Gli scrittori della porta accanto

Una capsula del tempo per il post Covid

Una capsula del tempo per il post Covid

Lifestyle Di Lara Zavatteri. Il "salvadanaio del futuro": una capsula del tempo dove inserire i propositi per il post Covid, da aprire quando la tempesta sarà finita.

Confesso: l'ho comprato pensando che si potesse aprire, invece ho poi scoperto che si trattava di un salvadanaio come quelli di un tempo, di terracotta, che si devono rompere per forza per aprirli. L'idea era metterci dei soldini, ma oggi l'ho riconvertito a un altro scopo, trasformandolo in una capsula del tempo, in un "salvadanaio del futuro".

Una capsula del tempo da aprire dopo la tempesta.

Quando usciremo da questo periodo terrificante a causa della pandemia, ci vorrà probabilmente del tempo per ritornare ad abituarci a fare le cose come le facevamo prima, ma avremo sicuramente molti desideri da rendere realtà. Saremo persone diverse, ma avremo sempre i nostri sogni, lì da qualche parte.
Ecco che allora il "salvadanaio del futuro" diventa il forziere di cosa faremo dopo.

Come fare e cosa mettere nella capsula del tempo per il post Covid.

Potete utilizzare anche una semplice scatola, purché vi atteniate alla regola di non leggere quello che avete scritto prima del tempo, anche se il coperchio si apre facilmente. Altrimenti, dopo, che sorpresa sarebbe?
Il materiale occorrente è il seguente:
  • un salvadanaio grande o un contenitore con coperchio;
  • bigliettini di carta;
  • carta e penna.
Volendo, a seconda del tipo di contenitore, potete dipingerlo o decorarlo voi.

Su dei piccoli foglietti scrivete cosa farete o cosa vorreste fare quando questo periodo sarà terminato.

Possono essere cose semplici come parlare liberamente con chi si vuole e andare a trovare una persona cara, ma anche cose pazze come un giro in mongolfiera o un trekking di più giorni, o ancora tingervi i capelli, leggere quel libro che non avete trovato finora o che non avete avuto voglia di leggere prima. Già, perché la pandemia ci ha portato via anche la voglia di fare. Così, quando vi capita, inserite un nuovo bigliettino nel vostro salvadanaio.

E poi?

Qui viene il bello, perché quando – si spera presto – saremo fuori da quest'incubo, dovrete rompere il salvadanaio (o aprire la scatola), rileggere i bigliettini... e fare quello che avevate solo sognato, da soli o in compagnia! Adesso è un bel modo per immaginare il futuro, quando sarà il momento sarà l'occasione per tornare a vivere e non sopravvivere, a sognare, a immaginare, a fare progetti.
Cominciate adesso a realizzare questo piccolo progetto, vi farà sentire subito meglio, pensando a un futuro possibile, dove esisteranno ancora i colori, la gioia, la felicità, le risate e la paura l'avremmo messa finalmente alla porta.
Lara Zavatteri


Lara Zavatteri

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Davide Dotto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità