• Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Corpo di vento
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L età dell erba
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lettera alle parole
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

Le ragioni della follia, un thriller di Fabio Giorgino

Le ragioni della follia, un thriller di Fabio Giorgino

Libri Comunicato stampa. Le ragioni della follia, il romanzo d'esordio di Fabio Giorgino. Un thriller ambientato a Taranto.


Le ragioni della follia

di Fabio Giorgino
Thriller
ASIN B07VFYZ36G
Cartaceo 12,00€
Cartaceo 2,99€

Sinossi 

Su una spiaggia del litorale tarantino viene ritrovato il cadavere di un docente universitario sulla cui spalla è stato impresso un marchio a fuoco raffigurante un fiore di loto.
Il commissario Spiro Fusco si occupa del caso. Vive insieme alla figlia da quando Angela, tredici anni prima, ha abbandonato entrambi senza una apparente ragione facendo perdere le sue tracce.
Le indagini lo porteranno in modo inaspettato a fare i conti con il proprio passato e a sollevare il velo di mistero sull’abbandono di Angela.

Qualche estratto in anteprima

Il torpore cominciò a diluirsi, lasciando posto a una lucidità frammentata. Guglielmo Lombardi sollevò le palpebre pesanti più volte prima di riuscire a tenere gli occhi aperti. Stava seduto, un bavaglio stretto sulla bocca e polsi e caviglie legati ben saldi a una vecchia sedia arrugginita. Lo spazio intorno era sfocato e liquido, un groviglio di linee flebili e grigi toni smorzati. Si sforzò di mettere a fuoco le immagini e una fitta alle tempie gli fece stridere i denti. Lentamente ogni cosa cominciò a prendere forma e colore. Un lume a gas su un tavolo da campeggio illuminava uno spazio circoscritto, mettendo in risalto alcuni oggetti dai contorni indefiniti. Osservando il vetro opacizzato del lume prese coscienza del sibilo del gas che ronzava continuo nelle orecchie, mentre un rumore sordo proveniva dall’esterno con un ritmo intermittente. Si concentrò su quel suono ipnotico e rassicurante, sembrava famigliare.
La risacca… sono vicino al mare, pensò.
Sul tavolo adesso riusciva a distinguere un martello, un grosso giraviti e un pacco di guanti in lattice. L’ambiente era umido e freddo, impregnato di un effluvio salmastro. Si guardò intorno, le pupille avevano cominciato ad abituarsi alla poca luce in quell’ambiente che sembrava avere confini indefiniti e bui. Riuscì a distinguere le pareti dall’intonaco grigiastro quasi completamente scrostato, in alcune parti la malta fra gli interstizi era stata grattata via dall’azione erosiva della salsedine e dell’umidità.
La paura aumentò fino a disperdere gli ultimi segni di intorpidimento. Guglielmo si sforzò di riprendere i ricordi per ricostruire il passato recente. Non aveva idea di quanto tempo fosse trascorso, potevano essere state le nove di sera, era comodamente seduto in poltrona davanti alla tv. Il telegiornale era finito da poco e stava per iniziare il posticipo della seria A di calcio. Era accaduto tutto in pochi istanti: un colpo secco alla nuca, poi il nulla, il suo ricordo svaniva lì.
Uno schioppo sordo interruppe il flusso di pensieri, quasi all’unisono partì un secondo sibilo alle sue spalle, identico a quello del lume sul tavolino. Tentò di ruotare il collo a destra e a sinistra, senza riuscire a vedere. Si divincolò più volte rischiando di ribaltarsi, alla fine cedette e chinò il capo ansimando. Si guardò i piedi: erano nudi, in quello stesso istante percepì la fredda rugosità del lastricato e sentì un brivido salire lungo la schiena fino a solleticargli il collo. Fece scivolare lo sguardo incredulo sul proprio corpo: indossava solo mutande e maglia.
Cominciò a tremare di freddo e di paura.
Ci fu un leggero spostamento d’aria alle sue spalle, poi il caldo alito di un respiro gli sfiorò un orecchio, trasformandosi in un sussurro: «Infliggerò castighi furiosi, e sapranno che io sono il Signore quando eseguirò su di loro la vendetta.»
Guglielmo Lombardi sbarrò gli occhi, cercò di parlare ma ne uscì solo un gemito strozzato. La persona che aveva recitato il passo biblico gli sollevò la maglia da dietro rovesciandogliela sul capo. Un clangore metallico lo fece sobbalzare e una mano spinse forte sulla nuca, facendolo piegare in avanti. Pochi istanti di sospensione, poi un improvviso e intenso bruciore alla spalla sinistra. La pelle sfrigolò a contatto con qualcosa di rovente rilasciando un odore acre di carne bruciata. Guglielmo Lombardi serrò i denti sul bavaglio sollevando ritmicamente le spalle in un respiro sincopato, poi sentì la vescica rilassarsi e un caldo bagnato fra le cosce.


Fabio Giorgino

Fabio Giorgino


Fabio Giorgino è nato il 23 novembre 1968 a Maruggio (TA) dove vive tuttora.
Sposato, con due figli, fin da ragazzo si appassiona alla pittura e alla lettura, cominciando fin da subito ad apprendere le tecniche dell’arte figurativa.
Nel 2011 inizia a coltivare il sogno di scrivere un thriller ambientato a Taranto. Dopo otto anni di riscritture e revisioni riesce finalmente ad autopubblicare il suo romanzo d’esordio dal titolo Le ragioni della follia.

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page
Pubblicità
Amazon Prime



Novità editoriali



Pubblicità
Booking.com


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram