Di mamma ce n'è una sola?, la silloge illustrata nata dal concorso degli Scrittori della Porta Accanto

Di mamma ce n'è una sola?, la silloge poetica nata dal concordo degli Scrittori della Porta Accanto

Libri Comunicato stampa. Di mamma ce n'è una sola? (PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto), autori vari, con le illustrazioni di Federica Dotto: nata dal concorso omonimo, la silloge che omaggia le mamme, ricordandoci che non basta o non è necessario generare una vita, serve molto di più per essere madri.

Essere madri non è un ruolo o una condizione che si possa riassumere in poche parole. Rimane sempre qualcosa di non detto, di indefinibile.
Di certo non basta evocare una figura lungimirante, paziente, battagliera, sorridente, tragica ed epica quando serve.
È il mestiere dei mestieri per il quale non si conferiscono diplomi. Non è possibile perché non esistono scuole prima di quel che sta all’origine di ogni cosa. Non solo del primo respiro, ma anche della prima parola pronunciata, che sia un nome o un verbo poco importa. Non si può pensare a una città senza figli e senza madri, se non immerse in un silenzio irreale, o a un pianeta disabitato.
La poesia è il terreno privilegiato per esprimere ciò che, nelle cose della creazione, vi è di ineffabile.
I componimenti poetici qui raccolti sono lo svelamento continuo, incessante e instancabile della “ragione profonda dell’esistere”, della “radice di senso del mondo /che arrotola il tempo al punto d’inizio” (Costanza De Luca): quella di madri che sono state figlie, di figlie che avranno la possibilità di essere (se e quando lo saranno) madri a loro volta.
dalla prefazione di Davide Dotto, Di mamma ce n'è una sola?

Di mamma ce n'è una sola?

Di mamma ce n'è una sola?

di Autori Vari
Illustrazioni di Federica Dotto
PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto
Poesie illustrate
ISBN 978-8833668468
cartaceo 8,00€
ebook 2,99€

Sinossi

Di mamma ce n'è una sola? Questa frase può aprire un mondo di possibilità: madre naturale, adottiva, maestra, educatrice, sorella, amica. Tutte donne che possono sopperire o completare il ruolo di mamma.
La mamma è un essere speciale il cui cuore è una culla dove il figlio potrà rifugiarsi per sempre.
Questa silloge è frutto del concorso omonimo, organizzato da Gli scrittori della porta accanto, nato con l'intento di omaggiare la figura della madre e, al contempo, di promuovere e divulgare la poesia contemporanea come forma artistica, accompagnandola al disegno in un vivace scambio di sinergie e di emozioni.



Gli autori

Angela Iannarelli, Costanza De Luca, Giovanna Panzolini, Federica Dotto, Susanna Sartorato, Davide Rocco Colacrai, Sofia Skleida, Monica Zaulovic, Vakaramoko Camara, Santa Gullotto, Francesca Stefania Rizzo (FraSte), Loriana Lucciarini, Eleonora Nucciarelli, Rosanna Deluca, Ornella Nalon, Silvia Pattarini, Tamara Marcelli, Valentina Gerini, Stefania Bergo.

ESTRATTI E RECENSIONI


About Stefania Bergo

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali

Pubblicità
Promozione laFeltrinelli