Oscar 2021: tutti i vincitori

Oscar 2021: tutti i vincitori

Cinema Di Stefania Bergo. Un'edizione insolita dovuta alla pandemia. A Nomadland le statuette come miglior film e miglior attrice protagonista, Anthony Hopkins vince l'Oscar come miglior attore.

Questa notte sono stati assegnati gli Oscar del cinema 2021, alla 93ª edizione, dal Dolby Theatre a dalla Union Station di Los Angeles. In corsa non solo i film che (fortunatamente) sono usciti nelle sale, ma anche, in via del tutto eccezionale, quelli trasmessi solo in streaming.
La cerimonia si è svolta in presenza, tra il pubblico solo i candidati e un loro accompagnatore oltre ai presentatori. Le tradizionali performance delle canzoni candidate all’Oscar sono state preregistrate presso la Dolby Family Terrace del nuovissimo Academy Museum di Los Angeles.

Molti i candidati italiani, tra cui spiccano la nomination alla miglior canzone di Laura Pausini, già vincitrice del Golden Globe, e la candidatura per il trucco e gli effetti speciali del Pinocchio di Matteo Garrone.

Il film più candidato è Mank, che segue la vita dello sceneggiatore Herman J. Mankiewicz, con dieci nomination. Nomadland, già vincitore di due Golden Globe, è candidato a sei premi Oscar, tra cui quello come miglior film e miglior attrice protagonista, ed è il super favorito. Sei nomination anche per Judas and the Black Messiah, il film su Fred Hampton, leader delle Pantere Nere, Sound of Metal, il coreano Minari, The Father - Nulla è come sembra e Il processo ai Chicago 7. Cinque le candidature per Una donna promettente.
Tutti i film sono già disponibili in streaming, grazie o a causa della pandemia, su Disney+, Sky, Netflix e Prime Video.

«And the Oscar goes to...»: chi sono i vincitori dell'Oscar 2021?

Una cerimonia insolita, questa del 2021, con intermezzi registrati, esibizioni e interviste. Un'edizione che ha visto candidate e vincitrici molte donne, molte persone di colore, di diverse nazionalità. Un'edizione definita politicamente corretta, in cui sono stati lanciati molti messaggi, esortazioni alla tolleranza, riferimenti alla protesta Black Lives Matter e all'uso indiscriminato delle armi da fuoco.
Eppure, tra tanti messaggi positivi a favor di telecamera degli attori e dei tecnici premiati, l'organizzazione ha introdotto un cambiamento nella scaletta delle assegnazioni che mi ha lasciata perplessa: invece di terminare come di consueto con la statuetta al miglior film dell'anno – quella forse più ambita perché più di ogni altra premia tutto il cast e i tecnici che lavorano alla realizzazione dell'opera, nessuno escluso –, l'ultimo riconoscimento, dopo quello al miglior film e alla migliore attrice protagonista, è andato al miglior attore protagonista. Mi piace pensare che la scelta sia stata una ulteriore forma di riconoscimento all'attore più vecchio che abbia mai vinto l'Oscar in questa categoria, l'ottantaduenne Anthony Hopkins, al suo secondo Oscar dopo quello per Il silenzio degli innocenti...
Dopo la cerimonia di consegna degli Oscar lo spettacolo si è trasferito all'aperto, con una serie di interviste a caldo ai vincitori.

Purtroppo le speranze italiane si sono infrante, né Laura Pausini né Pinocchio hanno avuto alcun riconoscimento.

Nomadland ha vinto tre statuette, tra cui quella per la miglior attrice protagonista a Frances McDormand, quella più ambita per il miglior film e quella per la regia alla coreana Chloé Zhao. Soul vince come miglior film d'animazione, oltre che per la colonna sonora – il regista Pete Docter ha già ricevuto il riconoscimento anche per Up e Inside Out. Una brillante Glen Close - che balla e si diverte in diretta - non riesce a vincere nemmeno questa volta l'Oscar, alla sua ottava nomination: la statuetta come miglior attrice non protagonista è andata alla settantatreenne Yoon Yeo-jeong per la sua interpretazione della nonna in Minari. Vince come miglior attore non protagonista Daniel Kaluuya, per la sua interpretazione di Fred Hampton in Judas and the Black Messiah.


Di seguito, tutti i vincitori di questa edizione degli Oscar 2021.

Le categorie e le nomination, annunciate a marzo, tra cui sono stati scelti i vincitori

Miglior film
Una donna promettente, di Emerald Fennell
The Father - Nulla è come sembra, di Florian Zeller
Judas and the Black Messiah, di Shaka King
Mank, di David Fincher
Minari, di Lee Isaac Chung
Nomadland, di Chloé Zhao
Il processo ai Chicago 7, di Aaron Sorkin
Sound of Metal, di Darius Marder

Miglior attore protagonista
Riz Ahmed, Sound of Metal
Chadwick Boseman, Ma Rainey's Black Bottom
Anthony Hopkins, The Father - Nulla è come sembra
Gary Oldman, Mank
Steven Yeun, Minari

Miglior attrice protagonista
Viola Davis, Ma Rainey's Black Bottom
Andra Day, The United States vs. Billie Holiday
Vanessa Kirby, Pieces of a Woman
Frances McDormand, Nomadland
Carey Mulligan, Una donna promettente

Miglior attore non protagonista
Sacha Baron Cohen, Il processo ai Chicago 7
Daniel Kaluuya, Judas and the Black Messiah
Leslie Odom Jr., Quella notte a Miami...
Paul Raci, Sound of Metal
Lakeith Stanfield, Judas and the Black Messiah

Miglior attrice non protagonista
Maria Bakalova, Borat - Seguito di film cinema
Glenn Close, Elegia americana
Olivia Colman, The Father - Nulla è come sembra
Amanda Seyfried, Mank
Yoon Yeo-jeong, Minari

Miglior regia
Lee Isaac Chung, Minari
Emerald Fennell, Una donna promettente
David Fincher, Mank
Thomas Vinterberg, Un altro giro
Chloé Zhao, Nomadland

Miglior montaggio
Il processo ai Chicago 7
The Father - Nulla è come sembra
Sound of Metal
Una donna promettente
Nomadland


Miglior film internazionale
Un altro giro (Danimarca)
Collective (Romania)
The Man Who Sold His Skin (Tunisia)
Quo vadis, Aida? (Bosnia ed Erzegovina)
Shàonián de nǐ (Hong Kong)

Miglior colonna sonora originale
Come fratelli
Minari
Notizie dal mondo
Mank
Soul


Miglior scenografia
Mank
Notizie dal mondo
Tenet
The Father - Nulla è come sembra
Ma Rainey's Black Bottom


Migliori effetti speciali
L'unico e insuperabile Ivan
Mulan
Tenet
The Midnight Sky
Love and Monsters


Miglior sceneggiatura originale
Will Berson e Shaka King, Judas and the Black Messiah
Lee Isaac Chung, Minari
Emerald Fennell, Una donna promettente
Darius Marder e Abraham Marder, Sound of Metal
Aaron Sorkin, Il processo ai Chicago 7

Miglior sceneggiatura non originale
Ramin Bahrani, La tigre bianca
Sacha Baron Cohen, Anthony Hines, Dan Swimer, Peter Baynham, Erica Rivinoja, Dan Mazer, Jena Friedman e Lee Kern, Borat - Seguito di film cinema
Christopher Hampton e Florian Zeller, The Father - Nulla è come sembra
Kemp Powers, Quella notte a Miami... Chloé Zhao, Nomadland

Miglior film d’animazione
Onward - Oltre la magia
Over the Moon - Il fantastico mondo di Lunaria
Shaun, vita da pecora: Farmageddon - Il film
Soul
Wolfwalkers - Il popolo dei lupi

Miglior fotografia
Judas and the Black Messiah
Mank
Il processo ai Chicago 7
Nomadland
Notizie dal mondo

Migliori costumi
Emma
Pinocchio
Mulan
Ma Rainey's Black Bottom
Mank


Miglior documentario
El agente topo
Collective
Crip Camp: disabilità rivoluzionarie
Il mio amico in fondo al mare
Time


Miglior cortometraggio documentario
Colette
A Concerto Is a Conversation
Do Not Split
Hunger Ward
A Love Song for Latasha


Miglior trucco e acconciatura
Pinocchio
Elegia americana
Emma
Ma Rainey's Black Bottom
Mank


Miglior canzone originale
"Fight For You", Judas and the Black Messiah
"Hear My Voice", Il processo ai Chicago 7
"Husavik", La storia dei Fire Saga
"Io sì (Seen)", La vita davanti a sé
"Speak Now", Quella notte a Miami...

Miglior corto d’animazione
Genius loci
Já-Fólkið
Opera
Se succede qualcosa, vi voglio bene
La tana


Miglior cortometraggio
Feeling Through
The Letter Room
The Present
Due estranei
White Eye


Miglior sonoro
Sound of Metal
Soul
Mank
Greyhound - Il nemico invisibile
Notizie dal mondo



Stefania Bergo

About Stefania Bergo

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento o ci offri un caffè? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali

Pubblicità
Promozione laFeltrinelli