Gli scrittori della porta accanto

Blanche, figliastra e nuora di Monet: un'artista dimenticata?

Blanche Monet, un'artista dimenticata?
Madame Kuroki, Claude Monet, Alice Butler, Blanche Hoschedé Monet e Georges Clemenceau, nel giardino di Giverny - Credit: Musée Marmottan Monet, Paris/Bridgeman Images

Arte | Di Lara Zavatteri. Blanche Monet. Imparò da Monet di cui fu figliastra e nuora. Una pittrice talentuosa che attraversò la corrente dell'Impressionismo e che oggi forse si conosce troppo poco.

L'ho scoperta per caso guardando un documentario in televisione e confesso di non averla mai sentita nominare. Blanche Monet, pittrice francese, fu un'artista di un certo rilievo e, come si può dedurre dal cognome, imparentata con il celebre impressionista Claude Monet, famoso per le sue ninfee come Van Gogh lo è per i girasoli.
Chi era Blanche? 
Blanche Hoschedé nacque nel 1865 in una famiglia il cui padre fu mecenate di Monet. Sviluppò fin da giovanissima un talento e una vera passione per l'arte. Purtroppo per suo padre gli affari non andarono bene e, trovatosi in bancarotta, si trasferì con la famiglia proprio in una casa con Monet, dove Claude abitava con la moglie e due figli. I genitori di Blanche pian piano si allontanarono mentre Alice, la madre della pittrice, si legò a Monet, così di fatto Blanche divenne la sua figliastra. In più, anni dopo sposò Jean, uno dei figli di Claude, così ne divenne anche la nuora. 

Blanche e Claude. 

Vivendo con Monet e avendo, come lui, una vera passione per l'arte, Blanche poté apprendere molto da Claude. Non solo ne divenne l'allieva ma dipinse con lui, addirittura gli stessi soggetti, utilizzando gli stessi colori, infatti basta dare un'occhiata ai dipinti di Blanche per capire quanto Monet l'abbia influenzata, tanto che quasi non si distinguono gli uni dagli altri. La maggior parte delle sue opere fu realizzata a Giverny, dove si trovava la casa con il famoso giardino.
Inutile dire che dipinse secondo lo stile dell'impressionismo e “en plein air” cioè all'aria aperta. Blanche fu accanto a Monet fino alla fine, anche quando il suo maestro divenne quasi cieco e, quando Claude morì nel 1926, Blanche divenne la responsabile dei giardini e della dimora di Giverny.
Morì ultraottantenne a Nizza.

Le opere di Blanche.

Le opere di Blanche. 

I soggetti di Blanche Monet raffigurano spesso la natura, giardini, laghi, fiori tra cui naturalmente anche le ninfee, e ponti, altro tema caro a Monet. In vita riuscì ad esporre in diverse mostre personali a Parigi, mentre dopo la sua morte, nel 1947, i suoi quadri parteciparono a mostre collettive anche a New York. Anche in vita Blanche, pur essendo una donna e un'artista, ancora un tabù per l'epoca, partecipò a mostre collettive. Oggi i suoi quadri si trovano in diversi musei francesi e alla Fondazione Monet a Giverny.

Il mistero delle ninfee Monet e la rivoluzione della pittura moderna

Il mistero delle ninfee
Monet e la rivoluzione della pittura moderna

di Ross King
Rizzoli
ISBN 978-8817088930
ebook 9,99€
cartaceo 20,40€

Le ninfee. 

Secondo alcuni, proprio Blanche può aver assistito Monet nella realizzazione dell'opera monumentale “Grandes Décorations” con pannelli enormi raffiguranti le ninfee. Insomma le famose ninfee di Monet forse furono create anche da una donna.
In ogni caso un'artista da scoprire e riscoprire senza considerarla solo un'appendice di Monet ma una pittrice talentuosa che attraversò la corrente dell'Impressionismo e che oggi forse si conosce troppo poco.


Lara-Zavatteri

Lara Zavatteri
Classe 1980, vive e lavora nel paese di Mezzana in val di Sole (Trentino). Iscritta all'Ordine nell'elenco dei pubblicisti dal 2000, scrive articoli di cultura, ambiente e attualità locale. È anche blogger e autrice di libri.
Guardando le stelle,Un cane di nome Giuliano, Risparmia Subito!Amici per sempreCuor di Corteccia, Sopravvissuti, Youcanprint.
Reset, Photocity.it.
La strada di casa, Edizioni del Faro.
Agata. Come un funerale ti salva la vita, Youcanprint.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
1 commenti

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità