Gli scrittori della porta accanto

Donne ed emancipazione: 3 romanzi storici da non perdere

Donne ed emancipazione: 3 romanzi storici da non perdere

Professione lettore Di Valentina Gerini. Donne straordinarie, duro lavoro, emigrazione, lotte di classe, amori ed emancipazione: l'universo femminile narrato da tre scrittrici.

Dalla saga familiare al romanzo storico, alla biografia: tre libri della memoria che raccontano di donne straordinarie, di lavoro, di guerre, di viaggi, di lotte di classe, di amori e di emancipazione femminile.
Tre romanzi storici all'apparenza tanto diversi, in realtà affrontano tematiche comuni: La casa sull'argine di Daniela Raimondi, Biglietto di terza classe di Silvia Pattarini e Coco Chanel di Annarita Briganti.

Le donne protagoniste nella saga dei Casadio in La casa sull'argine di Daniela Raimondi sono tante e si succedono nel tempo.

Viollca, Marta, Edvige, Adele, Neve e Donata. Affrontano con coraggio imprese e disfatte, amori e passioni, dolori e perdite. Fino all'emigrazione verso l'America: «Da Milano cambiano per Genova e lì si imbarcano su qualche piroscafo della Regia Marina per cercar fortuna in terre d'America. Hanno nella valigia le fotografie dei genitori, perché loro sono vecchi e preferiscono morire di fame che partire».

L'emigrazione è anche il tema portante del romanzo storico Biglietto di terza classe, ma l'autrice, Silvia Pattarini, lo coglie come pretesto per raccontare anche di lotte di classe, di incidenti sul lavoro, di razzismo, di femminicidi, di emancipazione femminile.

Lina, protagonista indiscussa del romanzo, si trova coinvolta nelle manifestazioni di piazza: «Alcune di loro indossavano una fascia che cadeva in diagonale, dalla spalla destra terminava sotto il braccio sinistro. Riportava la dicitura “Picket ladies tailors strikers”. Altre sbandieravano cartelli di protesta».

E chi meglio dell'iconica Coco Chanel rappresenta la donna emancipata per eccellenza, con le due C? Ce lo racconta molto bene Annarita Briganti, nel suo ultimo libro dedicato alla famosa stilista.

Coco Chanel, regina indiscussa della moda e di uno stile unico e intramontabile, veste le donne e al contempo le spoglia, le rende libere da ogni stereotipo e da ogni etichetta, «Anche lei, come la comtesse Eduardo Visconti di Modrone, non ha diritto neanche al proprio nome, come d'uso è presentata al mondo senza neanche la dignità di uno status individuale, ma con un'etichetta maschile, come se fosse di proprietà del suo partner. Sono definite in base agli uomini che hanno sposato...».

Emigrazione ed emancipazione femminile fungono da testimone in questa insolita staffetta di tre libri storici che vedono le donne protagoniste, affrontare il loro destino con grande dignità, a testa alta.

Tre letture che raccontano storie d'altri tempi ma affrontano argomenti sempre molto attuali. E voi li avete già letti? Fatecelo sapere nei commenti!

Per generazioni abbiamo provato a rinunciare ai sogni, lasciando perdere l’amore, la musica, l’intima gioia della creatività e della fantasia. Ma non c’era c’era bisogno di un’antica favola di zingare e serpenti per capire che quella profezia era stata travisata...
Daniela Raimondi, La casa sull'argine

La casa sull'argine
La saga della famiglia Casadio

di Daniela Raimondi
Editrice Nord
Romanzo storico | Saga familiare
ISBN 978-8842932901
cartaceo 18,00€
ebook 9,99€


Sinossi

La famiglia Casadio vive da sempre nel borgo di Stellata, all'incrocio tra Lombardia, Emilia e Veneto. Gente semplice, schietta, lavoratrice. Poi, all'inizio dell'Ottocento, qualcosa cambia: Giacomo Casadio s'innamora di Viollca Toska, una zingara, e la sposa. Da quel momento, i discendenti della famiglia si dividono in due ceppi: i sognatori dagli occhi azzurri e dai capelli biondi, che raccolgono l'eredità di Giacomo, e i sensitivi, che hanno gli occhi e i capelli neri di Viollca, la veggente. Da Achille, deciso a scoprire quanto pesa un respiro, a Edvige, che gioca a briscola con lo zio morto due secoli prima; da Adele, che si spinge fino in Brasile, a Neve, che emana un dolce profumo quando è felice, i Casadio vivono sospesi tra l'irrefrenabile desiderio di sfidare il destino e la pericolosa abitudine di inseguire i loro sogni. E portano ogni scelta sino in fondo, non importa se dettata dall'amore o dalla ribellione, dalla sete di giustizia o dalla volontà di cambiare il mondo. Ma soprattutto a onta della terribile profezia che Viollca ha letto nei tarocchi in una notte di tempesta… La saga di una famiglia che si dipana attraverso due secoli di Storia, percorrendo gli eventi che hanno segnato l'Italia: dai moti rivoluzionari che portarono all'Unità fino agli Anni di Piombo.

Anche lei era una straniera in quella terra che la ospitava, e per alcuni mericani gli immigrati, bianchi neri o gialli, erano tutti da demonizzare. Ne concluse che tra lei e il ragazzino non ci fosse una grande differenza. Si somigliavano molto, altro non erano che due esseri umani col sogno di una vita migliore.
Silvia Pattarini, Biglietto di terza classe

Biglietto di terza classe

di Silvia Pattarini
PubMe – Collana Gli Scrittori della Porta Accanto
Romanzo storico
ISBN 978-8833669502
cartaceo 18,00€
ebook 2,99€

Sinossi

Lina ha poco più di vent’anni quando, per sfuggire alla miseria, lascia la Valtrebbia e s’imbarca su un bastimento con un biglietto di sola andata per New York. In terza classe il viaggio per mare è pieno di insidie e pericoli, tanti migranti, come lei, fuggono dalla disperazione, inseguendo il sogno di una vita migliore: la Merica. È il 25 febbraio 1904 quando sbarca a Ellis Island, l’isola delle lacrime. Dopo umilianti controlli l’attende una nuova vita da cittadina americana. Lina, determinata e coraggiosa, sarà in prima linea a lottare per l’emancipazione femminile, contro lo sfruttamento delle donne e dei minori. Incontrerà anche l’amore della sua vita ma dovrà pagarlo a caro prezzo. Cos’altro avrà in serbo per lei il destino? Quali difficoltà dovrà affrontare?

Se oggi portiamo, in tutti i sensi, i pantaloni, lo dobbiamo a lei, e anche a questo suo ritorno. La vita ricomincia a settant’anni, ed esiste un lieto fine, ma bisogna volerlo, volerlo molto. E indefessamente, senza smettere di lavorare.
Annarita Briganti, Coco Chanel

Coco Chanel
Una donna del nostro tempo

di Annarita Briganti
Cairo Editore
Biografia
ISBN 978-8830901414
cartaceo 15,00
ebook 8,99

Sinossi

La storia di ogni grande donna è la storia delle sue guerre. Quelle di Coco Chanel sono state almeno quattro: due conflitti mondiali, le battaglie sindacali degli anni Venti e Trenta, e la guerra contro i suoi fantasmi. Questa, la più cruenta di tutte, comincia con l’abbandono da parte del padre, prosegue con l’infanzia lontana dalla famiglia, «esiliata » in un convento di suore – che però, conquistato il benessere, sosterrà economicamente – e poi con la perdita di un grande amore, il più grande, e con la rinuncia a una casa vera e propria per trasferirsi al Ritz, dove il fermento quotidiano di un albergo spera possa tenere a bada il silenzio, la solitudine che da sempre l’assediano. Regina del jet-set intellettuale nella Parigi d’oro degli artisti, creatrice di uno stile immortale, diva delle sfilate internazionali, frequentatrice delle stanze del potere, amata da musicisti, poeti, aristocratici, forse in realtà Chanel ebbe due unici amici veri: le forbici d’argento che portava al collo, e i suoi libri. In una narrazione che all’intensità della ricerca unisce una concezione viva della memoria quale dimensione non del passato, ma del presente, Annarita Briganti conduce il lettore in un vero e proprio incontro con una donna che a mezzo secolo dalla scomparsa appartiene ancora, e pienamente, al nostro tempo. Nel suo racconto, i luoghi attraversati e i sentimenti vissuti fanno brillare gli eventi storici di luce propria, restituendoci la persona Chanel al di là dell’icona, le sue verità oltre le leggende e le polemiche, la sua forza oggi che, come mai prima, ne avvertiamo il bisogno.

Valentina Gerini
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di farti un giro sul nostro blog? Potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi, iscriverti alla newsletter, per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti, o all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati, oppure potresti offrirci un caffè per sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*. Il vostro feedback è davvero importante per noi.

About Silvia P.

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
    Commenta con Blogger
    Commenta con Facebook
0 commenti

Posta un commento

Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stato bene in nostra compagnia, perché non ci lasci un commento? Grazie!

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Novità editoriali


Pubblicità