Gli scrittori della porta accanto

Estate 2023: viaggiare in Europa tra mostre d'arte da non perdere

Estate 2023: viaggiare in Europa tra mostre d'arte da non perdere

Arte | Viaggi Di Stefania Bergo. Estate 2023, viaggiare in Europa tra le mostre d'arte da non perdere: dalla Spagna, che celebra i cinquant'anni dalla morte di Picasso, alla biennale di Architettura di Venezia dedicata all'Africa.

Per chi deve ancora non solo andarci, ma anche organizzarle le ferie, vi suggerisco un modo alternativo – anche se per molti è già così – di viaggiare: il turismo culturale. Si tratta di godersi il luogo non solo in funzione del relax e delle comodità di cui abbiamo bisogno per staccare dalla solita routine lavorativa e ricaricarci di energie positive, ma di concederci anche il tempo per gustarci il ricco patrimonio artistico della località scelta per le vacanze, o per godere di esperienze di avvicinamento alle culture locali. E perché no? Magari scegliere un lungo itinerario che tocchi tutte quelle città dove questa estate ci saranno delle mostre d'arte, installazioni o incontri culturali. Ve ne suggerisco alcune da non perdere.

A cinquant'anni dalla morte, tutta la Spagna celebra Pablo Picasso, con una serie di mostre in diverse città.

«L'anno di Picasso è l'occasione perfetta per conoscerne l'eredità» si legge sul sito www.spain.info dove è possibile trovare tutte le personali a lui dedicate in Spagna. Alcune sono già chiuse, è da fine 2022 che celebrano il grande pittore, scultore e litografo spagnolo scomparso l'8 aprile del 1973. Altre inizieranno o proseguiranno per tutta l'estate 2023 a Malaga, Madrid, Barcellona e La Coruña.
Ad esempio, a Malaga – la sua città natale – proseguirà fino al 10 settembre la mostra Picasso scultore: corpo e materia curata da Carmen Giménez, presso il Museo Picasso. Al Museo Casa Natale di Picasso, invece, verrà inaugurata il 23 giugno la mostra Le età di Pablo curata da Mario Virgilio Montañez Arroyo e proseguirà fino a ottobre.
A Madrid, molte sono le mostre già concluse o che inizieranno in autunno. Ma questa estate ci sarà comunque modo di godersi la Celebración Picasso 1973-2023 con due mostre interessanti: fino al 17 settembre è possibile visitare Picasso, El Greco and Analytical Cubism curata da Carmen Giménez al Museo Nacional del Prado, sull'influenza che El Greco ha avuto sull'arte di Picasso; Picasso: Untitled a La Casa Encendida, curata da Eva Franch i Gilabert, che raccoglie 50 opere dell'ultimo periodo di Picasso, visti attraverso gli occhi di 50 artisti contemporanei.
Al Museu del Disseny di Barcellona, verrà inaugurata il 30 giugno – visitabile fino al 17 settembre – Picasso's wish. The ceramics that inspired the artist. Mentre a La Coruña, ancora per pochi giorni – fino al 25 giugno – è possibile visitare Picasso bianco nel ricordo azzurro al Museo de Belas Artes.

A Parigi, invece, si celebra il centenario della morte di Sarah Bernhardt, attrice teatrale, scultrice e pittrice, con una mostra al Petit Palais aperta fino al 27 agosto.

Sarah Bernhardt, detta la Divina, fu una delle più grandi attrici teatrali di tutti i tempi, un'artista poliedrica.
Lungo il percorso espositivo della mostra si possono ammirare oltre 400 opere tra dipinti, sculture e fotografie, oltre ai costumi di scena e a oggetti personali.
Una retrospettiva che racconta la sua straordinaria vita artistica [...] e la turbolenta vita privata dell'attrice. [...] onore all'attrice che interpretò nei teatri di tutto il mondo i personaggi delle opere di Racine, Victor Hugo, Shakespeare, Edmond Rostand, Molière, Marivaux, George Sand, Alexandre Dumas. Dispositivi multimediali riproducono la voce di Sarah Bernhardt: «la voce d'oro», come la definì Victor Hugo, che creò la sua fama e la trasformò in una leggenda. Marco Moretti, La Stampa


In Italia, fino al 26 novembre, l'appuntamento è con la Biennale di Venezia per la Mostra Internazionale di Architettura curata da Lesley Lokko.

La diciottesima Mostra Internazionale di Architettura, intitolata The Laboratory of the Future e con l’Africa protagonista, si estende ai Giardini, all’Arsenale e a Forte Marghera.
Per la prima volta, i riflettori sono puntati sull’Africa e sulla sua diaspora, su quella cultura fluida e intrecciata di persone di origine africana che oggi abbraccia il mondo.
La mostra divisa in sei parti e comprende 89 partecipanti, di cui oltre la metà provenienti dall’Africa o dalla diaspora africana, con un'età media dei partecipanti di 43 anni – il più giovane ne ha solo 24. Il dato curioso è che oltre il 70% delle opere esposte è stato progettato da studi gestiti da un singolo o da un team molto ristretto. Si tratta quindi per lo più di professionisti e creativi emergenti, che avranno anche l'occasione dipartecipare a Biennale College Architettura, una serie di incontri didattici con quindici docenti internazionali.

A Manchester, dal 30 giugno al 28 agosto, Yayoi Kusama - You, Me and the Balloons celebra i trent'anni dalle prime opere dell'artista giapponese.

Yayoi Kusama - You, Me and the Balloons sarà un'esposizione quanto mai psichedelica e coinvolgente presso la nuova International Factory, lanuova realtà culturale ed effervescente della città. La mostra si preannuncia essere «il più grande paesaggio artistico mai creato dalla Kusama, con opere alte fino a dieci metri», un viaggio surreale tra le sue creazioni più eccentriche, come le bambole giganti, i paesaggi tentacolari e le immancabili sfere a pois, marchio di fabbrica dell'artista.





Stefania Bergo


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla NEWSLETTER SETTIMANALE per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Oppure potresti offrirci UN CAFFÈ o sostenerci acquistando i GADGET ispirati ai nostri libri. Te ne saremmo davvero grati!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo, il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia, verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti a insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Parole chiave


Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Repubblica Dominicana




Libri in evidenza