Gli scrittori della porta accanto

Tra fantasia e realtà, l'affascinante mondo di April May

Tra fantasia e realtà, l'affascinante mondo di April May

I luoghi dei libri Blog Tour. April May Trappole mortali, il primo giallo della serie "Giallintasca" di Chris Greeceman: Silent Lake e l'isola di Sadway, un mondo sospeso tra fantasia e realtà.

Molti autori decidono di inventare un luogo immaginario in cui ambientare le loro storie, così da poter creare su misura tutto ciò che serve ai personaggi nella loro avventura.
Anche la serie di April May è ambientata in una città di fantasia, Silent Lake, una metropoli moderna e vivace, con le caratteristiche tipiche della East Coast americana.
Infatti, troviamo un'operosa city, un quartiere più vecchio che ricorda le origini inglesi, i sobborghi residenziali dove vive la classe media e una zona di ville eleganti appartata nel verde.


Silent Lake prende il suo nome dall'immenso lago su cui si affaccia, ed è proprio con la descrizione di questo splendido panorama che si apre Trappole mortali.

La vista è osservata dal grattacielo della Long Publishing, la casa editrice dove April lavora come dirigente nel settore Thriller&Mystery. Qui si svolgono gli intrighi da cui prende avvio il romanzo e il lettore si muoverà all'interno di questo lussuoso ambiente lavorativo dominato dalla figura arrogante, ma piena di fascino di Rudolph Carrington.
Capitolo dopo capitolo nei corridoi della Long compariranno tutti i protagonisti della storia e la loro psicologia sarà anche approfondita all'interno delle rispettive case. Potremo infatti condividere i dubbi di April mentre vive la sua quotidianità con la figlia undicenne, i loschi pensieri di Rudolph durante gli allenamenti nella palestra privata e l'intima frustrazione degli altri dirigenti della Long umiliati e traditi da Carrington.
April May Trappole mortali

April May
Trappole mortali

di Chris Greeceman
Selfpublishing
Giallo
ISBN 979-8680798010
cartaceo 9,50€
ebook 1,99€

Altri due luoghi importanti nella prima parte del libro sono l'i-Diner e il Petit Dejeuner.

Il primo è la tavola calda dove fanno colazione i dipendenti della Long. Il secondo è un ristorante affacciato sul parco cittadino, condotto dallo chef stellato Philippe Delacroix che molto ha a che fare con la vita di April.
C'è poi un ultimo posto fondamentale per la protagonista, ma per non togliervi la sorpresa, lasceremo che sia la lettura a rivelarvi in che modo un locale in Willow Street cambierà il corso della sua vita.

La seconda parte di questa avventura di April May è invece interamente ambientata sull'isola di Sadway, dove Rudolph ha deciso di portare i suoi migliori manager per un meeting motivazionale.

È un luogo da sogno, il cui carattere solitario e selvaggio trasmette però un senso di incertezza e minaccia. La complessa geografia dell'isola è presentata al lettore attraverso le diverse prove che i personaggi saranno costretti ad affrontare per sottostare al volere di Carrington.
Gli eventi, assieme al clima, peggioreranno però rapidamente sulle teste dei protagonisti. Tra loro infatti si cela un pericoloso assassino e l'isola idilliaca si trasformerà in uno scenario di paura e di morte.
A parte Sadway, tutti questi luoghi saranno lo scenario in cui è ambientato il secondo romanzo della serie, Morte sul lago, attualmente in fase di scrittura.

Segui tutte le tappe del blog tour su Facebook. Il prossimo appuntamento sarà il 24 febbraio su Les fleur du mal.
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Lisi

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità