Gli scrittori della porta accanto

Solo al cinema: 5 film da vedere a febbraio

Solo al cinema: 5 film da vedere a febbraio

Cinema Di Stefania Bergo. A febbraio nelle sale il primo biopic sulla leggenda del reggae Bob Marley e il secondo capitolo della saga di Dune.

Questo mese, in cui ricorre il 79° anniversario della sua nascita, solo al cinema finalmente il primo biopic su Bob Marley, One love, diretto da Reinaldo Marcus Green, regista di un altro film biografico, Una famiglia vincente. Attesa anche per il secondo capitolo della saga Dune (la trilogia di Frank Herbert) del regista Denis Villeneuve, che ha confermato Timothée Chalamet e Zendaya protagonisti.
Tra i film già vincitori di riconoscimenti internazionali: Green Border, premiato al Festival di Venezia, su un gruppo di rifugiati di diverse nazioni al confine bielo-russo durante l'ultima crisi umanitaria; La zona di interesse, premiato a Cannes e candidato a cinque Premi Oscar, sulla vita del comandante di Auschwitz e di sua moglie nei pressi del campo di concentramento; Estranei, vincitore di sette British indipendent, basato sul romanzo Strangers dello scrittore giapponese Taichi Yamada.
Quale vi ispira di più tra questi cinque? Quale vorreste aggiungere a questo elenco?
In ogni caso... Buona visione #soloalcinema!


GREEN BORDER

GREEN BORDER

In uscita l'8 febbraio
Drammatico – Polonia, Germania, Francia, Belgio, 2023
Regia di Agnieszka Holland
Con Behi Djanati Atai, Agata Kulesza, Maja Ostaszewska, Tomasz Wlosok, Piotr Stramowski
Distribuito da Movies Inspired
Una famiglia di rifugiati siriani, un insegnante di inglese solitario dall'Afghanistan e una giovane guardia di frontiera, che si incontrano sul confine polacco-bielorusso durante l'ultima crisi umanitaria, in un film premiato al Festival di Venezia.
Il cinema di denuncia sociale e politica di Agnieszka Holland non poteva non interessarsi alle turbolenze del presente che interessano in maniera diretta la sua patria, la Polonia, già in un tumulto interno per le politiche del governo e messa in una situazione ancor più delicata prima e durante l’invasione russa dell’Ucraina. Naturale che uno dei nomi di spicco del cinema polacco moderno abbia deciso di mettere in scena il travaglio umano delle migliaia di persone coinvolte in un sadico gioco di rappresaglia politica tra paesi e tra blocchi globali, in un corposo dramma in bianco e nero che vuole offrire molteplici punti di vista sulla vicenda. Lo fa in quel modo diretto, senza fronzoli e contundente che abbiamo imparato ad aspettarci da lei, autrice guidata dal principio - non privo di un certo didatticismo - che certe cose vadano semplicemente portate alla luce: Green Border è pieno di sofferenza e angherie, non lesina negli appelli diretti alla pietà spettatoriale, cerca emozioni forti costruendo una storia di abusi vergognosi su donne, anziani e bambini.



Bob Marley – One Love, finalmente il biopic sulla leggenda del reggae, un film di Reinaldo Marcus Green.

Bob Marley – One Love Biografico – USA, 2024
Regia di Reinaldo Marcus Green
Con Kingsley Ben-Adir, Lashana Lynch, James Norton, Tosin Cole, Anthony Welsh, Michael Gandolfini, Umi Myers, Nadine Marshall
Distribuito da Eagle Pictures.
In uscita il 22 febbraio

Un uomo. Un messaggio. Una rivoluzione. Una leggenda.
Il film celebra la vita e la musica di un'icona che ancora oggi ispira intere generazioni attraverso il suo messaggio di amore e unità.
Per la prima volta sul grande schermo, scoprirete la straordinaria e potente storia di Bob Marley, un artista che ha superato avversità incredibili per creare una musica rivoluzionaria. Prodotto in collaborazione con la famiglia Marley e interpretato da Kingsley Ben-Adir nel ruolo del leggendario musicista e da Lashana Lynch nel ruolo della moglie Rita.






LA ZONA D'INTERESSE

LA ZONA D'INTERESSE

In uscita il 22 febbraio
Drammatico, Storico – Gran Bretagna, Polonia, USA, 2023
Regia di Jonathan Glazer
Con Sandra Hüller, Christian Friedel, Ralph Herforth, Max Beck
Distribuito da I Wonder Pictures
Il film premiato a Cannes e candidato a cinque Premi Oscar sulla vita del comandante di Auschwitz e di sua moglie nei pressi del campo di concentramento. Un'opera di cui si parlerà a lungo, «un laboratorio di analisi della banalità del male».
Rudolf Höss e famiglia vivono la loro quiete borghese in una tenuta fuori città, tra gioie e problemi quotidiani: lui va al lavoro, lei cura il giardino e i figli giocano tra loro o combinano qualche marachella. C'è un dettaglio però. Accanto a loro, separato solo da un muro, c'è il campo di concentramento di Auschwitz, di cui Rudolf è il direttore. A dieci anni di distanza da Under the Skin, acclamato universalmente come una delle opere che ha meglio colto le inquietudini della contemporaneità, Jonathan Glazer si ripresenta con la trasposizione di un romanzo di Martin Amis: un film ambizioso e collocato in un'epoca storica tristemente nota, quella degli anni '40 e della messa in atto della Soluzione Finale da parte dei nazisti. Ma è chiaro fin da subito come non sia la ricostruzione storica a interessare il regista, bensì la messa in scena di una situazione paradossale, così estrema da trasformarsi in un laboratorio di analisi della banalità del male e della separazione tra percezione soggettiva e realtà oggettiva


DUNE - PARTE 2

DUNE - PARTE 2

In uscita il 28 febbraio
Azione, Avventura, Drammatico – USA, Canada, 2024
Regia di Denis Villeneuve
Con Rebecca Ferguson, Timothée Chalamet, Zendaya, Stellan Skarsgård
Distribuito da Warner Bros Italia.
Secondo capitolo per la trilogia dedicata a Dune di Frank Herbert da Denis Villeneuve.
Scampato alla caduta della casata degli Atreides, Paul si è rifugiato presso i Fremen, che però guardano a lui come a un lungamente atteso Messia. Per lui sembra una situazione senza uscita: per sconfiggere gli usurpatori Harkonnen non può non seguire il proprio destino tra i Fremen, anche se questo sembra preludere a future e sanguinose guerre.
Secondo capitolo per la trilogia dedicata a "Dune" di Frank Herbert da Denis Villeneuve, a cui per altro non spiacerebbe lavorare anche all'adattamento del libro successivo. Al cast del primo film si aggiunge Austin Butler nei panni della nemesi Feyd-Rautha, che nel film di David Lynch aveva l'indimenticabile volto di Sting; Christopher Walken sarà invece l'imperatore e Léa Seydoux avrà il ruolo della Bene Gesserit a lui più vicina: Lady Margot.
Recensione di Andrea Fornasiero


ESTRANEI

ESTRANEI

In uscita il 29 febbraio
Drammatico, Fantasy – USA, 2023
Regia di Andrew Haigh
Con Andrew Scott, Paul Mescal, Jamie Bell, Claire Foy, Carter John Grout
Distribuito da Walt Disney
Una parabola delicatissima sul rimpianto e la difficoltà di venire a patti con i nostri traumi e insicurezze.
Adam è uno sceneggiatore quarantenne gay che abita in un complesso di appartamenti londinese. Un giorno bussa alla sua porta Harry, giovane uomo esuberante che gli si propone con grande disinvoltura sentimentale e sessuale, ma inizialmente Adam è troppo riservato e solitario per concedersi il piacere di questa nuova scoperta. Andando in visita alla casa della propria infanzia l'uomo incontra i fantasmi dei suoi genitori, scomparsi quando lui era appena dodicenne, e all'epoca incapaci di accettare la sua emergente omosessualità. I genitori gli appaiono come suoi coetanei e come presenze molto reali, con cui confrontarsi per riallacciare i fili di un passato bruscamente interrotto dall'incidente del quale mamma e papà sono stati vittime. Ma confrontarsi con i propri fantasmi non è facile per un uomo che ha fatto tutto il possibile per evitarli, così come ora sta facendo il possibile per evitare il contatto con una nuova possibilità di amore.
Recensione di Paola Casella



Credits: www.mymovies.it



Stefania Bergo


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla NEWSLETTER SETTIMANALE per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Oppure potresti offrirci UN CAFFÈ o sostenerci acquistando i GADGET ispirati ai nostri libri. Te ne saremmo davvero grati!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo, il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia, verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti a insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Parole chiave


Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Repubblica Dominicana




Libri in evidenza