• Dai graffi del cuore nascono parole, di FraSté - Gli scrittori della porta accanto
  • Il tempo di un caffè, di Silvia Pattarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Il mare e la nebbia di Rosa Santi
  • Sei mesi di prova
  • Petrolio bollente
  • Copertina del libro
  • La ricamatrice Maurizio Spano
  • Andrà tutto bene
  • Un errore di gioventù   Elena Genero Santoro
  • Telma - Claudia Gerini
  • Il buio d'Etiopa - Nicolò Maniscalco
  • Racconti, Gratis, Natale, Gli scrittori della porta accanto
  • La stanza numero cinque, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Gli Scrittori della Porta Accanto Edizioni
  • Storie di una assistente turistica
  • Da zero a 69
  • Il tesoro dentro, Elena Genero Santoro - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponti sommersi, di Tamara Marcelli
  • Sulle ali della fantasia di Ornella Nalon
  • Il sogno di Giulia, Claudia Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Mwende, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • Il sogno dell'isola, Tamara Marcelli - Gli scrittori della porta accanto
  • Ponsacco-Los Angeles Sulle tracce di Bruce Springsteen, Valentina Gerini (Mainstream) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Volevo un marito nero, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Con la mia valigia gialla, Stefania Bergo (Memoir) - Gli scrittori della porta accanto
  • La notte delle stelle cadenti, Valentina Gerini (Romance) - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Perchè ne sono innamorata, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Chiaroscuro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • L'appetito vien leggendo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Anche la morte va in vacanza al lago
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Diventa realtà, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Immagina di aver sognato, Elena Genero Santoro, Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Di donne, di amori e di altre catastrofi (Romance ironico) - Andrea Pistoia, Gli scrittori della porta accanto
  • Grilli e Sangiovese
  • Il cielo d Inghilterra, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Lungo la via Francigena, di Angelo Gavagnin - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Nucleo Operativo - Gli scrittori della porta accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Ovunque per te, Elena Genero Santoro, PubMe
  • Racconti di stelle al bar Zodiak
  • Ritrovarsi di Loriana Lucciarini - Gli Scrittori della Porta Accanto
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Un angelo protettore
  • Gli scrittori della porta accanto
  • Una felicità leggera leggera, Loriana Lucciarini - Gli scrittori della porta accanto

I maglioni natalizi norvegesi



Lifestyle I maglioni natalizi norvegesi, nati negli anni '80 come capo d'abbigliamento bizzarro, sono diventati oggi un cult. Ideali per un viaggio nei paesi freddi o per portarsi avanti con gli acquisti di Natale... che non è poi così lontano!

Quando si parla di maglioni natalizi norvegesi ci si riferisce a quei modelli di lana molto spessa e con figure tipiche, come ad esempio degli zig-zag o una sorta di stella che nella simbologia meteorologica sta ad indicare la neve. 
In Norvegia, così come in tutti gli altri paesi scandinavi, il Natale è molto sentito tanto è vero che la vicina Lapponia è per tradizione la casa di Babbo Natale. Premesso ciò, se non avete mai visto un maglione natalizio norvegese, in questa guida troverete tutte le informazioni che cercate e che vi torneranno utili per acquistarne uno da indossare o da regalare ad amici e parenti. Perché Natale non è poi così lontano!

Cosa si intende per "maglione natalizio"?

Molte persone a riguardo dei maglioni natalizi norvegesi possono, a giusta ragione, porsi la domanda: cosa sono e quali caratteristiche li differenziano da altri maglioni di uso comune?
Se la stessa domanda ve la ponete anche voi, dovete sapere che i maglioni natalizi sono un fenomeno relativamente nuovo. Nello specifico, si tratta di un capo d’abbigliamento lavorato a maglia, con motivi natalizi, che si può indossare nel periodo della festività, cioè in genere dal 20 dicembre fino all’Epifania... o anche oltre.
Tradizionalmente, dovrebbero essere un po’ sgargianti, quasi brutti, per essere considerati un vero maglione natalizio.

L’evoluzione del maglione natalizio norvegese.

Al giorno d'oggi, i maglioni natalizi di chiara origine norvegese, anche se molto diffusi in Canada e negli States, si sono evoluti e ai classici modelli si sono aggiunti quelli con luci, suoni e altri effetti che hanno contribuito a renderli in tutti gli altri emisferi.
A tale proposito vale la pena sottolineare che se ne cercate uno originale, ben rifinito e con garanzia, lo store online maglionenatalzio.it è ciò che fa per voi. Su questo sito, infatti, potrete trovare sia maglioni natalizi basati sulle tradizioni norvegesi sia modelli di maglieria classici e che vi consentiranno di ben figurare nel cosiddetto "giorno del maglione di Natale".

Che cos'è il "giorno del maglione di Natale"?

Negli ultimi anni, abbiamo visto che avere un maglione di Natale al lavoro è quasi diventato una norma e non più un’eccezione. La ragione di ciò è che ci sono sempre più persone che trovano divertente vestirsi con questi capi anche sul luogo di lavoro quando le vacanze di Natale si avvicinano.
Se questa era una moda tipica dei paesi scandinavi e in America, oggi non c'è da stupirsi più di tanto se lo vedrete indossato dal vostro collega di lavoro o dal vicino di casa, indipendentemente che abitiate sulle montagne del Trentino o nelle località marittime del Sud Italia.
In tutti i casi è sempre divertente vedere qualcuno, che di solito è serioso, indossare il maglione di Natale per antonomasia, ritenuto brutto ma che, in sostanza, piace eccome, proprio a tutti!

Come nasce il cult del maglione natalizio?

Per trovare la risposta in merito a com’è nata la tendenza della moda che prevede di indossare un maglione natalizio norvegese in occasione della festa più bella dell’anno, dobbiamo tornare agli anni '80, durante i quali sono apparse, tra l’altro, molte strane tendenze dell'abbigliamento. Colori al neon, pantaloni grandi e i maglioni natalizi stessi hanno caratterizzato l’ultimo ventennio del secondo millennio.
Per essere più precisi, va altresì aggiunto che il boom vero è proprio è nato a seguito del fatto che, in alcuni programmi TV e film, presentatori e attori hanno improvvisamente indossato maglioni natalizi improponibili, che si sono invece subito rivelati di tendenza e piacevoli da guardare. I maglioni natalizi che indossavano erano un mix tra i modelli classici fatti in casa in diversi colori, natalizi quindi della tonalità rossa, e persino con immagini e scritte insolite e bizzarre. Tuttavia, nonostante ciò, sono dovuti passare almeno altri tre decenni prima che la tendenza del maglione natalizio decollasse davvero.

In Canada, una tradizionale festa a tema "maglioni natalizi norvegesi". Nata per caso.

All'inizio degli anni 2000, alcuni compagni in Canada trovarono dei vecchi maglioni natalizi norvegesi e decisero di indossarli organizzando nel contempo una festa sull'intero concept, e con l'obiettivo di riunire alcuni amici in vista di Natale, bevendo qualche birra e divertendosi.
Oggi, ciò che è iniziato come una festa senza troppe pretese tra amici, si è evoluto in qualcosa di completamente diverso, e a Vancouver, dove tutto è iniziato, ora ci sono più di 1.000 partecipanti che si incontrano ogni anno nella Commodore Ballroom per una festa di Natale tutta categoricamente a tema "maglioni natalizi norvegesi".
E dopo aver ascoltato questa storia per certi versi affascinante oltre che curiosa, vi è venuta voglia di acquistare un maglione natalizio norvegese? Vi consiglio di visitare le pagine dello store online maglionenatalzio.it per scegliere tra modelli tutti ben rifiniti, di altissima qualità, disponibili a partire da 35€ e di tutte le taglie, sia per uomini che per donne e bambini. Perché il Natale è molto più vicino di quello che pensiamo! O magari in previsione di un viaggio in Lapponia, perché no?


Credits: PH Toa Heftiba

About Stefania Bergo

Il blog culturale degli scrittori emergenti: letteratura, webmagazine, travel&living, arte, promozioni speciali e servizi editoriali.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità
Promozione laFeltrinelli


#mammeinviaggio e #gliscrittoridellaportaaccanto su Instagram