• Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ad ali spiegate, Ornella Nalon - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Scrittori: intervista a Ramona Corrado

Scrittori: intervista a Ramona Corrado

Caffè letterario A cura di Silvia Pattarini. Intervista a Ramona Corrado, autrice del romanzo Prigioniero dei sogni, Meligrana Editore, 2017. Una storia inventata ambientata nell'estate del 1973, nata da alcuni spunti di vita vissuta.

Benvenuta nel blog Gli scrittori della porta accanto – non solo libri, Ramona Corrado. Per rompere il ghiaccio, visto che ci troviamo in un caffè letterario virtuale, permettimi di offrirti virtualmente un caffè, un tè, una tisana, una bibita fresca o… cosa preferisci?

Ciao e grazie per questa occasione e per lo spazio che offrite agli autori poco conosciuti o sconosciuti.
Un tè verde, grazie! Accompagnato se possibile da un po’ di cioccolata fondente. Sono sfacciata?

Assolutamente no, è un piacere per me assecondare i tuoi desideri. Ramona Corrado, come sei capitata sul nostro sito  e perché hai deciso di affidarti a noi per la promozione del tuo libro?

Ho conosciuto la vostra attività tramite facebook. Poiché ho molti amici scrittori o comunque amanti dei libri, qualcuno di loro vi ha messo il like e per la magia degli algoritmi di facebook questi mi sono apparsi. Li ho notati, ho curiosato, ho apprezzato le vostre proposte e visto che ho un libro da promuovere ho pensato di contattarvi.

Hai fatto benissimo, ringraziamo quindi gli algoritmi di facebook! Ora che abbiamo rotto il ghiaccio raccontaci qualcosa di te. Qual è quell’alchimia, quella scintilla interiore che ti spinge a scrivere nella vita di tutti i giorni: cosa ti affascina e ti ispira?

Ho sempre scritto di cose che vedevo intorno a me, o di cui venivo a conoscenza, trasformandole un po’, ricamandoci sopra, per cui da un dato reale ne nasceva una storia, non proprio fedelissima al dato stesso, ma che poteva starci anche meglio. Da bambina e da ragazza ero molto osservatrice. Allora non c’erano tutti gli stimoli che oggi ci annebbiano l’immaginazione, mi piaceva lavorare con la fantasia. Le storie poi venivano fuori con tanta facilità che potevano essere veritiere anche se surreali.

Prigioniero dei sogni: Ramona Corrado, ci racconti il perché di questo titolo?

Il protagonista è un ragazzo che nel 1973, anno in cui è ambientata la storia, ha 23 anni. È uno che per una serie di problemi familiari non ha trovato il suo posto nel mondo; la realtà, spesso difficile, lo spaventa e preferisce rifugiarsi nel sogno di una vita facile. Sogna di diventare famoso, di avere soldi e una bella vita senza troppo impegnarsi. E questo, anche questo, sarà la sua rovina. Un sognatore, poco romantico, molto cinico, molto comodo, tanto sfigato, fragile anche per sua colpa. Uno che dal sogno non è mai passato alla realtà perché troppo faticoso.

Ramona Corrado, quanti libri hai scritto, quanti e quali sono?

Come autrice singola ho scritto quattro libri.
Il primo è stato Un golfino blu racconta, un ebook edito da Abelboks nel 2012. È un viaggio di riflessione e di ricordi nella mia professione. Sono infermiera e nel libro racconto gli esordi, i dubbi etici, le persone che ho incontrato, la fatica stessa di questa professione così particolare.
Il secondo è stato Tela di ragno, edito da Giuseppe Meligrana Editore nel 2016. Una raccolta di alcuni dei miei racconti.
Il terzo è appunto Prigioniero dei sogni, il mio primo vero romanzo, uscito sempre per Meligrana nel 2017.
Il quarto è Una notte nelle stelle, un racconto lungo per ragazzi illustrato dalla mia amica Flavia Garofalo, edito per Giovanelli nel 2017.
Devo dire però che faccio parte di un collettivo di scrittori che si chiama Carboneria Letteraria, con cui ogni tanto pubblichiamo antologie di racconti (l’ultima è Alla periferia della Galassia stanca, per Homo Scrivens). Abbiamo prodotto perfino un romanzo di fantascienza scritto a 34 mani (Maiden Voyage, sempre per Homo Scrivens). Sono di prossima uscita altre due antologie collettive.

Bene, in bocca al lupo! È un po' quello che facciamo anche noi, come collettivo di scrittori.
Fabrizio Caramagna afferma che “ogni libro è un viaggio, e l’unico bagaglio che portiamo con noi è l’immaginazione”. Vuoi raccontarci qualche curiosità su Prigioniero dei sogni?

Come dicevo, il protagonista è Emilio, un ragazzo di 23 anni che nel 1973 vuole rendersi indipendente da una famiglia che secondo lui non lo capisce. La storia è centrata sui tre mesi d’estate di quell’anno, in cui Emilio aspetta di trovare la sua strada senza troppo impegnarsi, e nel frattempo vive varie storie di sesso con donne mature che saranno importanti per lui, ma che si riveleranno anche la sua rovina. Altri personaggi faranno da corollario e avranno una loro importanza. Il finale è… non ve lo dico, ma certamente chi leggerà resterà spiazzato.
La curiosità è che la storia è inventata, ma è nata da alcuni spunti di vita vissuta ricordati da un amico con cui ho avuto un lungo scambio epistolare (lettere vere, di carta, come si usava una volta…).

Ramona Corrado, come intendi impostare la promozione dei tuoi libri: ti impegni personalmente in presentazioni presso biblioteche, librerie, centri culturali e assessorati alla cultura, oppure preferisci il web o, tutte le soluzioni possibili purché se ne parli?

Per alcuni degli altri miei libri ho agito in entrambi i modi, ossia presentazioni e promozione sul web. Per “Prigioniero dei sogni”, a causa di alcuni problemi di salute che mi hanno impedito di essere attiva fisicamente, mi sono limitata al web.

Intendi iscrivere il tuo romanzo Prigioniero dei sogni a concorsi o premi letterari?
Da sempre partecipo a concorsi letterari, con racconti o libri, ottenendo talvolta buoni risultati. Per quanto riguarda Prigioniero dei sogni la sua avventura ha qualcosa di curioso.
Nel 2013, ancora inedito, supera la prima selezione per il format tv Masterpiece. Sarà eliminato perché io non ero un autore esordiente, come richiesto, ma avevo già pubblicato il mio primo libro. Peccato, non saprò mai come sarebbe andata a finire...
Nel 2014, sempre ancora inedito, Prigioniero dei sogni si classifica al secondo posto al “Concorso Letterario Nazionale Cinquantesimo Marcelli Editore”, ad Ancona.
Nel 2018, finalmente da pubblicato, ottiene una menzione di merito alla II Edizione del “Premio Internazionale Cumani Quasimodo”.
Purtroppo non partecipo ai grandi premi letterari, perché lì è richiesto l’invio di numerose copie cartacee e l’editore non mi supporta in questa spesa. Ai concorsi più piccoli la partecipazione è più fattibile, sebbene spesso si debba pagare una quota di iscrizione.

Complimenti, hai conquistato dei notevoli traguardi, bravissima!
Ramona Corrado che tipo di lettrice è: preferisce sfogliare le pagine dei libri, annusando il profumo delle pagine, oppure si è lasciata sedurre dalle nuove tecnologie legge gli ebook?

Leggo in entrambi i modi. Ammetto di amare molto di più il fascino della carta, ma trovo di estrema utilità un e-reader con cui ti puoi portare appresso una intera biblioteca. Cosa che regolarmente faccio quando vado in vacanza.

Concordo, l'ebook ha un aspetto pratico impagabile. Progetti per il futuro: ci sono nuovi lavori in corso, nuove pubblicazioni o ambizioni particolari?

Ho diversi lavori incompleti che prima o poi vorrei portare a termine. Per il momento ho curato per la Carboneria Letteraria, insieme all’amica Chiara Bertazzoni, il nostro prossimo lavoro collettivo, una raccolta di racconti noir a tema dal titolo provvisorio ed evocativo La scrittura uccide. Colgo l’occasione per invitare tutti, quando uscirà, a leggerla, perché contiene racconti molto interessanti.

Ramona Corrado, ti ringrazio tantissimo per essere stata con noi e, a nome de Gli scrittori della porta accanto, ti faccio i complimenti per il tuo ultimo libro, in bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!

Grazie a voi e buon lavoro.


Prigioniero dei sogni

di Ramona Corrado
Meligrana editore
Narrativa
ISBN 978-8868152499
cartaceo 12,75€
ebook 3,63€

Sinossi
Emilio Lanza è un bel ragazzo ventitreenne che il 15 giugno compie gli anni e prova a cambiare vita. Si trasferisce in una stanza in affitto presso gli Scopetti: il marito Amilcare, maresciallo di marina in pensione, la moglie Clelia e i due figli adolescenti. Da sempre in contrasto con il padre Leonardo e la matrigna, Emilio si ritiene predestinato a un grande successo in campo letterario: di volta in volta immaginerà di diventare giornalista, cronista o scrittore, senza mai concludere nulla. Se il lavoro è precario, la vita sentimentale sembra andargli di colpo alla grande: Emilio intreccia relazioni amorose con le mature signore incontrate in quell'estate bollente: Marinetta, bidella in pensione e zitella con un impensabile appetito sessuale, sua coinquilina; Clelia, che grazie a lui scopre per la prima volta la felicità nel sesso; Greta, la madre del suo amico, bellissima e dispotica, abbandonata dal marito e affamata di amore. Fa amicizia con una ragazza di nome Marta, dopo averla incontrata più volte in modo fortuito, che gli racconta la sua tremenda storia personale e che vorrebbe aiutare.



Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Diplomata in ragioneria, ama scrivere racconti e componimenti poetici, alcuni dei quali compaiono in diverse antologie. Partecipa a concorsi letterari di poesia, prosa e premi letterari per narrativa edita.
Biglietto di terza classe,  0111Edizioni.
La mitica 500 blu,  Lettere Animate.
Il tempo di un caffè, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni.

About Silvia Pattarini

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!


Novità editoriali

LIBRERIA GLI SCRITTORI DELLA PORTA ACCANTO
#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram