Gli scrittori della porta accanto

Dicembre al cinema: 5 film da non perdere

Dicembre al cinema: 5 film da non perdere

Cinema Di Stefania Bergo. A dicembre il remake di West side story portato in sala dalla Disney, per la regia di Steven Spielberg. In uscita anche due film su celebri famiglie italiane: i Gucci e i De Filippo.

Credo di aver visto il film West side story del 1961 almeno una decina di volte. Trattansodi di un musical, più che la storia, che si rifà chiaramente a Romeo e Giulietta di Shakespeare, spettacolari sono i balletti, indimenticabile la colonna sonora. Ammetto di essere curiosa di vedere l'adattamento di Steven Spielberg. E voi?
Al cinema a dicembre anche due film che raccontano di celebri famiglie italiane: House o Gucci di Ridley Scott, con un cast stellare, tra cui Al Pacino, Lady GaGa e Jared Leto, e I fratelli De Filippo, per la regia di Sergio Rubini, con il magnifico Giancarlo Giannini nei panni di Eduardo Scarpetta.
Tra i film italiani c'è attesa anche per Diabolik, di Marco e Antonio Manetti, adattamento cinematografico delle avventure del personaggio creato da Angela e Luciana Giussani. Mentre per i più piccoli, ma non solo, a fine dicembre uscirà il secondo atteso capitolo di Sing.
Beh, che dire di più, come sempre: buona visione! Attendo i vostri feedback su questi cinque film: saranno davvero da non perdere?


HOUSE OF GUCCI

HOUSE OF GUCCI

In uscita il 16 dicembre
Drammatico, USA 2021.
Regia di Ridley Scott.
Con Lady GaGa, Jared Leto, Al Pacino, Adam Driver, Camille Cottin.
Il fatto di sangue che ha colpito la nota famiglia italiana della moda con l'assassinio del pioniere Maurizio Gucci il 27 marzo 1995.
Il film è ispirato alla sconvolgente storia vera della famiglia che ha fondato Gucci. La casa di alta moda italiana diventata famosa in tutto il mondo. Il film racconta tre generazioni di Gucci attraverso tre decenni. Potere, Creatività, Ambizione, Tradimento, Vendetta e un omicidio. Tutto per il controllo della Maison che portava il nome della loro famiglia.



DIABOLIK

DIABOLIK

In uscita il 16 dicembre
Commedia, Italia 2021.
Regia di Marco Manetti, Antonio Manetti.
Con Luca Marinelli, Miriam Leone, Valerio Mastandrea, Claudia Gerini, Vanessa Scalera.
Un Diabolik non edulcorato, ma nemmeno cattivo.
Diabolik colpisce ancora. Saranno i Manetti bros. a dare vita al ladro più affascinante e inafferrabile della storia del fumetto con un film prodotto da Mompracem con Rai Cinema, e in associazione con l'editore Astorina, la casa editrice fondata dalle sorelle Angela e Luciana Giussani che dal 1962 pubblica le avventure di Diabolik.
«Per raccontare davvero Diabolik è impossibile non raccontare Eva Kant: sarà coprotagonista del nostro film al 100%, vogliamo raccontare l'incontro tra Diabolik ed Eva, due anarchici in un mondo di assoggettati depressi. Il nostro sarà un film di azione sì, ma anche oscuramente romantico.» [Marco Manetti]


I FRATELLI DE FILIPPO

I FRATELLI DE FILIPPO

In uscita il 13 dicembre
Drammatico, Italia 2021.
Regia di Sergio Rubini.
Con Mario Autore, Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel, Biagio Izzo, Giancarlo Giannini.
Sergio Rubini firma un ritratto della famiglia di artisti De Filippo.
Napoli, inizi del ‘900. Eduardo, Peppino e Titina vivono assieme alla madre Luisa De Filippo. Il padre naturale Eduardo Scarpetta, che è il più famoso attore e drammaturgo di quel periodo, si spaccia come loro zio, li trascura completamente ed è spesso severo nei loro confronti. Gli ha però trasmesso l’amore per il teatro e li ha fatti recitare fin da piccoli. Alla sua morte, nel 1925, non gli ha lasciato nulla; l’eredità infatti è stata spartita dalla famiglia legittima. Suo figlio Vincenzo, dopo aver ereditato la compagnia, cerca di avere tra gli attori sia Eduardo che Peppino. Con il primo nascono subito i contrasti, l’altro invece per un po’ recita per lui. Il grande desiderio dei De Filippo, malgrado i loro contrasti, è quello di fondare un trio con un repertorio tutto loro. E una notte di Natale, del 1931, il sogno comincia si avvera al Cinema Teatro Kursaal. Accompagnato dalle musiche di Nicola Piovani, il film ripercorre le fasi più importanti della loro infanzia e adolescenza e segue il binario parallelo del palcoscenico che s’incrocia con la vita privata. Il disagio di quello che è diventerà uno dei più grandi drammaturghi del Novecento, è pienamente nelle corde di Rubini nel modo di filmare l’appartenenza dei personaggi ai luoghi. Poi si fa da parte. Le luci dello spettacolo sono tutte per i protagonisti dove emerge tutta la tecnica di Giancarlo Giannini nei panni di Eduardo Scarpetta.


West Side Story: Steven Spielberg dirige l'adattamento del celebre musical di Broadway, remake dell'omonimo film del 1961.

West Side Story

Drammatico, Musical - USA, 2021.
Regia di Steven Spielberg.
Con Ansel Elgort, Rita Moreno, Ariana DeBose, David Alvarez, Josh Andrés Rivera.
Distribuzione Walt Disney.
In uscita il 23 dicembre

A quasi cinquant'anni di distanza dal primo adattamento per il cinema, Steven Spielberg ha voluto assumersi oneri e onori della regia del remake del grande classico West Side Story. Com'è noto, il musical del 1961 portava sul grande schermo una versione moderna e newyorkese di Romeo e Giulietta che, fin dalla seconda metà degli anni 50, aveva goduto di un grande successo a Broadway. Questa nuova versione di quello che è diventato un grande classico del 900 si propone di essere più fedele alla versione teatrale originale della trama e dovrebbe ristabilire il giusto ordine delle canzoni, che nel '61 venne invece modificato. Lo sfondo, però, sarà sempre l'iconica New York anni 50.
« West Side Story è un film perfetto, sommerso dai primati, amato da generazioni e benedetto dalla critica. Molti pensano che non andasse toccato. Cosa puoi aggiungere, o evolvere, o adattare a questa epoca? Vediamo come un mago come Spielberg si inventerà.»
www.mymovies.it




SING 2

SING 2

In uscita il 23 dicembre
Animazione, Commedia - USA 2021.
Regia di Garth Jennings, Christophe Lourdelet.
Con Frank Matano, Jenny De Nucci, Valentina Vernia, Zucchero, Matthew McConaughey
Un musical ad alto tasso di intrattenimento. La Illumination si sfida da sola e supera brillantemente la prova.
I protagonisti di Sing lasciano il Moon Theatre per approdare ad un palcoscenico più grande.
Buster Moon crede nel proprio gruppo di lavoro, non ha dubbi che Rosita, la maialina piena di figli, possa fare la protagonista di un grande musical, né che Gunter, il maiale nordico, possa inventare uno show all'altezza di Jimmy Crystal. Sì, perché è proprio a Redshore City, la capitale dello showbusiness, che Moon vuole andare, per convincere il famoso produttore che farebbe bene a scommettere su di loro. Poco importa se dovrà inventarsi uno stratagemma per arrivare al suo cospetto. E magari assumere la sua poco dotata figlia Porscha. E persino impegnarsi a riportare sul palco un mito della musica che non si fa più vedere da quindici lunghi anni: Clay Calloway. Ci sono vari modi di concepire un sequel dal punto di vista narrativo. Trattandosi di spettacolo e di competizione canora, Sing 2 sceglie giustamente di cavalcare il tema, puntando più in alto. Non più il teatro di provincia, dunque, dove Moon e la sua squadra hanno dimostrato di essere dei fuoriclasse assoluti, ma "la grande città", dove non sono che dei provinciali, senza look e senza esperienza, costretti a dover dimostrare da capo di potercela fare, di avere la stoffa per impressionare un pubblico mille volte più ampio ed esigente.


Credits: www.mymovies.it



Stefania Bergo
Ti siamo davvero riconoscenti per il tempo che ci hai dedicato. Se sei stat* bene in nostra compagnia, che ne dici di iscriverti alla newsletter per restare sempre aggiornat* sui nostri argomenti? Potresti anche iscriverti all'Associazione Gli Scrittori della Porta Accanto APS, per usufruire di promozioni e contenuti dedicati o semplicemente offrirci un caffè e sostenere il nostro lavoro. Te ne saremmo davvero grat*!
Oppure potresti lasciarci un commento per farci sapere che ne pensi di questo articolo (puoi commentare con Blogger o Facebook), il tuo feedback è davvero importante per noi.
NB: Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi della immagine o della onorabilità di terzi, razzisti, sessisti, spam o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy e, in ogni caso, ritenuti inadatti ad insindacabile giudizio degli autori stessi.

About Gli Scrittori della Porta Accanto

Il webmagazine degli scrittori indipendenti.
0 commenti

Posta un commento

<< ARTICOLO SUCCESSIVO
Post più recente
ARTICOLO PRECEDENTE >>
Post più vecchio
Home page

Pubblicità
Prenota il tuo viaggio in Italia con Booking.com



Libri in evidenza


Pubblicità