• Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Intervista ad Andrea Franco, scrittore e compositore

Intervista ad Andrea Franco, scrittore e compositore

People | A cura di Loriana Lucciarini. Andrea Franco, pianista, scrittore, autore di canzoni: «un libro che si legge bene, suona anche bene».

Torna l'appuntamento con la musica e i libri: ispirazione trasversale e contaminazioni. Dopo l'intervista a Enrico Olivanti, musicista jazz e compositore, è oggi la volta di Andrea Franco, classe 1977, che ha pubblicato numerosi romanzi (Mondadori, Delos Books) e racconti (Mondadori, Hobby & Work). Nel 2013 ha vinto il Premio Tedeschi Mondadori con il romanzo "L'odore del peccato". Il seguito, "Il peccato e l'inganno" è uscito nel 2017 con Mondadori. Ha pubblicato anche la serie "El Asesino", composta da due romanzi (“Confine di sangue”, “Protocollo Pekić”) e diversi racconti.
Esegue lavori di editing (www.francoservizieditoriali.com), sia per le case editrici per le quali scrive, che privatamente.

Intervista ad Andrea Franco, in bilico tra musica e parola.

Ciao Andrea, grazie per essere qui! È davvero un onore ospitarti nel salotto de Gli Scrittori della porta accanto. Partiamo subito con le domande. Parlaci del tuo ultimo lavoro: quali tematiche affronti? Quali sono i tratti caratteristici dei tuoi personaggi? 
Lavoro a diverse cose contemporaneamente, ma le tematiche che affronto sono a volte molto simili. Mi piace dare spazio ai personaggi, alle loro sfumature, alle contraddizioni, alla loro intimità. Per esempio, monsignor Verzi (edito dalla collana Oscar Gialli Mondadori nel volume Il peccato e l’inganno) ha un dono che lo rende controverso, che lui a volte percepisce in modo negativo, che lo fa essere unico ma non sempre sereno. Rey “El Asesino” Molina è un mercenario, un assassino, un militare, ma ama ascoltare l’opera lirica (mia passione) e bere ottimi whisky (parte del mio lavoro). Non un semplice killer, quindi, ma un personaggio complesso e con un’etica particolare. Cerco quindi di dare voce all’animo dei personaggi, perché se arrivano al lettore metà del lavoro è fatto.

Quale aspetto della vita comune ti affascina così tanto da riproporlo nell’ambientazione delle tue storie?
L’imprevedibilità, prima di tutto. Nei romanzi alcune cose sono scontate. Nella vita, no. Quindi cerco di scrivere storie che, come la vita, non siano mai scontate. L’esempio più calzante è il mio fantasy per ragazzi Il signore del canto. Non vi anticipo nulla, ma chi lo ha letto è stato sorpreso da certe scelte. Ecco, è la vita. A volte va come pensi tu. Altre volte. No. Tra l’altro, il romanzo in questione è, come si evince dal titolo, legato fortemente al tema musica.

C’è una canzone o un gruppo musicale che ti ha ispirato nella creazione delle atmosfere dei tuoi romanzi, nell’ambientazione ma anche nelle situazioni, dialoghi o nella delineazione dei personaggi?
Le suggestioni sono sempre molte, ma di sicuro l’influenza maggiore viene dalle opere liriche, da Puccini, da Verdi, da storie che sono tragiche e magiche allo stesso tempo. Emozioni che cerco di trasformare in parole. L’opera più intensa, da questo punto di vista, con tutte le sue contraddizioni, è Turandot.

La parola scritta e la parola musicata. Il lavoro dello scrittore e quello del compositore non è poi così differente: lo scrittore tesse storie fatte di parole e inchiostro; il musicista tesse storie tenute insieme da note e emozioni. Ti senti vicino a qualche cantante/gruppo musicale del passato o contemporaneo, per il modo di comunicare?
La musicalità di un testo è fondamentale. Io sono anche autore di canzoni (e pianista, iscritto alla SIAE dal 1996) e mi rendo conto che un libro che si legge bene suona anche bene. Una parola in un punto piuttosto che in un altro, se non addirittura una parola differente, un punto o una virgola. La musicalità di un testo narrativo è come il tessuto di un’opera di Puccini o Wagner: permea tutto, fa parte del tutto, non si può scindere.

A quale genere musicale assoceresti la tua produzione letteraria?

Beh, mi ripeto: l’opera lirica, il genere musicale più completo che esista, sintesi di musica, testo, teatro…

Una domanda personale: cosa c’è nella tua playlist? Quali libri sono sul tuo comodino? E quali serie tv o film sono caricate sul portatile?
Elton John, Dire Straits, Pink Floyd, Daniele Silvestri, Edoardo Bennato, Pino Daniele… Libri sul comodino? Uff, ti dico solo che a casa ho oltre duemila libri ancora da leggere, quindi quanti comodini mi servirebbero?


Loriana Lucciarini
Impiegata di professione, scrittrice per passione. Spazia tra poesia e narrativa. Molte pubblicazioni self e un romanzo “Il Cielo d'Inghilterra” con Arpeggio Libero. È l'ideatrice e curatrice delle due antologie solidali per Arpeggio Libero, la prima di favole per Emergency “Di favole e di gioia” nonché autrice con la fiaba “Si può volare senza ali” e la seconda di “4 Petali Rossi – frammenti di storie spezzate”, racconti contro il femminicidio per BeFree. È fondatrice e admin di “Magla-l'isola del libro”.
Una felicità leggera leggera, Le Mezzelane, è il suo ultimo romanzo.

About Valentina Gerini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!