• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Le spose sepolte, di Oliva, e Il cipiglio del gufo, di Scarpa

Le spose sepolte, di Oliva, e Il cipiglio del gufo, di Scarpa - Libri, Recensioni

Libri  Minirecensioni di Beatrice Rurini Le spose sepolte, di Marilù Oliva, terrore e mistero in un’indagine mozzafiato che sconfina nel thriller, e Il cipiglio del gufo, di Tiziano Scarpa, un romanzo ironico tra centri di potere romani, la grande editoria milanese e Venezia.


Le spose sepolte, di Marilù Oliva, HarperCollins Italia, 2018. Un thriller davvero geniale che sposta il punto focale sulla donna a 360 gradi.

Dalla meritocrazia alla sparizione, il discorso "donna" diventa focale. Come pure focale è un paesino arroccato sugli Appennini bolognesi, pieno di peculiarità ma anche di scheletri nell'armadio.
Una lettura incalzante e non banale rende questo romanzo appetibile anche ai palati più intransigenti. I personaggi sono psicologicamente ben descritti e ogni lato oscuro viene svelato nel momento appropriato, rendendo al massimo la suspense.
Le spose sepolte si snoda con due narrazioni in parallelo: una al presente, dove i fatti di susseguono prendendo da un passato neanche troppo remoto. L'altra è la vicenda personale di una delle vittime/protagonista, che ha radici profonde e porterà il lettore a dedurre, con un ragionamento importante e finale, cosa sia veramente successo alle spose ritrovate.
La trama è assurda quanto attuale: dove sono finite quelle madri di famiglia che mai avrebbero lasciato i loro figli in balia del futuro? E chi è quell'angelo vendicatore che elimina in modo così plateale il padre usando alcuni spilli? Come fa a recuperare i resti delle donne sparite anni prima? Cosa significa tutto ciò? Micol Medici deve andare alla base, ricostruire dal medicinale utilizzato per ipnotizzare gli uomini, chi lo produce ancora. Da questo dilemma parte il nostro romanzo e ogni capitolo contiene la giusta dose di noir e thriller.

di Marilù Oliva
HarperCollins Italia
Thriller
ISBN 978-8869053016
cartaceo 14,45€
ebook 3,99€

Dove sono finite quelle donne misteriosamente sparite da anni, mogli e madri di cui i mariti sostengono di non sapere nulla? Uno dopo l'altro, i loro corpi vengono ritrovati grazie a un killer implacabile che costringe chi le ha fatte scomparire a confessare dove si trovano le loro ossa e poi uccide i colpevoli, sempre assolti dai tribunali per mancanza di prove. Il rituale è feroce e spietato: l'assassino vuole così rendere giustizia alle spose sepolte. I pochi indizi lasciati sulla scena del crimine conducono a un piccolo paese, Monterocca, soprannominato la Città delle Donne, un territorio nell'Appennino bolognese circoscritto da mura ed elementi naturali, governato da una giunta completamente al femminile. Il team investigativo, in cui spicca la giovane ispettrice Micol Medici, si trova catapultato in una realtà di provincia quasi isolata dal mondo, con una natura montana che fa da contorno e molti misteri avvolti nella nebbia. Un inquietante enigma conduce gli inquirenti al Centro Studi Rita, un'azienda farmaceutica che sta sintetizzando un anestetico speciale: lo stesso utilizzato dal serial killer come siero della verità per far confessare i colpevoli...


Il cipiglio del gufo, di Tiziano Scarpa, Einaudi, 2018. Tenerezza, comicità, intelligenza: come sfruttare le possibilità che si hanno, in diverse età della vita, per salvare sé stessi e gli altri, o per condannarsi da soli.

Giocare con le parole: con Il cipiglio del gufo Tiziano Scarpa si diverte (e diverte) a scherzare e scommettere con voli pindarici e terminologie attraenti. Riesce a divertire anche coi suoi personaggi.
In particolare ne considera tre, di età differente, come potrebbero essere i suoi lettori: 30, 50 e 70 anni sono le età che considera. Il romanzo intreccia queste figure, che pare non abbiamo nulla in comune se non la voglia di rivalsa sul mondo circostante.
C'è il personaggio radiofonico famoso che prima di morire, vuole una rivincita sul rivale; il professore che desidera una vita più agiata e scrive a più non posso romanzi dozzinali fino a rimanere schiacciato in una realtà virtuale a cui si affida per salvare il figlio. C'è il giovane non bello, famoso per una peculiarità fisica, ma lui cerca quell'amore profondo e più spirituale che ancora non ha incontrato. Il teatro delle scene è Venezia, che Scarpa conosce a menadito, coi suoi mille volti differenti fa sì che i personaggi siano assolutamente estranei alla vita che ci circonda (o forse no?). 
Una lettura sciolta ed amabile, un linguaggio capace di coinvolgere e divertire, senza mai un cedimento neanche nei momenti in cui la verità mostra il suo volto più doloroso, rende il romanzo simpatico anche se alcuni capitoli non sono proprio di mio gradimento.

di Tiziano Scarpa
Einaudi
Narrativa
ISBN 978-8806236953
ebook 9,99€
cartaceo 17,85€

Venezia, oggi. Nella città più globale del mondo, tre uomini sono a un punto di svolta della loro vita: per disperazione, ambizione e insoddisfazione. Il primo è Nereo Rossi, il telecronista di calcio piú famoso d'Italia; sta per perdere l'uso della parola per una malattia. Sa che gli resta poco tempo, ma prima vuole vendicarsi del suo rivale. Per farlo sfrutta le conoscenze che gli ha procurato il suo mestiere: coinvolge l'uomo più potente d'Italia, che gli deve alcuni favori, e si fa accompagnare da un giovane biografo a cui racconterà la sua vita. Il secondo è Adriano Cazzavillan, quarantacinquenne professore di liceo: vorrebbe guadagnare di più e far vivere meglio la sua famiglia; sfrutta l'unica possibilità che la nostra epoca offre alle persone come lui. Così suscita l'invidia dei colleghi e perde il lavoro. Il terzo è Carletto Zen, trentenne tuttofare, che è stato risucchiato dal «Gorgo», come lo chiama lui, cioè l'attività economica dominante in città, il turismo: accompagna gli stranieri nei bed&breakfast, fa le pulizie, e intanto cova desideri di rivalsa: circuire anziane proprietarie di palazzi, ricche vedove bisognose di compagnia. 

Beatrice-rurini

Beatrice Rurini
Sono appassionata di lettura e musica sin da piccola. Ho conseguito la maturità magistrale (senza insegnare), studiato pianoforte e violoncello. Lavoro come restauratrice d'arte. Sono sposata con prole e, soffrendo d'insonnia, mi appoggio alla lettura per evitare di stare con le mani in mano.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram