Gli scrittori della porta accanto

Caro e stinto, di Maury Incen: pagina 69

Caro e stinto, di Maury Incen: pagina 69

Pagina 69 #166 Caro e stinto di Maury Incen (Placebook Publishing). Un romanzo ironico sulle seconde possibilità, per riflettere sulle proprie scelte e, forse, perdonarsi qualcosa.

“Anch’io amavo gli animali,” prosegue lei, imperturbabile. “E loro amavano me. Io li percepivo, annusavo le loro anime,” aggiunge, dilatando impercettibilmente le narici. Il mio sesto senso mi dice che un pippone esistenzialista è in arrivo. “Loro sono Esseri di Luce. Condensano in pochi anni le loro esistenze perché tanta è la potenza del loro Io Animale. Purtroppo io ero un Essere di Tenebra. La mia Pietra Sacrale me lo aveva rivelato, infatti. Ero destinata a spegnere le energie della Luce. Ecco perché i miei animali non vivevano mai troppo a lungo,” monologa monocorde e con un filo di voce.
“Forse bastava ricordarsi di dare loro da mangiare,” tento di scherzare per salvarmi da questo strazio.
“Ed ecco che proprio nelle giornate della Sacerdotessa Persefone, la Morte mi chiama a sé. Un abbraccio lunghissimo…” e si cinge da sola con le braccia, chiudendo anche gli occhi. Non posso fare a meno di trovarla sensuale. Completamente pazza, ma sensuale.
“Un abbraccio destinato a rimanere nell’Eterno. Eterno come la danza di Eros e Thanatos. Lui mi stringeva, mi stringeva… e io soffocavo. Tornando nella Luce a poco a poco. Eppure Nikandros mi amava, l’ho sempre saputo,” riapre gli occhi, di nuovo fluttuanti nel vuoto.


Caro e stinto

Gianmarco muore improvvisamente (e pure un po’ maldestramente) all’età di cinquantasei anni. Pur essendo un uomo pieno di difetti, in vita non è stato di certo malvagio e gli viene concesso di tornare tra i viventi per poter assistere al proprio funerale. Sarà un’occasione per riflettere sul proprio percorso, sulle proprie scelte e, forse, potersi anche perdonare qualcosa. A patto di riuscire a districarsi tra angeli con l’accento veneto, anime ninfomani e spettri ripetitivi…


Leggi le altre pagine 69:


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità