• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scritri della accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato, di Sandro Settimj

Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato, di Sandro Settimj - Recensione

Libri | Recensione di Andrea Pistoia. Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato, di Sandro Settimj, Mondadori. Un libro leggero, divertente che spinge, tuttavia, alla riflessione.

A volte mi capita di leggere un libro e di pensare, con un misto di invidia e di rispetto: ‘Quanto vorrei averlo scritto io’. Ebbene sì, quando ne trovo uno particolarmente divertente (per i miei standard, off course), ben scritto, con una trama solida e scorrevole e con un ottimo dosaggio di serietà e comicità, non posso che provare ammirazione per l’autore e per la sua opera.
Ma andiamo con ordine: di che cosa tratta Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato, di Sandro Settimj?
Ugo, il protagonista, decide di andare dallo psicanalista per risolvere un problema enorme: il suo conflittuale rapporto con le donne. Già, perché lui s’innamora delle donne sbagliate, ovvero coloro che gli fanno provare più dolori che gioie. Se a questo andiamo ad aggiungerci anche la convivenza forzata con il nonno, un lavoro precario, un’auto scassata e un rapporto con i genitori discutibile, capite che la sua psiche è indissolubilmente provata.
È così che, sfogandosi di volta in volta con l’analista, Ugo racconta gli episodi salienti e tragicomici della sua vita amorosa con ragazze emotivamente instabili ed insicure. Prova a fuggire da questa vita vestendo il ruolo di animatore nei villaggi turistici ma con scarsi risultati positivi. Consapevole infine che non è scappare all’altro capo del mondo la soluzione ai propri problemi, decide di tornare in Italia per cercare di fare luce sulle sue zone d’ombra, trovandosi però suo malgrado a vivere un’escalation di rocambolesche avventure fino al degno finale.

Fin dalle prime pagine si capisce subito di che pasta è fatto il libro, attraverso il botta e risposta comico tra l’autore e il suo psicanalista. 

Continua poi con la narrazione delle esperienze pepate (poche e tragiche) che Ugo ha avuto con il gentil sesso, le quali peggiorano in modi inaspettati.
In tutto questo il lettore non può che identificarsi con lo sfortunato protagonista. Infatti, per quanto gli episodi siano divertenti, non raggiungono mai il paradosso; restano comunque tristemente realistici, dipingendo la vita di un ragazzo in balia delle donne e dei suoi istinti, romantici e non.
Persino negli episodi più spassosi, Ugo cerca di analizzare in modo onesto le sue sventure, di mettersi in discussione e di capire cosa non vada in lui e nei suoi rapporti (grazie anche al luminare, il quale va a cercare il pelo nell’uovo nella logica maschile/maschilista del suo paziente in modo talmente schietto da indurre anche il lettore a mettere in discussione le proprie convinzioni in fatto di amore e relazioni).
Ne scaturisce così un protagonista controverso e conflittuale: ama le donne ma ne ha paura, è sensibile ma con momenti di distacco emotivo e di cinismo, ingenuo ma al tempo stesso fin troppo arguto, turbato dalla sua situazione, sentimentale e non, ma a tratti spensierato al punto da prendere la vita con troppa leggerezza o incoscienza.
Avevo iniziato a leggerlo pensando fosse un ‘American Pie’ romanzato ma ben presto ho capito che c’era molto di più, in quanto le spassose avventure del protagonista sono solo un pretesto per analizzare questo misterioso sentimento che è l’amore. È quindi sì un libro leggero ma con centinaia di spunti riflessivi sui rapporti di coppia e sull'interazione tra i sessi di un ragazzo come tanti. Senza contare i momenti commoventi che appaiono quando meno ci si aspetta, spiazzando il lettore. Infine, ciliegina sulla torta, quando il romanzo prende una piega troppo seria, l’autore se ne esce con un colpo comico da maestro (come quando cerca di applicare lo yoga mentre fa l’amore o certi suoi commenti al vetriolo nei discorsi più impegnati e seri con la ragazza di turno).

Per quanto mi riguarda, guadagna punti extra anche il fatto che una parte del romanzo sia ambientato nei villaggi turistici. 

Ed io, da ex animatore, riconosco quella vita così spensierata quanto faticosa e ricca di soddisfazioni ed ammetto come certi episodi amorosi (che a un lettore occasionale paiono fuori dall'ordinario) siano in realtà all'ordine del giorno in quei luoghi.
Come dicevo, la lettura porta ad un’escalation di episodi che ha il suo culmine nel finale, dove il ritmo si fa più serrato e la suspense aumenta esponenzialmente, catturando il lettore e mantenendo l’interesse alto e vivo, fino alla degna ed inaspettata conclusione (che veste i panni di una fervida credente con tabù sessuali annessi).
Che dire?
Il libro, come si sarà notato, mi è piaciuto.
È leggero e divertente ma anche riflessivo. E poi mi ha strappato più di una risata. E, vi assicuro, non è cosa da poco!
Acquistatelo e buon divertimento.



Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato

di Sandro Settimj
Mondadori
Narrativa
ISBN 978-8804643661
Cartaceo: 13,14

Sinossi
A Ugo piacciono molto le donne. Il problema è che non le capisce, o forse semplicemente le fraintende. Amante delle fiabe, vede le donne come romantiche fate da corteggiare, ma deve fare i conti con la realtà e si ritrova regolarmente in situazioni che lo lasciano deluso. In fondo Ugo sembrerebbe essere solo un seduttore un po' imbranato, un precario nella vita e nei sentimenti, che fugge da ogni tipo di responsabilità. Quando finalmente decide di lasciare la sua città per tentare la sorte come animatore nei villaggi turistici, Ugo è sempre più confuso. E in quei posti da sogno di donne ce ne sono tante... Cosa si nasconde dietro a uno sguardo o a un sorriso di una bella ragazza? Ecco, Ugo non lo sa e i suoi ripetuti tentativi di ammaliare l'universo femminile si trasformano in catastrofiche e goffe avventure che ogni volta finiscono con un ciao o una porta che sbatte. E così le donne scorrono nella sua vita come i titoli di coda di un film. Fino al giorno in cui una ragazza gli ruba il cuore. Romanzo di formazione ironico e scoppiettante, a tratti malinconico, "Per quanto mi riguarda sono sempre innamorato" racconta con voce autentica il progressivo smarrimento sentimentale di un uomo di oggi, spesso vittima delle sue stesse fragilità, cinico impenitente solo in apparenza, che con il suo stupore non del tutto ingenuo e la sua sincerità disarmante, colleziona una serie di avventure nelle quali si ride, si piange, si sogna e si pensa all'amore.
Andrea-Pistoia

Andrea Pistoia
Nasco in una solare giornata di luglio a Vigevano. A dodici anni scoppia l’amore per la letteratura. Affronto la scuola come un condannato a morte. In compenso la mia cultura extra-scolastica cresce esponenzialmente. Dopo due anni vissuti a Londra, torno in Italia come blogger, giornalista, recensore di fumetti e sceneggiatore di un fumetto online per una nota casa editrice. Chitarrista dei ‘Panama Road’, direttore editoriale di una fanzine online.
Ancora e mai più (nelle mutande), Youcanprint.
Di donne, di amori e di altre catastrofi, Youcanprint.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram