Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Il tesoro dentro, di Elena Genero Santoro

Il-tesoro-dentro"-Elena-Genero-Santoro-recensione

Libri Recensione di Nicolò Maniscalco. Il tesoro dentro, di Elena Genero Santoro, Zerounoundici, 2016. Un romance travagliato che si tinge di giallo con qualche sfumatura di grigio, quelle della malattia mentale.

Qualche mese fa ho recensito Gli angeli del bar di fronte, romanzo di Elena Genero Santoro, esprimendo la convinzione che denominarlo “romanzo mainstream”, fosse riduttivo perché, nel leggerlo, notai vari aspetti che lo avvicinavano molto al thriller, soprattutto per la dose di suspense percepita durante la lettura e per il mistero circondante alcuni personaggi.
Non mi sbagliavo e ne ho avuta la conferma leggendo Il tesoro dentro.
L’autrice scrive romanzi apparentemente rosa che si tingono di altri colori, non ultimo il giallo, tanto che nel romanzo “Il tesoro dentro” è dichiarato apertamente. Ma il rosa e il giallo non bastano perché in questo romanzo s’intersecano anche strisce di varie tonalità di grigio, portate dal personaggio di Amanda, donna fragile e sofferente di disturbi mentali.
Gli ingredienti del giallo ci sono tutti, mistero e pathos compresi, anche se spesso si arriva facilmente alla risoluzione del rebus ma credo che sia questa la caratteristica dell’autrice: non è importante il rebus in sé ma la storia nel suo complesso e la descrizione delle fragilità ma anche della forza che anima i vari personaggi.
È molto ben realizzata, a mio parere, la caratterizzazione di Amanda, delicata e precisa, soprattutto nella descrizione della malattia.
La protagonista della storia è Anna, una giovane vedova che stenta a rifarsi una vita nonostante la vicinanza di Emil, ragazzo danese studioso e amante dello stile italiano, e di Alberto, imprenditore presentatole dall’amica del cuore, Paola. Quindi la storia d’amore c’è, non sdolcinata, tipica del romanzo rosa, ma una storia d’amore molto travagliata
In comune con altri romanzi di Elena Genero Santoro, sono presenti tra le righe molte riflessioni di vita reale a beneficio del lettore.
Faccio, inoltre, un piccolo inciso e un plauso alla piacevole e puntuale descrizione di Torino (città a me cara) che ne fa l’autrice.
La lettura scorrevole e i momenti di suspense presenti ne fanno una lettura senz’altro consigliata.

il-tesoro-dentro

Il tesoro dentro

Anna è una bella donna che ha perso il marito da due anni ed è ancora depressa.
Ha ereditato una libreria antiquaria sull’orlo del fallimento e mal sopporta il caratteraccio di Amanda, la sua contabile.
Due uomini la corteggiano da qualche tempo: Emil, uno scrittore danese che fugge da se stesso, e Alberto, un entusiasta imprenditore che si offre di aiutarla con la sua libreria in crisi.
Inizialmente Anna pare destinata a destreggiarsi tra entrambi gli uomini, in attesa di capire di chi innamorarsi e di tornare alla vita.
In realtà per uno dei due il cuore di Anna non è il vero obiettivo. Ci sono ben altri interessi in gioco.
Così, mentre il passato bussa alla porta di Emil, due persone si faranno davvero male. Ma chissà che nei vaneggiamenti della stramba Amanda non si nasconda qualche indizio e la chiave per arrivare alla fine di una singolare caccia al tesoro.
Un romanzo a tinte gialle e rosa, che affronta anche il tema della malattia mentale.

di Elena Genero Santoro | Zerounoundici Edizioni | Romance, Giallo psicologico
ISBN 978-88-6307-950-0 | cartaceo 15,50€ | ebook 4,99€  Acquista 
Nicolò Maniscalco Gli scrittori della porta accanto

Nicolò Maniscalco
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Anonimo

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità