Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri

Il sesso inutile, di Oriana Fallaci: riflessioni sulla Festa della donna

Il sesso inutile, di Oriana Fallaci: riflessioni sulla Festa della donna

Professione Lettore Di Tamara Marcelli. Da Il sesso inutile di Oriana Fallaci, alcune riflessioni sulla festa della donna (quale festa?)

Il direttore del settimanale L’Europeo, Arrigo Benedetti, chiese a Oriana Fallaci di fare un’inchiesta sulla condizione della donna. Da questa proposta, nonostante il rifiuto iniziale, nacque il libro Il sesso inutile che può essere definito anche un viaggio attraverso l’infelicità femminile. Ed è da questo libro, prezioso e variegato nelle sue ambientazioni, che inizia una libera riflessione sulle donne.

Per le donne incontrate ne Il sesso inutile la felicità ha a che fare con la libertà e non con il potere.

Dall’edizione Bur Rizzoli del 2008 con prefazione della giornalista Giovanna Botteri:
Per le donne, e le giornaliste degli ultimi trenta, quarant’anni, è stato impossibile non fare i conti con oriana Fallaci. Guardavamo le sue foto sui fronti di guerra, mentre scappava dalle fucilate sul ponte Kien Hoa, o in mezzo ai soldati, sempre in Vietnam, con le trecce e la camicia dalle maniche rimboccate. Sognavamo di essere come lei, l’elmetto dell’inviata di guerra in testa, per conquistare un territorio professionale che fino a quel momento era stato prerogativa dei maschi, per dimostrare che potevamo essere brave e coraggiose anche se non avevamo fatto il soldato e la guerra non ci piaceva. E quell’eye-liner nero e deciso ci ricordava il fascino un po’ trasgressivo di Juliette Gréco, era il segno di una femminilità orgogliosa, dell’ambizione inconfessata che le nostre madri ci avevano trasmesso. Riuscire ad avere una famiglia e una carriera contemporaneamente, senza dover scegliere l’una o l’altra.
Oriana Fallaci, Il sesso inutile

Nella premessa Oriana Fallaci racconta come il disagio di una sua amica che le aveva confidato la propria infelicità, l’avesse convinta a fare quel viaggio intorno alla donna, dandole l’idea del titolo del libro.

Mi lamento proprio di quello che ho. Ti senti più felice all'idea di poter fare ciò che fanno gli uomini e divenire magari presidente della Repubblica? Dio, quanto vorrei essere nata in uno di quei Paesi dove le donne non contano nulla. Tanto, il nostro, è un sesso inutile." Nell’incipit è racchiuso il senso di tante disquisizioni contemporanee sulla donna, sul suo ruolo nella società moderna, sulla sua più o meno composta “utilità.
Oriana Fallaci, Il sesso inutile
Il sesso inutile

Il sesso inutile
Viaggio intorno alla donna

di Oriana Fallaci
Rizzoli Editore
Narrativa
ISBN 978-8817028356
Cartaceo 9,50€
Ebook 7,99€
Per quanto mi è possibile, evito sempre di scrivere sulle donne o sui problemi che riguardano le donne. Non so perché, la cosa mi mette a disagio, mi appare ridicola. Le donne non sono una fauna speciale e non capisco per quale ragione esse debbano costituire, specialmente sui giornali, un argomento a parte: come lo sport, la politica e il bollettino meteorologico. Il Padreterno fabbricò uomini e donne perché stessero insieme, e dal momento che ciò può essere molto piacevole, checché ne dicano certi deviazionisti, trattare le donne come se vivessero su un altro pianeta dove si riproducono per partenogenesi mi sembra privo di senso.
Oriana Fallaci, Il sesso inutile

Come non condividere questo pensiero? Sembra sempre che una donna debba dimostrare ogni istante di meritare quel che ha raggiunto, di sicuro con fatica ed enormi sacrifici.

Sembra sempre dover ringraziare qualcuno per tutto, come se non avesse camminato con le proprie gambe fino a quel momento. Il bello è che per un uomo è tutto normale, non ha bisogno di dimostrare niente a nessuno. Non si parla di quote per loro. Bisognerebbe essere considerati e valutati tutti indipendentemente dal genere.
Sarebbe così bello non doverne parlare affatto, sì, delle donne, sarebbe già un bel passo avanti. Perché quando una donna raggiunge un traguardo viene messo in risalto il suo esser donna? Come se fosse un fenomeno da baraccone, come se fosse un’anomalia di un meccanismo epocale ben rodato. “Ma davvero ci sei riuscita da sola?” con il sottinteso che tutte conosciamo. E no, non dovrebbe far notizia una donna al comando. Dovrebbe esser la normalità.

Leggi anche Tamara Marcelli | Oriana Fallaci, una vita in prima linea

Chiedetelo a quelle che ogni giorno sfidano le convenzioni, i pregiudizi, i sorrisi maliziosi e le ripicche… chiedetelo a loro cosa ne pensano della felicità. La felicità per loro è altrove.

E per ora continueremo a dire che per una donna niente è facile. Niente.
Cominciai a parlare delle solite cose, del mondo che cambia, delle donne che cambiano, e dicevo che ovunque esse imparano ad imitare i nostri brutti vestiti europei, le nostre stupide scarpe col tacco, la nostra assurda competizione con l’uomo; ma per quanti modelli francesi si possano vendere nei magazzini di Tokio, per quante teorie femministe si possano urlare nei comizi di Bombay, per quante scuole di guerra si possano aprire alle ragazze senza cervello di Pechino e di Ankara, ovunque la differenza restava. Duilio annuiva. Laureen scuoteva la testa. D’un tratto, con voce triste, esclamò: «Secondo me, le donne sono tutte uguali nel mondo».
Oriana Fallaci, Il sesso inutile

Leggi anche Stefania Bergo | #nongiustificaremai: ritratto d'artista

La rivoluzione più grande è, in un paese, quella che cambia le donne e il loro sistema di vita. Non si può fare la rivoluzione senza le donne. Forse le donne sono fisicamente più deboli ma moralmente hanno una forza cento volte più grande.
Oriana Fallaci, Il sesso inutile
Tamara-Marcelli

Tamara Marcelli
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Isola TM

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità