• Copertina del libro
  • La ricamatrice Maurizio Spano
  • Andrà tutto bene
  • Un errore di gioventù   Elena Genero Santoro
  • Telma - Claudia Gerini
  • Il buio d'Etiopa - Nicolò Maniscalco
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Grilli e Sangiovese
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

Recensione: Così muore una colomba, un giallo di Anna Maria Sdraffa

Recensione: Così muore una colomba, un giallo di Anna Maria Sdraffa

Libri Recensione di Nicolò Maniscalco. Così muore una colomba di Anna Maria Sdraffa (0111 Edizioni). Un giallo ambientato nella Genova degli anni '60.

Qualche tempo fa ho recensito uno dei romanzi di Anna Maria Sdraffa definendolo un giallo classico e ritengo che questo sia effettivamente il suo stile narrativo. Secondo me i suoi romanzi seguono proprio i canoni dei gialli classici e la lettura di Così muore una colomba mi ha ulteriormente convinto.
Il romanzo è ambientato negli anni ’60, quelli in cui la RAI trasmetteva su due soli canali e, tra le belle trasmissioni di allora, c’erano i gialli a puntate. Ricordo in particolare quelli tratti dai romanzi di Georges Simenon e qui ritorno a parlare dello stile di Anna Maria Sdraffa che nel suo lavoro Così muore una colomba, mi ha ricordato il Maigret di Gino Cervi.

La capacità dell’autrice nel descrivere i metodi investigativi, i costumi e i dialoghi degli anni ’60, rende piacevole lo scorrere delle pagine.

Gli anni ’60 sono quelli della mia infanzia ed essendo il romanzo ambientato a Genova, la mia città, mi sono piaciuti tutti i riferimenti dialettali e il poter rivivere, insieme ai personaggi del romanzo, i viaggi sui tram ormai scomparsi nella città, sui filobus e sugli autobus delle linee urbane citate dall’autrice, che utilizzavo da bambino per girare con mamma e papà e, più grandino, per andare a scuola. Viaggi lungo le vie che percorro ancora oggi, ma di solito in auto e che inevitabilmente sono molto cambiate d’allora.
Tornando al romanzo: la trama inizialmente appare semplice ma durante la lettura il lettore è indirizzato prima in una direzione poi in un’altra, e sono tutte direzioni che via via lo convincono di una possibile conclusione che poi fatalmente dovrà rivedere. Insomma il nostro investigatore Corrado Sivori, un commissario in pensione, deve affrontare indizi (alcuni creati ad arte) che, come appunto succede al lettore, lo portano in varie direzioni.

Così muore una colomba di Anna Maria Sdraffa inizia con la scomparsa di una donna che gli inquirenti catalogano subito come un allontanamento volontario per motivi personali, chiudendo il caso.

Ma la convinzione del “nostro” investigatore e il ritrovamento di un cadavere, porteranno gli inquirenti a rivedere le loro decisioni e qui mi fermo per non fare spoiler.
Oltre agli amanti del giallo, consiglio la lettura di questo romanzo a tutti gli amanti della buona scrittura.

Così muore una colomba

di Anna Mara Sdraffa
0111 Edizioni
Giallo
ISBN: 8893703378
cartaceo 15,70€
ebook 4,19€

Sinossi

Opera finalista al Premio 1 Giallo x 1.000 seconda edizione.
Genova, 1960. Un’irreprensibile insegnante di liceo, non più giovanissima, timida e bruttina, scompare inspiegabilmente. Mentre il commissario di polizia in pensione Corrado Sivori, amico di famiglia, indaga sulla sua sparizione, emerge un inaspettato lato oscuro nella vita della donna. E ben presto si proietta sul caso l'ombra di due misteriosi delitti..
Nicolò Maniscalco Gli scrittori della porta accanto

Nicolò Maniscalco
L'infinita quantità dei suoi hobbies li rende assolutamente non tutti elencabili, tra questi: l'Agility Dog, che pratica con i suoi amati Border Collie, e la lettura di libri e fumetti.Dopo anni d’indecisione, inizia a scrivere un po' per gioco un po’ per mettersi alla prova.
Il Labirinto della Memoria, Zerounoundici Edizioni.
Nucleo operativo A5, Selfpublished.
Il confronto, Zerounoundici Edizioni.
Un angelo protettore, Zerounoundici Edizioni.

About Davide Dotto

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page
Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com




Novità editoriali


br/>
Pubblicità
Approfitta della promozione Feltrinelli


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram