Gli scrittori della porta accanto

Disneyland Paris con i bambini: un’esperienza indimenticabile

Disneyland Paris con i bambini: un’esperienza indimenticabile

Mamme in viaggio
Disneyland Paris con i bambini: alcuni suggerimenti per vivere un’esperienza indimenticabile. Come prepararsi e quali sono le attrazioni da non perdere.

Portare i bambini a Disneyland Paris è un sogno che prima o poi tutti devono realizzare. E quando finalmente arriva il momento, e non si sta più nella pelle, bisogna preparare la partenza con molta cura.

Come preparasi alla partenza per Parigi?

La prima cosa è stabilire il periodo più conveniente per andare e poi scegliere un alloggio adatto alle proprie esigenze. Ma, per quanto i preparativi possano essere dettagliati e perfetti, appena si arriva sul posto non si potrà fare a meno di chiedere informazioni sulle strade, i mezzi da prendere, dove mangiare un boccone.
Certo il parco di Eurodisney è internazionale, ma nel territorio in cui si trova la lingua parlata è ovviamente il francese, per cui sarà meglio conoscere qualche rudimento prima di partire. Essendo una lingua neolatina è abbastanza facile da imparare, ma è consigliabile studiare in anticipo le basi della grammatica francese, servendosi di metodi d’apprendimento digitali, rapidi e intuitivi, offerti da realtà tipo Babbel. Solo così, qualsiasi soluzione per l’alloggio si scelga e in qualunque posto si voglia andare a fare shopping o a mangiare, non sarà difficile farsi capire e ottenere le giuste informazioni. D’altronde il piacere di una vacanza sta anche nel fare conoscenza e comunicare con le persone del posto.

PIANIFICA UN VIAGGIO A PARIGI

Guida turistica
Hotel
Volo

I servizi a misura di bambino.

Ma l’obiettivo principale di chi va a Disneyland Paris è prevalentemente quello di far divertire i bambini, quindi bisogna capire quali servizi si possono trovare per loro, insieme a biglietti agevolati. Tra i servizi da conoscere e da sfruttare, ad esempio, c’è il biglietto “Baby Switch” che dà la possibilità di evitare la coda al secondo genitore che sale su un gioco o un’attrazione. Poi c’è il “Single Ride” che fa accedere all’attrazione scelta attraverso un’entrata a parte, ma senza posto a sedere. Anche il “Fast Pass” è un servizio interessante, perché mette in condizione tutta la famiglia di prenotare l’orario di ingresso invece di fare la coda. Si fa gratis alle macchinette all’ingresso ma vale solo per un’attrazione alla volta. Sarà possibile fare il “Fast Pass” per la seconda ruota solo dopo aver usufruito della precedente.
Ovviamente, essendo pensato anche per i piccolissimi, il parco offre servizi indispensabili, come le aree fasciatoio per i cambi o la possibilità di affittare un passeggino. Ed è disponibile, se si vuole girare solo con i più grandicelli, anche un’area con servizio baby-sitting. Infine, ma bisogna prenotare, è possibile incrociare alcuni dei personaggi Disney più famosi tra i tavoli dei ristoranti più gettonati del Parco, come l’Auberge de Cendrillon e il Plaza Garden Restaurant.


Quali sono le attrazioni da non perdere?

Una volta capito come destreggiarsi al meglio nel Parco, bisogna scegliere le attrazioni più divertenti, anche in funzione dell’età dei ragazzi e del tempo disponibile. Per i più piccoli c’è da scegliere tra alcune attrazioni davvero carine ed estremamente colorate, come il Parco di Alice, con tutti i personaggi del Paese delle Meraviglie, compreso un percorso nel famoso Labirinto del Giardino della Regina di Cuori. E, per non dimenticare questi momenti magici, all’uscita è possibile fare una foto ai bambini con in testa il Cilindro del Cappellaio Matto. Ma si può vivere anche un’avventura unica nell’Isola che non c’è di Peter Pan o un’esperienza multisensoriale nella casa di Ratatouille.
Per i più grandi invece c’è la casa del terrore di Phanton Manor, infestata dai fantasmi, o la corsa da brivido sul trenino dei minatori di Big Thunder Mountain, circondati da montagne e città fantasma. Ma se si vuole vivere un’esperienza affascinante, da vero pirata dei Caraibi, allora bisogna prenotare un giro dei Pirates of the Caribbean ad Adventureland, insieme allo stesso Jack Sparrow. E non mancano neanche le pistole laser per uno scontro a fuoco con Zurg, prenotando a Discoveryland un giro al Buzz Lightyear Laser Blast.

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità