esso può colorarsi sinceramente e con un suo candore di sesso, palpiti, immagini, e in cui il porno non è il freddo materiale porno conosciuto ma assume valore di emozioni, esperienze interiori con quel tocco di leggerezza che è all'apice di un bagaglio di emancipazione forte sottinteso. Un libro che è una dichiarazione di libertà di espressione, nello specifico anche femminile, un libro che con amore e godimento anche erotico prende per mano; come indica l'autrice un libro in cui regna una sua innocente semplicità proprio per il tema anche esposto con sconfinata serenità, felicità, "fa i fatti" tra tanti interminabili dibattiti femministi e sul diritto di esprimere sé stessi che tiene in palinstesti tv opinioni accalorate su temi Lgbt ecc. che questo nostro essere piaccia o meno.


L'autrice racconta



Roberta Gelsomino benvenuta sul blog Gli scrittori della porta accanto. Entriamo subito nel vivo dell’intervista. Quando è nata l’idea di scrivere Senxual?

È stato il mio compagno a dare l'idea di raccogliere le poesie erotiche. Naturalmente, avevo già intenzione di pubblicare in libri anche questo mio genere di cose, e lui che è molto più concreto mi ha solo sollecitata: «Ma perché non lo fai? dai amore!» e all'Amore ho eseguito! 😊
Proprio per non smarrirmi e procrastinare oltre, ho trovato di aiuto che mi abbia suggerito cosa poter fare avendo io una tendenziale disorganizzazione sociale. Dunque si parla di estate 2022 e un pochino prima. Il processo di lavorazione è stato mostrato e confrontato con lui che conosce le poesie di Senxual, essendo state proposte in un mio gruppo Fb a tema narrativa erotica, e in cui lui anche è fondatore admin.

Come mai hai deciso di cimentarti con la poesia erotica? Com'è stato mettere in versi un aspetto così intimo?

È una questione umana che in genere non si mostra perché per antonomasia è intima, nuda. Da molto giovane ero pudica mai avrei immaginato un mio libro così. Innanzitutto Senxual mi piace definirlo un coming out, cioè mi appaga e mi libera. È la più importante sensazione. In questo caso non è solo una esposizione della sessualità personale o una qualche storia a sfondo sessuale per farci successo. Trionfa un messaggio sulla libertà d'essere, poi anche sana e arricchente. Lo fa in modo inedito da par mio: forte, ribelle. Più di alcuni dibattiti in tv e senza necessità di rientrare nel femminismo.
Fa. Agisce. Col sorriso gentile di chi è felice, di chi esprime sé senza più tentennamenti.
L'erotismo lo si nota è un tema a me caro, perché poi viene visto con morbosità e al tempo stesso è guardato male, non è capito: A volte mi ci identifico un po’ per queste e altre ragioni. Il sesso è la vita, ma se credete sia progressismo libertino a ogni costo vi invito a leggere queste poesie e vi darete un parere su cosa sia Senxual. L’importante sia il vostro pensiero. Dunque per un parere va letto, accarezzando pagine intinte di sangue e lacrime che stanno dietro tanta allegria e gioia. Dietro tanto porno e tanto eros. Tanta emozione e tanto sorvolare come una fatina voyeur amorevole.
Ho usato spesso termini coloriti e spicci, perché secondo me vanno a completare un discorso che si libera dal giudizio interiore dal giustificare, da tutta una serie di atteggiamenti verbosi e a mani avanti; ponendomi con una innocenza Soave e nuda che non bada a nessuno, piaccia o meno. Una spensieratezza che sorge da traversie e un lungo, tosto cammino interiore. Il sesso è qualcosa in cui da giovanissimi ci imbattiamo ed è molto determinante cosa ne portiamo come esperienza: I ragazzi di oggi credo abbiano bisogno di poesia (in senso lato) più che di video porno, mediocri peraltro e senza alcun tocco che avvalora in modo interessante e degno uno dei fatti più rispettabili e dignitosi.

A chi sono destinati i tuoi componimenti?

Sarà banale ma è dedicato a tutti perché la nostra intimità sessuale è una cosa che ci accomuna, ci coinvolge parecchio. Pertanto potrei dire, ecco, che lo potrei magari dedicare a quel ragazzo, ragazza insiti in noi di età adolescenziale o meglio ancora tardo adolescente: che inizia a mettere in forte discussione i genitori il mondo che gli è stato presentato. Un braciere rosso e vivo che può essere indirizzato e non andrebbe mai sopito! Le prime vittime di questa società sono le persone che le si sono adattate molto: penso a Tiziana Cantone a tutte le donne che si sentono in colpa, perché si punta loro il dito. Per questo con certi epiteti riferiti anche a me faccio un atto che è contro il bullismo anche: neutralizza una colpa che non esiste. Avere una sessualità e goderne.
Non emerge che “sesso è bello" in senso che vada fatto o sia un parametro di riferimento, no il sesso è specchietto per allodole, è carburante. Infatti mi rivolgo anche a quelle ragazzine educate dal material girl degli ultimi decenni, la donna moderna alla Sex & The City ecc. perché la realtà è ben differente. Alle giovanissime, come me un tempo, che all'insegna del “non ci sta niente di male a farlo" si espongono e non tanto per “lupi cattivi" ma per il vero Lupo che è complessivamente una idea degradata della cosa. Tra repressione e libertà finte e ipocrite, c’è la poesia, comunicare. Gli esseri umani.

Hai dedicato Senxual a qualcuno in particolare?

Lo dedico anche a quelle donne, mogli, madri, lavoratrici che avrebbero piacere a partecipare a un contesto di confronto sul tema, fanno capolino ma “non possono". “Il paese sparla", “sono solo sciocchezze".
Lo dedico agli uomini aperti mentalmente e, perché no, anche a quelli per cui "la donna è solo una cosa scopabile" o meno, e poi lamentano di non trovarne quando al posto della tartaruga si è presentata una pancia di uomo maturo. Per questo ribadisco che lo dedico a tutti… e in modo sentito e grato a chi questo libro lo leggerà con piacere.

Qual è l’aspetto del tuo libro che ti piace di più e vorresti che il pubblico apprezzasse?

Mi auguro di trasmettere libertà, anche già solo parlando non di tematiche attuali, poiché il sesso è sempre attuale e di moda. È come se dicessi che molto altro sia effimero, altro resta sono ricordi semplici e importanti. Non dico assolutamente che certe cose attuali e brutte non debbano essere trattate, ma ritengo siano state gonfiate dai media per indirizzare interesse e sperimentali indagini sul nostro comportamento. Dettarci una idea della vita. Ciò non è novità e allora anche dedicare attenzione alla bellezza è ribellione; quando la bellezza è innovativa e può magari nel suo piccolo far vedere cose, la ribellione si esponenzia all'infinito. Chissà se questo sarà percepito perché trovare contatto con le emozioni e le questioni più umane può aiutarci.
Poi per il resto non entro ancora nel merito, con Senxual è già bello passare un tempo sognando e deliziandosi. La bellezza va innaffiata in tutto non solo in vestiti di alta moda e cose così. La piccolezza del qui e ora: e a suo modo il sogno erotico a occhi aperti non è anche lui come altre poche cose un ottimo qui e ora?
Vorrei che toccasse e fosse rivoluzionario a suo modo.

Il solito gioco che faccio con gli autori che intervisto: fatti una domanda e datti una risposta.

Avrà successo Senxual?
Non conto granché sul mondo in cuor mio, non confido sia capito e amato il mio Senxual ma conto di lasciarvi tutto quello che è in mio potere come cose capite e cose ancora da intraprendere. Questo mi rende contenta. Non incerta ecco.

Se esistesse una canzone da abbinare alla tua raccolta, quale sarebbe?

I want to break free, canzone dei Queen del 1984.
Aggiungo Respect di Aretha Franklin (1967), America di Gianna Nannini (1979), per la chiara ode all’autoerotismo e dell’autosufficienza femminile, Wham Rap! (1982), personalmente lo trovo un pezzo fantastico che carica di energie quella grinta che ha a suo modo il mio libro.

Roberta Gelsomino, ti ringraziamo per essere stata con noi e ovviamente ti facciamo un gran in bocca al lupo per l'uscita del tuo ultimo libro.




Silvia Pattarini


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità