• Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Storie di una assistente turistica 2
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Corpo di vento
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L età dell erba
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lettera alle parole
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Noi e il 68
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Una grande amicizia, Liliana Sghettini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto

Intervista a Rosario Esposito La Rossa, scrittore, editore e attivista a Scampia

Intervista a Rosario Esposito La Rossa, scrittore, editore e attivista a Scampia | Ph Riccardo Siano

People A cura di Elena Genero Santoro. Intervista a Rosario Esposito La Rossa, scrittore ed editore (Marotta&Cafiero editori), Cavaliere al merito della Repubblica per il suo enorme impegno a favore della legalità tra i giovani di Scampia, dove ha aperto "Scugnizzeria", la prima libreria dopo 37 anni.

Oggi abbiamo il piacere e l’onore di intervistare Rosario Esposito La Rossa, classe 1988, scrittore ed editore napoletano che nel 2016 il presidente Sergio Mattarella ha ordinato Cavaliere al merito della Repubblica per il suo enorme impegno a favore della legalità.
Rosario ha scritto il suo primo libro, Al di là della neve, a diciotto anni, dopo l’uccisione di suo cugino Antonio Landieri per mano della camorra con la quale, peraltro, la vittima non aveva alcuna collisione. Da quel momento Rosario Esposito La Rossa non si è più fermato. In poco più di un decennio, in collaborazione con la moglie Maddalena, ha realizzato mille progetti, editoriali e teatrali, tutti rivolti ai giovani e alla promozione della cultura della legalità.

Rosario Esposito La Rossa, benvenuto nel nostro spazio virtuale. Hai pubblicato il tuo primo libro, Al di là della neve, nel 2007 in seguito all’uccisione di tuo cugino Antonio. Che ricordo hai di lui oggi, come ce lo presenteresti?

Antonio era un ragazzo disabile di venticinque anni con metà del corpo paralizzato a causa di una paralisi infantile. Era un ragazzo molto giocherellone, nonostante queste sue difficoltà, e amava molto l'indipendenza. Amava molto la famiglia, amava molto giocare a calcio, ma non potendo muoversi giocava spesso al biliardino. Con gli amici tentava di fare goal con le mani. Era il beniamino della nostra famiglia, un ragazzo solare.

Al di là della neve è una raccolta di racconti su Scampia. Che cosa significa il titolo?

Il titolo Al di là della neve è un riferimento alla neve, ovviamente alla cocaina, all'eroina. Tutti i giornali raccontavano questo: cos'era l'eroina a Scampia. Io in questo libro ho voluto raccontare cosa c'era al di là della neve, cioè oltre la criminalità organizzata. Cosa c'era a Scampia: c'era sicuramente l'umanità che ho voluto raccontare in questo libro.

Nel 2010 tu e tua moglie Maddalena diventate i proprietari della casa editrice Marotta&Cafiero, su proposta del precedente proprietario. Ci racconti come avete trasformato questa opportunità in un modo per promuovere la legalità e, in un certo senso, in un luogo di aggregazione?

Dopo aver pubblicato Al di là della neve, con la Marotta&Cafiero editori avevamo in mente di aprire una casa editrice a Scampia, però è chiaro che non avevamo le forze, eravamo diciannovenni. Quando ci arriva questa telefonata di Tommaso Marotta che, appunto, ci dice che vuole donare a me e a Maddalena la casa editrice. Noi abbiamo preso questa casa editrice, donata da sessantenni a ventenni, e da Posillipo l’abbiamo portata a Scampia. Abbiamo ribaltato questa casa editrice, perché abbiamo iniziato a pubblicare libri di impegno sociale e civile. Abbiamo iniziato a pubblicare libri su carta riciclata certificata, con inchiostri non inquinanti, con colle senza plastificanti, con prezzi calmierati, con licenza creative commons. La casa editrice è diventata un punto di riferimento a Napoli, ma soprattutto una sfida vinta nel quartiere e quindi un esempio.


Rosario Esposito La Rossa non è solo uno scrittore e un editore, è un attivista a tutto tondo che sfrutta la sua vena imprenditoriale per creare progetti innovativi in molti settori, dal campo musicale al teatro. Ha persino aperto una libreria a Scampia dopo trentasette anni. Ci vuoi raccontare qualcosa di questi tuoi progetti? Ci parli della "Scugnizzeria"?

Il nostro grande sogno era aprire una libreria in questo quartiere. In questo quartiere una libreria non c’era mai stata, e quindi abbiamo raccolto migliaia e migliaia di euro attraverso i nostri fondi, vendendo libri e spettacoli teatrali, perché mia moglie si occupa di teatro. Abbiamo comprato uno spazio e abbiamo aperto una libreria a Scampia. È una cosa fighissima perché Scampia è un quartiere molto giovane, ci sono tanti studenti e il fatto che ci sia una libreria credo che sia un sintomo di normalità. E abbiamo aperto questa “Scugnizzeria” che è una piazza di spaccio di libri, un luogo dove si vendono libri, ma si fa anche teatro. Abbiamo scritto fuori “Sognare il sogno impossibile”, perché quando è morto Antonio era impossibile aprire uno spazio del genere per i giovani. Oggi invece è diventato la loro realtà.

La "Scugnizzeria" | Ph Alessandro Comandini, foto inserita nel  Calendario 2019 degli “Spacciatori di Libri”

Cosa sono "I Pizzini della Legalità"?

I “Pizzini della Legalità” sono stati inventati da un editore trapanese, Salvatore Coppola, e sono dei bloc-notes, composti da quaranta pagine: venti raccontano storie antimafia e venti sono pagine bianche. Noi scrivemmo per Salvatore un pizzino dedicato ad Antonio e poi Salvatore purtroppo nel 2013 è venuto a mancare e noi, tre anni dopo, abbiamo deciso, insieme ai famigliari, di prendere in mando questa casa editrice e di pubblicare nuovi “Pizzini della Legalità” che tuttora stiamo producendo alla "Scugnizzeria". Sono strumenti per contrastare la criminalità organizzata attraverso la cultura, ma soprattutto attraverso l’artigianato perché sono tutti fatti a mano.

Il coraggio è la paura trattenuta un secondo in più.

Nella tua attività, molto intensa e concentrata su una realtà difficile, hai mai avuto momenti di sconforto, se non di paura?

Abbiamo avuto tanti momenti di sconforto e ne abbiamo tuttora perché, nonostante quello che stiamo facendo, la situazione è difficile. Di paura ne abbiamo tanta, ma ogni volta che abbiamo paura ci ripetiamo questa frase che dice «il coraggio è la paura trattenuta un secondo in più». Abbiamo avuto momenti di sconforto legati al fatto che c'erano sono pochi fondi, non avevamo spazi. Oggi con la "Scugnizzeria" la strada è fortunatamente in discesa.

Torniamo a Rosario Esposito La Rossa scrittore: prossimamente uscirà, con Einaudi Ragazzi, il tuo ultimo libro, Eterni secondi. Ci vuoi anticipare qualcosa di questo tuo progetto, di cosa parla e che obiettivo si pone?

Eterni secondi, perdere è un’avventura meravigliosa uscirà per Einaudi Ragazzi il 19 marzo. Sono venti storie di sport ed è attraverso lo sport che vogliamo raccontare la sconfitta, perché oggi si parla poco di sconfitta, per imparare a perdere. Si dice poco ai bambini che hanno il diritto di non essere campioni. Abbiamo raccolto venti storie di sport, venti storie dimenticate di gente che non ha vinto, ma che è rimasta lo stesso nella storia perché ha vinto nella vita, di persone che sono diventate campioni nella vita. Per me è una grande occasione perché è la casa editrice per ragazzi più importante d’Italia e mi impegnerò tanto, soprattutto per diffondere questo concetto che perdere non è una colpa.

E su questo, siamo d'accordo anche noi. Grazie Rosario Esposito La Rossa per essere stato con noi! In bocca al lupo per i tuoi progetti futuri!


Elena Genero Santoro

Elena Genero Santoro
Ama viaggiare e conoscere persone che vivono in altri Paesi. Lettrice feroce e onnivora, scrive da quando aveva quattordici anni.
Perché ne sono innamorata, Montag.
L’occasione di una vita, Lettere Animate.
Un errore di gioventù, 0111 Edizioni.
Gli Angeli del Bar di Fronte, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni (seconda edizione).
Il tesoro dentro, Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni (seconda edizione).
Immagina di aver sognato, PubGold.
Diventa realtà, PubGold.

About Elena Genero Santoro

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page
Pubblicità
Utilizza il tuo bonus su Amazon.it




Pubblicità
Booking.com


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram