Il monologo di Brad Pitt in Il curioso caso di Benjamin Button e di Tom Hanks in Sully

Il monologo di Brad Pitt in Il curioso caso di Benjamin Button e di Tom Hanks in Sully

Cinema Di Tamara Marcelli. Il monologo di Brad Pitt in Il curioso caso di Benjamin Button, di David Fincher, e quello di Tom Hanks in Sully, di Clint Eastwood.

Due film da Oscar, due libri, due grandi prove d'attore per Brad Pitt e Tom Hanks.

Il curioso caso di Benjamin Button di David Fincher.

Il curioso caso di Benjamin Button è un film drammatico del 2008, per la regia di David Fincher, candidato nel 2009 a tredici premi Oscar – ha vinto quelli per migliore scenografia, miglior trucco e migliori effetti speciali. È tratto dall'omonimo racconto fantastico-filosofico di Francis Scott Fitzgerald del 1922, in cui il protagonista nasce vecchio e trascorre la sua vita al contrario, fino a diventare neonato ed essere accudito dal proprio figlio.

Questo racconto fu ispirato da un'osservazione di Mark Twain: cioè, che era un peccato che la parte migliore della nostra vita venisse all'inizio e la peggiore alla fine. Io ho tentato di dimostrare la sua tesi, facendo un esperimento con un uomo inserito in un ambiente perfettamente normale.
Francis Scott Fitzgerald

Nel cast, oltre a Brad Pitt, anche Cate Blanchett, Julia Ormond, Tilda Swinton, Taraji P. Henson e Jared Harris. La sceneggiatura è di Eric Roth e Robin Swicord, la fotografia del cileno Claudio Miranda, di origini italiane, che ha lavorato con David Fincher anche in Fight Club e Zodiac.

Il monologo di Benjamin Button




C’è chi nasce per star seduto sulla riva di un fiume, c’è chi viene colpito dal fulmine, c’è chi ha orecchio per la musica, c’è chi è artista, c’è chi nuota, c’è chi è esperto di bottoni, c’è chi conosce Shakespeare, c’è chi nasce madre e c’è anche chi danza!
Il curioso caso di Benjamin Button

Sully di Clint Eastwood.

Sully è un film del 2016 di genere drammatico con Tom Hanks, diretto dal regista Clint Eastwood, con la sceneggiatura non originale di Todd Komarnicki, candidato all'Oscar per miglio montaggio sonoro. Si ispira all'autobiografia Sully: My Search for What Really Matters di III Sullenberger, Chesley B. e Jeffrey Zaslow.
Il film ripercorre le vicende legate ad un fatto realmente accaduto il 15 gennaio 2009 a New York quando il comandante Chesley Sullenberger detto "Sully" riesce miracolosamente ad effettuare un ammaraggio nel fiume Hudson salvando oltre 150 persone da un disastro aereo.
Poco dopo il decollo del volo US Airways 1549 dall'aeroporto LaGuardia, infatti, il velivolo Airbus A320 viene colpito da uno stormo di uccelli che causa l'avaria irreparabile di entrambi i motori. Il comandante Sully insieme al suo vice Jeff Skiles riescono a portare in salvo tutti i passeggeri e i membri dell'equipaggio effettuando una valutazione repentina che si rivelerà l'unica possibile. Perché si può essere una squadra vincente solo con la fiducia cieca nell'altro.
L'esperienza di quarant'anni di volo sarà la carta vincente, determinerà quella scelta tanto impensabile quanto salvifica. Sarà il cosiddetto "fattore umano" a trovare la pista giusta. Tutto il film è incentrato su questo valore, su qualcosa che le macchine, i computer, l'intelligenza artificiale non potranno mai raggiungere. Il valore dell'istinto e la valutazione umana degli eventi, la capacità di risolvere un problema con quel pizzico di magia che è proprio dell'essere umano.

Il monologo di Sully




Un pilota non smette mai di acquisire conoscenze, farai degli errori, sfruttali per imparare... e non dimenticare: qualunque cosa ti capiti, fai volare l'aeroplano.
Sully
Tamara-Marcelli

Tamara Marcelli
Artista poliedrica, eccentrica, amante dell'arte in tutte le sue forme. Una sognatrice folle. Ha studiato Lettere e Tecniche dello Spettacolo, canto e recitazione per oltre dieci anni e ha lavorato come attrice in alcuni importanti Teatri del Lazio. Scrive poesie, romanzi, testi teatrali, articoli e saggi.
Il blu che non è un colore, Gli Scrittori della Porta Accanto (seconda edizione).
Il sogno dell'isola, Gli Scrittori della Porta Accanto (seconda edizione).
Ponti sommersi, Gli Scrittori della Porta Accanto.

About Isola TM

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali

Pubblicità
Promozione laFeltrinelli