Gli scrittori della porta accanto

"Storie da supermercato - La vigilia di Natale" di Valentina Gerini, illustrazione di Giorgia Catelan

"Storie da supermercato - La vigilia di Natale" di Valentina Gerini, illustrazione di Giorgia Catelan
Nella campagna pisana, in una piccola cittadina di provincia, il supermercato di paese è frequentato assiduamente da persone di tutte le età. Nel periodo natalizio poi, catturati dall’atmosfera festosa e consumista, i clienti subiscono una metamorfosi, si trasformano, diventando formiche alla maniacale ricerca di cose da portare nella tana.
La coop di Ponsacco apre i battenti alle sette e mezza, eppure anche oggi, che è la vigilia di Natale, i soliti quattro anziani sono lì davanti, in attesa da almeno mezz'ora.
“Forse hanno paura che finisca ir pane”, pensa Sandra mentre si accinge ad entrare in forneria.
Gli operai sono dentro al supermercato già da più di un'ora, per preparare i banchi con prodotti freschi e di stagione. La vigilia di ogni festa è un giorno di grande lavoro. Le persone arrivano e, cariche come tori, mettono a soqquadro il negozio come se in casa non gli fosse rimasta nemmeno una briciola. Massimo fa gli ultimi ritocchi al banco della frutta, impilando le mele come a formare un albero di natale. Elisa dà l'ultima spolverata all'affettatrice dei salumi, Lucia sistema i pesci freschi, ben distesi e ordinati, come fossero soggetti di una natura morta di Caravaggio. Mario, detto il Tulipano Nero, si sistema il cappello pronto a fare l'occhiolino alle belle signore che gli chiederanno consigli sulla carne più morbida per fare l’arrosto. Tutti sono pronti, si apre! Le porte non fanno in tempo a spalancarsi che i vecchietti sono già in giro per le corsie e piano piano il negozio si riempie di gente.
C’è chi tocca l'insalata senza gli appositi guanti, chi pesa gli ortaggi e poi ci ripensa e li mette di nuovo al loro posto, chi chiede:
«Quel pollo lì, che è bello cotto, quello sotto a tutti quell'artri».
E la commessa, mentre lo serve, pensa che son tutti uguali perché cuociono tutti allo stesso modo. C’è chi domanda dove si trovino i pomodori chantilly intendendo i piccadilly...

[CONTINUA]

Potete continuare a leggere questo racconto, insieme a tanti altri, nella nuova antologia di racconti illustrati edita dal collettivo Gli scrittori della porta accanto.


UN RACCONTO PER CAPELLO
Autori: Valentina Gerini, Stefania Bergo, Ornella Nalon, Elena Genero Santoro, Silvia Pattarini, Renata Morbidelli, Elia Spinelli, Tiziana Viganò, Gianna Gambini, Giulia Mastrantoni, Angelo Gavagnin, Liliana Sghettini, Fiorella Paris, Franco Mieli
Illustratori: Giorgia Catelan, Bruno di Marco, Simona Bulla



Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla NEWSLETTER SETTIMANALE per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Oppure potresti offrirci UN CAFFÈ o sostenerci acquistando i GADGET ispirati ai nostri libri. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Tuttavia, verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti a insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
1 commenti
  1. ahahah, è già divertentissimo... da ex commessa di supermercato mi immagino le scene dei vecchietti che tastano l'insalata e l'altro che chiede il salame ma poco salato...

    RispondiElimina

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Repubblica Dominicana



Libri in evidenza