Gli scrittori della porta accanto - Non solo libri

Josie Mc Ross presenta: Le pene e gli amori di Pasqualina

Josie Mc Ross presenta: Le pene e gli amori di Pasqualina

Presentazione Libri Intervista a cura di Silvia Pattarini. Josie Mc Ross presenta Le pene e gli amori di Pasqualina (Youcanprint): una bella favola a lieto fine che insegna l'importanza di andare oltre le apparenze.

Josie Mc Ross nasce a Benevento il 06/08/1986. Si laurea nel 2011 in Lingue straniere presso la LUMSA (Libera Università Maria S.S Assunta).
In perenne esilio all’estero per lavoro, sempre alla ricerca di nuove avventure. Presente con un suo racconto “Il conte contadino e Ondina” nell’ antologia Penne d’oro della Letteratura italiana della casa editrice Centoverba.
Vincitrice anche del concorso letterario Decameron, il tempo sospeso 2020 II edizione della casa editrice Il temperino rosso con la novella “Il mastro orologiaio e il setter del Re”.

Le pene e gli amori di Pasqualina

di Josie Mc Ross
Youcanprint
Narrativa per l'infanzia
ISBN 978-8831625173
cartaceo 8,00€

Sinossi

«Pasqualina rendendosi conto della paperiozia di tutti e tre li salutò e si congedò. Tornò dalle sue paperiche e a malincuore raccontò l’accaduto. Nei giorni seguenti le sue paperiche per non rigirare continuamente la zampa nella piaga si limitarono ad osservarla e ad annuire alle sue considerazioni.»
«Dopo circa due mesi il padre di Mencita e Fofò credette saggio portare altri animali nella fattoria: tra questi vi era un curioso papero, proveniente dalla Russia, al quale diede il nome di Gorieg. Era un papero molto introverso e inizialmente litigava con tutti gli altri animali. Probabilmente aveva sofferto molto durante la sua paperfanzia e quindi tutto il suo dolore lo esternava tramite atti aggressivi.»

Le vicissitudini di una giovane papera e dei suoi paperamici in una ridente e surreale contea.


L'autrice racconta



Diamo il benvenuto a Josie Mc Ross sul blog Gli scrittori della porta accanto. Rompiamo il ghiaccio con una domanda d'obbligo: com'è nata l'idea, il progetto di questo libro?

Dunque, correva l'anno 2008 e dovevo presentare un racconto per un esame universitario in Organizzazione e Scienze dello spettacolo. Tutto è nato da lì.

Le Pene e gli amori di Pasqualina è la tua prima fatica letteraria. Quanto tempo hai impiegato a realizzarlo e perché hai scelto questo titolo?

Beh diciamo quasi 10 anni per la realizzazione di un mio sogno.
Il titolo rimanda alle sofferenze e ai lieti eventi della protagonista.

La copertina è molto simpatica, è stata una tua scelta?

Si, l'idea di base è la mia, ovviamente supportata anche dalla mia casa editrice, Youcanprint.

Chi è la protagonista della storia?

È una giovane papera che vive in una ridente e surreale contea.

Ci parli più nel dettaglio di Le pene e gli amori di Pasqualina?

Dunque essendo un breve racconto non è strutturato in capitoli. Di tanto in tanto sono presenti le illustrazioni dei personaggi protagonisti del racconto.

Le illustrazioni hanno una notevole freschezza narrativa...

Beh, sono stati realizzati personalmente dalla sottoscritta come bozzetti. Non sono una disegnatrice pertanto non sono perfetti e hanno un tocco retrò.

Le Pene e gli Amori di Pasqualina è un libro da osservare, leggere, sfogliare. Ci lasci un piccolo assaggio della storia?

Ecco a voi un breve estratto:
I primi tempi si rivelarono alquanto ardui e Pasqualina, erroneamente creduta un maschietto, trascorreva le giornate in compagnia degli altri conquimali della casa, ovvero due gattine e la madre; vi era Evarista la gatta pianista, Tanghina la gatta ballerina e Gertrude la gatta rude, nonché madre delle due gattine.
Josie Mc Ross, Le pene e gli amori di Pasqualina

A che target di lettori è destinato?

Il mio racconto è indicato per un pubblico infantile e pre-adolescenziale, dai 6-7 ai 10-11 anni.

Ogni autore nel proprio scritto lascia sempre qualche piccola traccia di se stesso. Le pene e gli amori di Pasqualina è un’opera di pura fantasia o nel carattere di qualche personaggio ci sono riferimenti autobiografici?

Beh, si come tutti gli autori, anche io ho voluto disseminare il mio racconto di qualche riferimento autobiografico anche se nel complesso è un opera di fantasia al 70%.

C’è una morale nella favola?

Sì, certo. La morale della favola è di andare oltre le apparenze e scoprire e comprendere la vera essenza degli individui, ed inoltre come in tutte le favole a lieto fine il bene trionfa sempre sul male.

Progetti per il futuro?

Vorrei continuare a scrivere per i miei lettori nuovi racconti affinché possano volare sulle ali della fantasia. Vorrei anche dedicarmi alle composizione di testi di altri generi letterari.

Ringrazio Josie Mc Ross per essere stata con noi, in bocca al lupo con Le pene e gli amori di Pasqualina e per i progetti futuri.

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità