Gli scrittori della porta accanto

Loris Grassulini presenta: Virtuosismi da imbianchino

Loris Grassulini presenta: Virtuosismi da imbianchino

Presentazione Libri Intervista a cura di Silvia Pattarini. Loris Grassulini presenta Virtuosismi da imbianchino  (Calibano). Un romanzo erotico breve, una passione travolgente che diventa rapporto ossessivo.

Nato a Pontedera, 07/01/1976, vive a Ponsacco (PI), nella suggestiva Toscana. Una Laurea in Filosofia conseguita presso l’Università di Pisa. Socio amministratore di una azienda che opera nel settore del gioco legale. Una passione profonda per la scrittura e un vivido interesse per la Politica, intesa nell’accezione più nobile del termine. Ama definirsi inguaribile realista e cinico sognatore.



Virtuosismi da imbianchino

Virtuosismi da imbianchino

di Loris Grassulini
Calibano Editore
Romanzo breve | Erotico
ISBN 9791280224293
Cartaceo 11,00€

Sinossi

Elena non sopporta più di abitare in un caotico condominio multietnico e decide di traslocare con Claudio, suo marito, in un casolare di proprietà dei suoceri. Il rustico è già parzialmente abitabile, ma necessita di una profonda ristrutturazione: dopo i primi lavori di muratura la coppia si rivolge a un imbianchino, Erald, per le rifiniture. Ma tra Elena, che è sempre a casa a seguire i lavori, ed Erald nascerà una passione travolgente, un rapporto ossessivo e profondo che porterà a un epilogo imprevedibile.


L'autore racconta



Loris Grassulini, bentornato sul blog Gli scrittori della porta accanto. Quando hai avuto l’idea di questo nuovo racconto?

Alcuni mesi fa a dire il vero. Questo racconto inizialmente faceva parte della raccolta Le strane circostanze, opera uscita a maggio 2021 per la casa editrice Giovane Holden. Poi viste le dimensioni, forse troppo lungo per un racconto, forse troppo breve per un romanzo degno di questo nome, ho deciso di pubblicarlo separatamente come romanzo breve o racconto lungo che dir si voglia. E onestamente credo sia stata la decisione più giusta.


Virtuosismi da imbianchino è un racconto erotico. Qual è stata la scena più difficile da descrivere?

Non ci sono a mio giudizio scene più o meno difficili, semmai ci sono quelle che ti nascono tra le mani quasi spontaneamente e altre che necessitano di qualche "smussatina" qua e là. Seppur questo libro possa essere inserito tranquillamente nel genere erotico probabilmente potrebbe entrare a pieno titolo anche nel genere sentimentale e/o drammatico per certi versi. Credo che definirlo esclusivamente "erotico" sia piuttosto riduttivo e non renda appieno il contesto dell’opera.

E quella che ti è riuscita meglio?

In generale suppongo le scene più intime, ma questo dovranno essere i lettori a dirlo, a confermarlo o smentirlo.

Qual è il personaggio cui sei più legato e perché?

Ovviamente Erald, l’imbianchino, poiché incarna in modo esemplare, forse perfino estremizzandolo, un particolare, prosaico e "provincialistico" cliché: l’artigiano seduttore, per usare un eufemismo!, che potrebbe essere appunto un imbianchino, oppure un idraulico e chi più ne ha più ne metta. In breve uno sconosciuto che per innocenti motivi di lavoro si insinua nell’intimità di una casa approfittando poi del contesto per altri scopi che non siano quelli strettamente inerenti allo svolgimento dei propri compiti. Ma in questo racconto lungo questa "figura" si tinge di sfumature inattese.

Dov’è ambientato Virtuosismi da imbianchino?

Perlopiù all’interno di un casolare in ristrutturazione, la casa-cantiere dove si consuma il rapporto tanto difficile da definire e da accettare tra l’imbianchino appunto ed Elena, la padrona di casa.

Per creare i protagonisti hai fatto riferimento a persone che conosci o sono frutto della tua fantasia?

Sono frutto della mia fantasia ma come sappiamo bene, nell’atto stesso di creare ex novo dei personaggi per una storia, non è possibile non costruirli utilizzando delle specifiche caratteristiche che abbiamo osservato in persone realmente conosciute. I personaggi non sono altro che un minuzioso collage di particolarità di persone vere trasfigurati e assemblati ad arte.

Qualche curiosità divertente su Virtuosismi da imbianchino da raccontare agli affezionati lettori del nostro blog?

La cosa curiosa è che l’idea embrionale di questo racconto è nata proprio mentre mi stavo adoperando a svolgere dei lavori di imbiancatura nella mia abitazione, lavori nei quali tra l’altro sono piuttosto capace. Certe volte l’ispirazione nasce nei modi più assurdi e inattesi.

La domanda che non ti ha mai fatto nessuno?

Sei felice?
Questa è forse la domanda più scomoda ed intima che le persone evitano più che per "perizia" per un’educazione sociale, un abitudine a farlo. Meglio chiedere: come stai? E il problema è risolto. Ma di certo non è la stessa cosa.

Ringraziamo Loris Grassulini per essere stato con noi. In bocca al lupo per i progetti futuri!

Silvia Pattarini

Silvia Pattarini


Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità