• La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Cotswolds coi bambini: viaggio nella campagna inglese di Harry Potter

Cotswolds coi bambini: viaggio nella campagna inglese di Harry Potter

Mamme in viaggio Di Silvia Pattarini. Le Cotswolds, la campagna inglese di Harry Potter, un itinerario per tutte le stagioni: cosa vedere e cosa fare quando si viaggia con bambini al seguito.

Siete atterrati in uno degli aeroporti attorno a Londra ma avete voglia di qualcosa di diverso dalla caotica atmosfera metropolitana?
Un itinerario nelle Cotswolds, a un paio d’ore dalla capitale, potrebbe essere una valida alternativa per scoprire la vera Inghilterra, la “verzura inglese” nominata nei libri di Jane Austen, zona rurale e collinare ricca di paesini medioevali ma non solo; in questa zona sono state girate anche alcune scene dei film della famosa saga di Harry Potter. Tra paesini e campagna, fiumi e laghetti è un’oasi di pace e tranquillità, meta prediletta del principe Carlo, ma anche di star del cinema hollywoodiane: Hugh Grant e Lily Allen hanno acquistato una casetta proprio da queste parti, esattamente dove... è un segreto!
Territorio in prevalenza collinare, assume la forma di un triangolo scaleno irregolare, con la punta inclinata verso sud. Geograficamente parlando si colloca tra la città di Bath, a sud, per congiungersi con la centralissima Cheltenham (capitale delle Costwolds) verso nord/ovest, per proseguire in direzione nord-nord est fino ai confini di Oxford, e abbraccia ben sei contee: Bath e il North East Somerset, Wilthshire, Worcestershire, South Warwickshire, Gloucestershire, Oxfordshire.


Se invece atterrate a Bristol siete già in zona, ma vi consiglio caldamente un’auto a noleggio, che consente tutta la libertà negli spostamenti di cui avrete bisogno per visitare i caratteristici paesini, che sembrano usciti da un libro di fiabe; in alternativa considerate i mezzi pubblici.

PIANIFICA UN VIAGGIO

Guida turistica
Hotel
Volo

Viaggio nelle Cotswolds: Lacock.

A una mezz’oretta d’auto da Bath, incontriamo un paesino molto pittoresco, caratterizzato da casette a graticcio e famoso per l’antica Abbazia. Lacock dal 1944 appartiene al National Trust.
Camminando tra le casette decorate da coloratissimi fiori, si ha la sensazione di trovarsi sul set di un film. È proprio così, l’Abbazia è stata teatro di numerose pellicole cinematografiche, tra le più recenti la famosa saga di Harry Potter. Ci fermiamo a osservare un vecchio portone: è proprio qui davanti che Harry Potter incontra il suo maestro Albus Silente per la gioia immensa dei miei figli, sfegatati fans del giovane maghetto. Una foto è d’obbligo.

L’antica Abazia di Lacock

Per chi volesse soggiornare in zona, c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra B&B e cottagge in stile British. Per chi è in cerca di relax e passeggiate in mezzo alla natura è il luogo ideale da cui cominciare, da qui si diramano sentieri che promettono rilassanti prospettive immersi nel verde.


Viaggio nelle Cotswolds: Castle Combe.

Sono circa venti minuti che abbiamo lasciato Lacock e stiamo percorrendo un lungo tunnel che serpeggia tra i folti rami degli alberi che oscurano il cielo e ci ricoprono con le loro fronde verdeggianti come fossimo in una galleria: avremo sbagliato strada?
Finalmente ecco una luce in fondo al tunnel: rivela i primi tetti di un borgo nascosto, rimasto così com’era dai tempi del medioevo. Le Junion Jack sventolano rimarcando il territorio, casettine color paglia si rivelano ai nostri occhi come una magia; piccoli cottagge dal nome di animali mitologici si affacciano lungo la water street, la via principale che separa le casette, una in fila all’altra, una uguale all’altra, per la gioia dei turisti che scattano foto e selfie. Dalle finestrelle con gli infissi di legno penzolano vasi di coloratissimi fiori, pampini con grappoli d’uva intrecciati orlano le mura color ocra di un edificio secolare: questi cottagge si caratterizzano per i loro tetti grigi spioventi e dall’architettura particolare con doppi camini. Un’edera rampicante trova spazio attorno a un vecchio pozzo, crocevia di tre strade. Attraversiamo il ponticello in pietra e i ragazzi scendono nel greto del ruscello che offre acque basse, lente e cristalline. Sembra che qui il tempo si sia fermato, eppure una moltitudine di persone colorate s’affanna a scattare foto, alla ricerca del miglior scatto istagrammabile che otterrà centinaia di like. Sperano forse di incontrare qualche gnomo e qualche elfo? Beh a dirla tutta, l’atmosfera che si respira è proprio quella, è un luogo talmente pregno di magia che tutto è possibile, anche incontrare un folletto, un unicorno o un cervo bianco.
Una veloce visita alla chiesa di S. Andrea, con annesso cimitero intorno. Questa cosa dei cimiteri attorno alle cattedrali m’inquieta non poco: leggere i nomi dei defunti sulla lapide e immaginare le cause del loro trapasso... tante storie diverse, tante sofferenze che meriterebbero più intimo rispetto, perché lasciarle alla mercé di turisti distratti?
S'è fatta l'ora del tè. Ci guardiamo attorno, ci sono almeno due tea room a pochi metri una dall'altra, quale scegliere? Entriamo in quella che s'affaccia sulla strada: si nota per la penzolante insegna in ferro battuto che richiama una teiera. Tra panini al cetriolo e salmone, pizzette e salatini, scones con clotted cream e marmellata alla fragola, fragole fresche e torte a volontà, ah... dimenticavo il tè... per stasera la cena è risolta.

Viaggio nelle Cotswolds: Bibury.

Nella contea del Gloucestershire, il paesino di Bibury ci accoglie con la sua lunga fila di cottagge secolari lungo la Arlington Row, una delle strade più fotografate d’Inghilterra. Questa fila di antiche casette risalenti al XIV secolo, sono attualmente di proprietà del National Trust, ma un’effige su un cottagge cita così "Arlington Row bought & repaired by the Royal Society of Arts AD 1929" (comprato e riparato dalla Società reale delle arti AD 1929).
Il fiume Coln scorre lento sotto le arcate dei ponticelli, accarezzato dai lunghi rami dei salici piangenti, habitat ideale per una fauna ittica particolare: i pesci si contano uno ad uno tanto l’acqua è limpida, ma (mi fa notare mio figlio Leonardo) convivono anche salamandre e una rara varietà di tritoni.
Imbocchiamo la via principale. Giardini curatissimi contornano gli antichi cottagge, rimasti immutati attraverso i secoli; anche qui come a Castle Combe tantissimi turisti s’accalcano per lo scatto con lo sfondo migliore. Pochissimi sono gli italiani, i rari che ho incontrato si contano sulle dita di una mano, per l’altra mano ci penso già io con la mia famiglia.
Da una collinetta si diramano sentieri che si perdono tra curatissimi boschi, ideali per gli amanti del trekking o semplicemente delle passeggiate a stretto contatto con la natura.

Bibury

CURIOSITÀ
Il 26 dicembre Bibury sarà teatro di un evento cui noi italiani non siamo abituati: la corsa delle anatre, Bibury Duck Races. Migliaia di anatre di carne e piume e altre paperelle di gomma, in sfida per una gara di beneficenza nel fiume Coln.
Per maggiori info: www.biburyvillage.uk.

Viaggio nelle Cotswolds: Bourton on the Water.

Conosciuto come la “Venezia delle Cotswolds” per i ponti e i canali che lo caratterizzano, Bourton on the Water è situato nella contea del Gloucestershire.
Costruito sul fiume Windbrush che divide il villaggio in due parti, è quello che vanta maggiori attrazioni turistiche. Dal parcheggio seguiamo la passeggiata che costeggia il canale, pesci e anatre convivono in armonia con la flora rigogliosa e la varietà di turisti. Bambini e adulti intrepidi, si cimentano in giocose passeggiate nell’acqua che arriva giusto alle caviglie, d’altro canto il sole scotta, perché non rinfrescarsi un po’? Al primo ponticello attraversiamo e ci intrufoliamo nel cuore del paese. Qui B&B, ristoranti, bar, tea room e gift shop ricavati in vecchi cottagge spuntano ovunque come funghi, c’è giusto l’imbarazzo della scelta. La passeggiata si rivela piacevole e rilassante: nella moltitudine di turisti siamo gli unici italiani, prevalgono tratti somatici orientali.
Tra le attrazioni adatte anche ai bambini, sicuramente da segnalare il museo dei motori antichi Cotswold Motoring Museum & Toy Collection, il Model Villagge, ovvero la ricostruzione in miniatura del villaggio Bourton on the water, e il Birdland, un grande parco ornitologico che ospita tantissime varietà di uccelli da tutto il mondo: dai pinguini, ai fenicotteri rosa, dai pappagalli ai pellicani e tantissimi altri. Nello stesso parco, compreso nel prezzo d’ingresso, anche un percorso nel bosco per un’avventura tra i dinosauri.

Bourton on the Water e Castle Combe

SAVE THE DATE
Segnatevi in calendario la settimana tra il 21-29 ottobre. Il parco ospiterà degli uccelli spaventosi, in vista di Halloween. “Birdland Half Term Shriek Week”, solo per coraggiosi!
Per maggiori info: www.birdland.co.uk.

Viaggio nelle Cotswolds: Lower Slaughter.

A cinque minuti d’auto da Bourton on the water, o con un’escursione a piedi avventurandosi tra i sentieri, o magari meglio ancora con una bella passeggiata a cavallo, si giunge senza fatica nell’ultimo villaggio che ho avuto l’occasione di visitare. Un altro fiume scorre lento, attraversato da ponticelli, Lower Slaughter è sicuramente meno turistico del precedente, ma non meno affascinante: abbiamo l’opportunità di trovarci nel bel mezzo di un matrimonio. Gli sposi stanno uscendo dalla chiesetta, mentre le campane, manipolate a corde, intonano una scampanata festosa. Nel giardino di una villa lì accanto, stanno organizzando il catering: m’affaccio a curiosare da un’apertura attraverso la siepe e vedo una lepre… non una lepre in carne ed ossa, ma una scultura di lepre, simile ai gufi che avevo visto a Bath. Così scopro questa iniziativa curiosa, ben lontana dal nostro modo di pensare italiano. In Inghilterra gli animali hanno un ruolo importante nella vita quotidiana, pensate alle fiabe che li vogliono protagonisti, così hanno pensato di renderli attori in vari progetti. Per tutto il mese di settembre l’iniziativa Cotswolds AONB Hare Trail vede come protagoniste 130 sculture di lepri, alte quanto un uomo, sparse il tutto il territorio delle Cotswolds lungo quello che chiamano il sentiero delle lepri. Artisti locali hanno il compito di dipingerle a loro piacimento seguendo il tema imposto: il paesaggio delle Cotswolds.
Per maggiori info: www.cotswoldsharetrail.org.uk.

Il periodo migliore per visitare le Cotswolds? 

L’estate offre giornate più lunghe e soleggiate, ma il paesaggio è affascinante anche in autunno, quando le piante si tingono di colori caldi.
Immaginatevi l'inverno: tutti questi paesini coi tetti ammantati di neve, i camini fumanti e  all'imbrunire le finestrelle gialle che s'accendono; oppure pensate a quanto potrebbe essere romantico passeggiare tra i mercatini di natale a Bath e poi immergersi nell’atmosfera di una accogliente tea room sorseggiando un buon tè caldo o una fumante cioccolata!
E che dire delle tinte pastello dei fiori di primavera quando le giornate sono ideali per le camminate nella natura?

SAVE THE DATE
Se amate la fotografia non perdetevi questo evento: Autumn Photography Workshop, Batsford Arboretum, dal 24 ottobre al 1° novembre.
Per maggiori info: www.batsarb.co.uk.

Mercatini di natale a Bath, dal 22 novembre al 9 dicembre.
Per maggiori info: bathchristmasmarket.co.uk.

Se volete provare un'esperienza unica, non perdetevi Enchanted Christmas, Westonbirt Arboretum dall'1 al 23 dicembre, e immergetevi nell' incanto di una foresta illuminata a Westonbirt, in dolce compagnia o con i vostri figli nel mese di dicembre. L'importante è coprirsi bene!
Per maggiori info: www.forestry.gov.uk.

Insomma le Cotswolds sono come la pizza, consigliabili in tutte le stagioni, a voi la scelta.

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.
Il tempo di un caffè, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram