Gli scrittori della porta accanto

Colesterolo: perché è pericoloso e come tenerlo sotto controllo

Colesterolo: perché è pericoloso e come tenerlo sotto controllo

Lifestyle Colesterolo: perché è pericoloso? Come tenerlo sotto controllo? Cambiando stile di vita, mangiando sano e facendo tanto movimento.

Il colesterolo è un componente necessario al corretto funzionamento dell’organismo, ma può diventare anche molto dannoso se non viene tenuto sotto controllo. L’ipercolesterolemia, nel caso non venga curata, può infatti portare a ostacolare o addirittura a bloccare il flusso sanguigno. Essere in sovrappeso, l’obesità, la mancanza di attività fisica, oppure la concomitanza di malattie metaboliche come il diabete, sono alcune delle cause che possono portare al formarsi della malattia.

Il colesterolo aumenta il rischio cardiovascolare anche nei giovani.

In studi recenti è stata dimostrata la stretta correlazione tra colesterolo alto e il rischio di infarto e ictus anche per i più giovani, cioè gli adulti sotto i 45 anni di età. Quanto è emerso dalla ricerca condotta su 400.000 persone in 38 paesi differenti, è che gli individui che hanno un colesterolo elevato presentano anche un rischio di infarto e di ictus più alti rispettivamente di 12-43% e di 6-24% entro i 75 anni di vita. Ma la scoperta più sconvolgente è che tale probabilità sembrerebbe essere più alta per i giovani, che sono temporaneamente più esposti ai grassi nocivi. Le percentuali parlano chiaro: se per gli over-60 il fattore di rischio è per le donne del 12% e per gli uomini del 21%, per gli under-45 avere il colesterolo alto aumenta invece il pericolo di un infarto o un ictus del 16% per le donne e del 29% per gli uomini.

I modi per abbassare e tenere sotto controllo il colesterolo.

È bene comunque ribadire che il colesterolo è una sostanza utile e necessaria per il nostro organismo, ma quando i livelli di quest’ultimo non sono in regola e la quantità di colesterolo nel sangue è troppo alta, per un organismo può essere fatale. Ci sono però vari modi per riuscire a tenere i valori sotto controllo di quello che può diventare un killer subdolo e silente.
Prima di tutto la medicina moderna ha messo a disposizione dei prodotti specifici per la salute cardiovascolare, come ad esempio alcuni integratori presenti online, che possono validamente aiutare a tenere i livelli di colesterolo nella norma.
È poi necessario seguire un regime alimentare corretto, quindi anche una dieta sana e controllata, che eviti il sovrappeso e l’obesità. Adottare una serie di buone abitudini a tavola può infatti contribuire ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue scongiurando un possibile aumento di pressione. A tal fine è importante privilegiare i cibi di origine vegetale e assumere tendenzialmente alimenti con pochi grassi: al bando sono le carni rosse, i latticini e i derivati dal latte intero, i salumi, i dolci da forno fatti con il burro, grassi solidi (margarina e lardo) e i cibi fritti.
Essenziale è anche l’attività fisica, da svolgere possibilmente in modo regolare e continuo.
In conclusione, il colesterolo alto può comportare diverse conseguenze negative: per abbassarlo occorre cambiare stile di vita mangiando sano e facendo tanto movimento.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità